image

Guadagnare con fiverr, come fare e quanto si guadagna

Avevi mai pensato che puoi guadaganre con Fiverr? Non conosci la piattaforma? Fiverr è una piattaforma per freelances e liberi professionisti fondata da Micha Kaufman e Shai Wininger attiva dal 2010.

Fiverr conta oltre 2.5 milioni di utenti attivi ed è un servizio disponibile in 160 paesi nel mondo.

I freelances italiani possono registrarsi e utilizzare il portale per lavorare da remoto proponendo varie tipologie di lavori che prendono il nome di gig.

La piattaforma è molto popolare negli Stati Uniti e in Europa. In questo articolo sono trattati gli argomenti principali: vedremo nel dettaglio cos’è Fiverr, come funziona, cosa vendere e soprattutto cosa fare per guadagnare.

Cos’è e come funziona Fiverr

Fiverr è tra i marketplace più conosciuti e utilizzati al mondo. Lo scopo principale della piattaforma è mettere in contatto venditori con gli acquirenti di servizi digitali.

A tutti gli effetti la piattaforma Fiverr, disponibile anche come app per smartphone Android e iOS, offre un servizio di intermediazione.

Ciò che contraddistingue la piattaforma da altri siti per freelances è, fondamentalmente, l’idea di standardizzare e semplificare il più possibile il lavoro.

In altre parole, l’intento degli sviluppatori è quello di creare un ambiente dove il venditore spiega esattamente cosa propone e a quale prezzo e l’acquirente può acquistare il servizio senza neanche dover entrare preventivamente il contatto con il seller.

Una volta acquistato il servizio, infatti, bisogna solo inserire le informazioni necessarie per svolgere il lavoro.

Tale concetto è vero e non è raro che il freelance riceva richieste di compiti da svolgere senza neanche prima essere entrato in contatto con l’acquirente.

Tuttavia, è piuttosto comune leggere nelle descrizioni dei venditori la richiesta di essere contattati prima ordinare un servizio.

Un acquirente interessato ad un servizio: un lavoro di traduzione, lo sviluppo di un sito web, la creazione di un logo, la stesura di un testo e così via, può scegliere tra decine di migliaia di annunci pubblicati da freelances da tutto il mondo.

Ogni venditore ha una propria pagina personale e ha la possibilità di pubblicare una o più gig descrittive del servizio offerto.

Ogni gig contiene le seguenti informazioni:
• descrizione del servizio
• prezzo
• numero di giorni necessari per svolgere il lavoro
• domande frequenti (opzionale)
e sono accompagnate da un’immagine e talvolta da un video esplicativo del servizio. Non è raro trovare altresì presenti alcuni estratti dei lavori precedentemente svolti dal venditore.

Il funzionamento del portale è molto semplice, per i venditori (sellers) ma soprattutto per gli acquirenti (buyers) i quali hanno la facoltà di richiedere il servizio semplicemente cliccando sul pulsante “acquista”.

Nella maggior parte dei casi, i venditori preferiscono avere un confronto con il professionista o con il freelance e pertanto utilizzano l’apposito servizio di messaggistica istantanea per discutere del lavoro da svolgere, accordarsi sul prezzo e verificandone la fattibilità.

I prezzi su Fiverr sono variabili e dipendono dal servizio. Il prezzo minimo è di 5 USD che al cambio attuale sono circa 4 EUR. Il prezzo massimo impostabile dal venditore è di 10.000 USD circa 8.300 EUR.

La piattaforma trattiene il 20% per ogni acquisto come commissione e offre una vasta gamma di servizi finalizzati ad aumentare gli introiti.

Gli utenti, infatti, non solo possono vendere o acquistare varie tipologie di servizi digitali, ma possono acquistare video-corsi i quali, dopo averli frequentati, vengono in automatico inseriti nel profilo del freelance. I seller hanno la facoltà di usufruire anche di alcuni strumenti di marketing a pagamento per aumentare la visibilità dei propri gigs sul portale.

Come lavorare su Fiverr

Decidere di lavorare su Fiverr è un’opportunità per freelances e professionisti che sono alla ricerca di un portale che permette una grande visibilità.

Iniziare a vendere i propri servizi è piuttosto semplice basta seguire i seguenti passaggi:

• Impostare il profilo venditore (l’accesso può essere fatto anche con l’account Google);
• Creare il gig
• Impostare i prezzi
• Mettere online il servizio.

Vendere dei servizi digitali su Fiverr è semplice, i passaggi da seguire sono pochi.

Tuttavia, non basta proporre un servizio di copywriting, un lavoro di grafica o di programmazione o ciò che un freelance è in grado di svolgere per aspettarsi di ricevere offerte di lavoro e iniziare a guadagnare.

Ogni aspetto deve essere curato al meglio e soprattutto all’inizio può essere vantaggioso offrire un servizio ad un prezzo concorrenziale, al fine di attirare i primi clienti, collezionare le prime recensioni, iniziando così ad aumentare la visibilità sul portale.

Per lavorare su Fiverr può essere utile seguire i seguenti consigli:

Studiare il portale Fiverr

Proporre i propri servizi su Fiverr significa creare un profilo, inserire una descrizione spiegando quali sono le proprie competenze, il livello di esperienza e può essere utile cercare di distinguersi rispetto gli altri utenti.

Studiando il portale e le offerte, ci si renderà presto conto di cosa vuol dire approcciarsi ad un mercato globale.

