image

Lavorare con gli animali: come fare, corsi e opportunità

Le opportunità per lavorare con gli animali non mancano. In questo approfondimento vedremo che esistono lavori d’ogni tipo. Da quelli che richiedono una laurea come il veterinario, a lavori che richiedono di frequentare un corso specifico, fino ai lavoretti e alle varie attività di volontariato ideali per chi desidera stare a contatto con cani, gatti, conigli, cavalli.

Lavorare con i cani, con i gatti e con gli animali in generale è un desiderio comune in molte persone. Aiutare gli animali è un desiderio nobile che mostra una grande bontà d’animo.

Perché lavorare con gli animali

Gli animali sono da sempre presenti nella vita dell’uomo. In passato come oggi hanno un ruolo fondamentale.

Gli animali di compagnia riempiono le giornate dei padroni, migliorano l’umore, riducono i livelli di stress. Oltre ai noti cani e gatti, ormai presenti in quasi ogni famiglia in Italia, vi sono anche tanti altri animali che hanno con l’uomo un rapporto di aiuto reciproco.

Si pensi agli allevamenti, o agli animali utilizzati per il trasporto di cose e persone. E poi vi sono un gran numero di animali selvatici, spesso anche loro bisognosi dell’aiuto umano, il quale si traduce in azioni volte alla tutela della loro salute e del loro habitat.

Generalmente si decide di lavorare e aiutare gli animali già da quando si è bambini.

Lavorare con gli animali non ha bisogno di grandi motivazioni. Tutti coloro che decidono ad esempio per una carriera da veterinario, da toelettature, da addestratore cinofilo o da biologo marino, sono spinti da un profondo legame con il mondo animale, che li spinge a fare il massimo per il loro benessere.

Lavorare a contatto con gli animali: cosa serve

Prima di approfondire effettivamente quali sono i principali lavori a contatto con gli animali, la formazione e le competenze richieste, soffermiamoci su quali doti umane accomunano coloro che provano un profondo legame con cani, catti, cavalli, e in generale con il mondo animale.

Empatia

Per lavorare con gli animali, indipendentemente dalla tipologia di lavoro, l’empatia non può mancare. Si tratta di una soft skill che in questo ambito assume un’importanza rilevante.

Grazie a questa si riesce a comprendere nel profondo gli animali, che sappiamo comunicano in maniera diversa rispetto agli uomini.

È grazie all’empatia che è possibile comprendere le varie sfumature caratteriali degli animali, se sono spaventati o a loro agio, se hanno bisogno di aiuto e di cure.

Sensibilità

Se il desiderio è aiutare gli animali, bisogna chiedersi se si è dotati anche di una profonda sensibilità e pazienza.

Gli animali possono essere aggressivi con l’uomo quando si sentono minacciati, potrebbero avere problemi di ambientamento e in generale creare situazioni ambigue e stressanti.

I bravi veterinari, addestratori, allevatori, sono tutte persone dall’animo sensibile, capaci di lasciare all’animale i suoi tempi e i suoi spazi.

Comunicazione

Le competenze comunicative sono imprescindibili per avere successo in tutte le professioni che in un modo o nell’altro si prendono cura del benessere e della tutela degli animali.

In questo ambito la comunicazione è fondamentale. Un veterinario, ad esempio, ogni giorno è chiamato non solo a curare l’animale ma anche a relazionarsi con i padroni, che spesso sono spaventati e confusi almeno quanto l’animale. Un simile discorso vale per chi lavora in un canile, in una toeletteria per animali, o come pet therapist.

Come lavorare con gli animali: Università

Come lavorare con gli animali? È possibile sia specializzandosi in una professione che per essere svolta richiede almeno un titolo di laurea, sia frequentare corsi abilitanti ad un mestiere, sia vi sono molti lavori che possono essere svolti senza alcun titolo.

Chiaramente frequentare l’Università e successivamente un Master apre le porte ad una serie di occupazioni diversamente inaccessibili.

Vediamo quali sono i corsi di laurea più indicati per chi ama gli animali e sogna una carriera da dedicare a loro.

Veterinaria

Quella del veterinario è sicuramente la professione che più nell’immaginario comune permette di lavorare a stretto contatto con gli animali.

Dopo aver conseguito il diploma, l’aspirante veterinario può iscriversi ad una delle diverse facoltà presenti in Italia, ad esempio: Medicina Veterinaria a Bologna o Medicina Veterinaria a Milano. Si tratta di un percorso di laurea a ciclo unico della durata di 5 anni.

Laurearsi in Veterinaria risponde all’esigenza di chi è alla ricerca di futuri lavori a contatto con animali. Infatti, non bisogna pensare che l’unico sbocco lavorativo sia quello del veterinario in senso stretto.

Il professionista può altresì trovare occupazione in vari ambiti della filiera alimentare, lavorando presso allevamenti, aziende agricole e cooperative, optando così per un mestiere all’aria aperta e sicuramente in costante contatto con vari animali.

Agraria

Le Facoltà di Agraria o Scienze Agrarie sono diffuse in Italia: Bologna, Napoli e Firenze.

Laurearsi permette in vari modi di lavorare con gli animali. Tra le opportunità professionali nell’ambito, ad esempio, è possibile lavorare nelle aree protette e nei parchi nazionali occupandosi della tutela della flora e della fauna, presso le aziende agricole, presso grandi organizzazioni come la FAO.

Biologia

Anche laurearsi in Biologia può offrire interessanti opportunità per lavorare a contatto con gli animali.

Tendenzialmente il Biologo trova occupazione presso i lavoratori, i centri di ricerca o nelle industrie: alimentari, farmaceutiche o cosmetiche.

Tuttavia, non mancano le occasioni di lavoro e contatto con gli animali specializzandosi in fauna selvatica. In particolare, le attività “sul campo” sono molto frequenti e necessarie per osservare la vita degli animali allo stato selvatico.

Si evidenzia la possibilità di specializzarsi come biologo della conservazione, occupandosi di studiare l’ambiente trovando le migliori soluzioni a tutela della specie in via d’estinzione.

È possibile verificare l’offerta formativa proposta da varie università, tra cui: l’Università di Padova o l’Università di Pisa.

Scienze zootecniche e scienze naturali

In alternativa si può pensare ad un percorso di formazione finalizzato a diventare zoologo. Lo zoologo si occupa specificatamente di tutelare le specie animali e le sue conoscenze e competenze sono molto richiesta nei bioparchi, nelle riserve naturali, dalle associazioni per la protezione animale.

Non esiste un corso di laurea specifico per zoologi, tuttavia un titolo in Scienze Zootecniche, in Produzioni animali o in Scienze Naturali è ideale per far evolvere il proprio lavoro nella suddetta direzione.

Allevamento e benessere degli animali

Si stanno diffondendo anche corsi di laurea specifici sull’allevamento e il benessere degli animali.

In particolare, si segnala la proposta dell’Università degli Studi di Milano. Il corso è mirato a formare figure in grado di gestire allevamenti per varie tipologie di animali, cani, gatti, cavalli.

Si tratta di un corso molto specifico sono previsti esami quali: anatomia degli animali d’affezione, genetica, chimica, principi di economia, matematica, statistica e fisica.

Corsi per lavorare con gli animali

Vediamo ora una serie di corsi che possono essere frequentati per lavorare con gli animali. Questi corsi sono l’ideale per svolgere vari lavori con gli animali pur non disponendo di una laurea.

In generale, tali percorsi prendono il nome di corsi in Animal Care.

Tendenzialmente le aree di specializzazione sono 4. Un corso in Animal Care permette di diventare:

Addestratore cinofilo

Conseguire il titolo di addestratore cinofilo permette di lavorare con i cani. Si tratta di un lavoro di alta responsabilità. Il compito principale è addestrare il cane affinché possa migliorare il rapporto con il padrone.

Gli addestratori lavorano altresì a contatto con le forze dell’ordine nell’ambito dell’addestramento dei cani antidroga, come anche possono specializzarsi nell’addestramento di cani per non vedenti.

La professione rappresenta un’opportunità concreta di lavoro, la richiesta è elevata, le opportunità di formazione, anche online, non mancano.

A tali aspetti si aggiungono i guadagni. L’addestratore cinofilo è un lavoro che porterà soddisfazioni anche in questo senso. Un bravo addestratore può guadagnare oltre i 2.000 EUR mensili.

Allevatore cinofilo

Non mancano le attività per lavorare con gli animali senza laurea che allo stesso tempo permettono di avviare una nuova attività in proprio.

Oltre il suddetto addestratore cinofilo, si può pensare di diventare allevatore cinofilo. In questo caso, frequentare un apposito corso, permette di acquisire tutte le conoscenze per aprire un proprio allevamento.

In particolare, il futuro titolare o dipendente della struttura, viene preparato in tematiche quali: pedigree dei cani, crescita e alimentazione, vaccinazioni, accoppiamento.

Assistente Veterinario

È sufficiente frequentare un corso di specializzazione in assistente veterinario per poter occuparsi di vari compiti all’interno degli ambulatori veterinari.

L’assistente, a seconda dell’esperienza, si occupa di varie mansioni. Ad esempio, assiste il veterinario durante le operazioni chirurgiche, si prende cura degli animali dopo l’intervento, verifica la condizione fisica dell’animale, si relaziona con i clienti e si occupa anche di operazioni di primo soccorso. La professione per essere svolta non richiede una Laurea.

Toelettatore

Quella del toelettatore è una professione emergente indispensabile per il benessere degli animali da compagnia, principalmente cani e gatti.

Il lavoro consiste nel prendersi cura dell’igiene dell’animale. In particolare, occupandosi della pulizia del pelo, del taglio delle unghie e della cura di zone come: orecchie, occhi e denti.

È un lavoro sicuramente a contatto con gli animali e anche di grandi responsabilità.

Pet Therapist

Quella del pet therapist è probabilmente tra le professioni più recenti tra quelle riportate finora.

La pet therapy anche conosciuta come Animal Assisted Therapy consiste nell’utilizzo di cani, gatti, delfini, cavalli, al fine di migliorare la qualità della vita delle persone.

Queste ultime sono persone in stato di convalescenza, malate o con una qualche tipologia di disturbo: ansia, stress, depressione.

Secondo numerosi studi, un animale può essere di grande aiuto e supporto alle persone di difficoltà, aiutandole a superare il problema di cui sono affette.

La pet therapy, unita ad un adeguato trattamento farmacologico, può essere dunque benefica per molte persone, aiutandole ad affrontare un periodo difficile, a ritrovare l’autostima, la motivazione e la felicità.

In rete sono presenti numerosi opportunità per conseguire attestati propedeutici allo svolgimento del lavoro del pet therapist, una professione la cui validità è stata riconosciuta dal Decreto del Presidente del consiglio dei ministri del 28 febbraio 2003.

Falconiere

Anche gli uccelli sono animali e sono previsti diversi corsi di avviamento a varie professioni.

In particolare, la professione del falconiere, potrebbe essere la soluzione giusta per chi cerca un’esperienza di lavoro con gli animali diversa.

Diventare falconiere significa addestrare un falco o un altro esemplare di rapace al fine di cacciare varie tipologie di prede in sinergia con l’uomo.

È un’attività antica, sviluppatasi in Europa durante il Medioevo. L’addestramento è una pratica molto complessa. È imprescindibile dedicare molte ore all’apprendimento e alla pratica.

Responsabile di negozio animali

È possibile frequentare un corso per gestire con successo un Pet Shop, o in italiano, un negozio di animali.

Il responsabile deve acquisire tutta una serie di competenze per gestire il negozio: adottare strategie di marketing per farsi conoscere sul territorio, saper consigliare i clienti sui migliori prodotti alimentari e cosmetici, selezionare con cura i fornitori, conoscere alcune nozioni basilari in ambito veterinario e in generale riuscire a soddisfare una clientela molto esigente.

Nutrizionista animale

Infine, sono presenti diversi corsi dedicati alla corretta nutrizione degli animali. I corsi si rivolgono a tutti coloro che desiderano avviare una professione ancora poco diffusa in Italia: il nutrizionista per gli animali.

Così come il nutrizionista per l’uomo, anche gli animali, cani, gatti e animali per l’allevamento per mantenersi sani e in forma devono seguire un’alimentazione sana e corretta.

Conseguire l’attestato di nutrizionista animale permette diversi sbocchi lavorativa. La figura può lavorare presso grandi centri veterinari, oppure come consulente interno o esterno di grandi allevamenti. In alternativa può anche svolgere il lavoro in proprio come libero professionista.

Lavorare con animali senza laurea

È possibile lavorare con gli animali anche senza laurea e, a volte, senza dover frequentare corsi specifici. Chiaramente si tratta di lavori di meno responsabilità ma non per questo meno importanti e richiesti. Molti di questi lavori sono su base volontaria:

Dog sitter

Un classico lavoro per arrotondare scelto da molti giovani è quello del dog sitter.

Il lavoro è abbastanza semplice, consiste semplicemente nel portare a spasso uno o più animali a quattro zampe per conto dei proprietari. Questi ultimi infatti spesso hanno bisogno di qualcuno che di tanto in tanto si occupi di far uscire l’animale, magari perché impegnati nel lavoro o in altre attività.

Trovare lavoro come dog sitter non dovrebbe essere molto difficile per chiunque risiede in medio, grandi città.

Fattoria didattica

Sono innumerevoli i lavori con gli animali. Alcuni di questi permettono di trascorrere intere giornate all’aria aperta.

In tal senso si può pensare ad un lavoro come operatore di fattoria didattica. Numerose aziende agricole in Italia, propongono il servizio di fattoria didattica, il quale consiste nel promuovere prodotti agroalimentari, concetti come sostenibilità ambientale e organizzare varie attività informative.

In particolare, i bambini sono tra i più assidui frequentatori delle fattorie didattiche, incuriositi dal mondo animale e vegetale.

Sebbene non sia obbligatorio avere un attestato, alcune regioni propongono corsi di formazione gratuiti finalizzati a preparare al meglio l’operatore.

Volontariato

Esistono molteplici associazioni a tutela dell’ambiente e degli animali che offrono l’opportunità a chiunque desideri di lavorare come volontario.

Le attività proposte sono diverse. I volontari e gli addetti si occupano ad esempio: di reinserire gli animali nel loro habitat naturale, di contrastare le attività illegali di caccia e bracconaggio, di aiutare gli animali domestici trovati abbandonati.

Esistono altresì associazioni per la tutela degli animali acquatici. Si pensi alle tartarughe o ai delfini, animali molto diffusi in Italia, spesso messi in pericolo dall’attività umana.

Canile

Lavorare in un canile è un’altra occasione concreta per chiunque desidera aiutare gli animali, in particolare i cani.

Stime riportano che ogni giorno vengano abbandonati circa 300 cani. Questi, nel migliore dei casi, finiscono nei canili dove volontari e addetti si prendono cura di loro.

L’obiettivo ultimo è trovare una nuova famiglia all’animale. È un lavoro di grande responsabilità, spesso gli animali sono spaventati e traumatizzati. È compito degli operatori tranquillizzarli e garantirgli il miglior futuro possibile.

Pensione per animali

Trovare occupazione in una pensione per animali risponde appieno al desiderio di chi continua a ripetersi: “Voglio aiutare gli animali”.

Le pensioni sono delle strutture che possiamo definire come alberghi per cani e gatti. Le persone, soprattutto in estate, prima di partire per le vacanze, sono solite rivolgersi a queste strutture affidando loro i propri animali domestici per qualche giorno o anche alcune settimane.

È un lavoro di grande responsabilità poiché si tratta di prendersi cura degli animali, assicurando loro un luogo protetto dove stare, oltre che curarsi dell’alimentazione e dell’igiene.

Zoo

Chiudiamo l’elenco delle opportunità per lavorare con gli animali senza laurea evidenziando la possibilità di lavorare in uno zoo.

Si tratta di un’ottima occasione stare a contatto con gli animali. Sono molte le tipologie di lavoro presenti in queste strutture.

Non sono richiesti particolari attestati, ad esempio, per lavorare come addetto, o guardiamo. Si tratta di un due lavori per lo più manuali che richiedono una certa flessibilità e talvolta un importante dispendio di energie dal punto di visto fisico.

Trattandosi di strutture molto grandi, in uno zoo possono trovare lavoro anche i veterinari, come anche biologi e zoologi.

Iscriviti al Canale Telegram di Cercalavoro.it

lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.