Lavori quali: sviluppare un sito web o un’app, svolgere un servizio di traduzione, creare un video, proporsi come voce narrante di un contenuto, ma anche creare un logo, gestire una o più pagine social, editare un contenuto grafico con Photoshop, giusto per riportare alcuni esempi; sono servizi offerti da persone provenienti da tutto il mondo e presenti sul portale.

Ciò vuol dire che, la concorrenza è molto alta e, dettaglio non trascurabile, molti utenti possono permettersi di offrire un servizio a prezzi altamente competitivi in quanto il luogo da dove provengono ha un costo della vita inferiore rispetto all’Italia o all’Europa in generale.

Distinguersi dalla concorrenza

Conoscenze in marketing, SEO e il personal branding sono fondamentali per poter lavorare e guadagnare su Fiverr.

Il freelance, infatti, quando propone un servizio deve avere cura di inserire nella descrizione tutta una serie di parole chiave che possano aiutare il proprio gig ad indicizzarsi al meglio.

Inoltre, avere una pagina social e un sito web per pubblicizzare i propri servizi esternamente alla piattaforma può essere utile per generare traffico e salire nel motore di ricerca interno alla piattaforma.
Il freelance è altresì un buon venditore e quindi risulta necessario applicare alcune regole di marketing per riuscire a persuadere il potenziale clienti ad acquistare il proprio servizio.

Infine, è bene tener presente che Fiverr è una piattaforma internazionale, pertanto, se una parte dei potenziali clienti è di origine italiana, la larga parte proviene dall’estero. Ciò vuol dire che la conoscenza dell’inglese è fondamentale per: scrivere la descrizione dei servizi, mantenere una conversazione e comprendere di cosa ha bisogno il cliente non italiano, allargare la propria potenziale platea di contatti.

Guadagnare su Fiverr, come fare?

Dopo aver creato le proprie gigs, descritto puntualmente i servizi e dopo aver stabilito i prezzi, investito del budget per aumentare la propria visibilità sul marketplace, bisogna solo attendere di ricevere il primo ordine.

Il primo ordine su Fiverr può essere ottenuto o aspettando che sia un compratore a farsi avanti, oppure verificando nella sezione “buyer requests” le richieste.

Una volta ricevuto o ottenuto un primo lavoro su Fiverr non resta che mettersi all’opera e una volta terminato consegnare l’ordine all’acquirente.

Quest’ultimo può accettare l’ordine se soddisfatto, oppure richiedere una revisione.

È dunque l’acquirente ad avere l’ultima parola e solo quando sarà pienamente soddisfatto del servizio accetterà il lavoro e permetterà di rendere effettivo il guadagno.

A lavoro terminato, il compratore può lasciare una recensione attribuendo da una a cinque stelle per le seguenti categorie:
• Livello di comunicazione
• Raccomanderesti il venditore ad un amico
• Il servizio ricevuto è come descritto.

Ne consegue che, mantenendo alto il rating e accumulando recensioni le richieste tendenzialmente aumentano e così i guadagni.

I guadagni su Fiverr sono determinati dal tipo di servizio che si offre.

Il prezzo minimo per ogni servizio è di 5 USD, una cifra che per un italiano, considerando il cambio EUR-USD oltre che le commissioni del 20% è praticamente irrisoria.

Pertanto, per guadagnare su Fiverr il consiglio è di impostare un prezzo che effettivamente permetta di rientrare del tempo speso per svolgere un lavoro.

Indipendentemente dal servizio offerto, è bene scegliere un prezzo che tenga conto dei seguenti aspetti:
• Tempo speso per svolgere il lavoro;
• Tempo impiegato per accordarsi sul lavoro da svolgere;
• Eventuale tempo necessario per rivedere il lavoro;
• Commissioni del 20%;
• Ulteriori tasse da dichiarare al fisco.

I suddetti aspetti sono da considerare quando si stabilisce un prezzo. Per aumentare i guadagni su Fiverr, il freelance dovrebbe andare alla ricerca di lavori il quanto più lunghi possibile.

Ciò permette di accordarsi una sola volta con il cliente, evitando quindi di trattare con molte persone ognuna delle quali ha esigenze e richieste diverse che, alla fine dei conti, soprattutto per piccoli importi, comportano un dispendio non indifferente di tempo speso solo per comprendere i vari e diversi lavori da svolgere.

Dopo che il lavoro è stato accettato dal cliente in 14 giorni (o 7 giorni per gli utenti top rated) avviene l’accredito dell’importo.

I fondi possono essere trasferiti o sul proprio account PayPal oppure direttamente sul conto corrente bancario.

Guadagnare con Fiverr: una vetrina per mettere in mostra il proprio talento
Fiverr può essere un inizio per chiunque abbia un talento e delle competenze.

Il venditore soddisfatto, come abbiamo visto, generalmente lascia una recensione positiva fondamentale per aumentare la propria visibilità sul portale.

È facile leggere di freelance che sono riusciti ad avere successo come freelance iniziando proprio con Fiverr.

La piattaforma è l’ideale per coloro che hanno competenze in servizi molto richiesti che poche persone sono in grado di svolgere.

Per fare un esempio: un lavoro di inserimento dati o di traduzione dall’italiano all’inglese, sono servizi molto inflazionati e offerti da una moltitudine di utenti.

Quando la concorrenza è elevata pur di lavorare si tende ad offrire un servizio ad un prezzo molto basso, a volte troppo basso e non sempre è detto che, così facendo, si riesca ad ottenere il lavoro.

La realtà dei fatti a volte è più semplice di quanto sembri. Coloro che possiedono un talento ed elevate competenze in servizi realmente richiesti: sviluppo app, chat bot, conoscenze in WordPress, sviluppo di e-commerce, giusto per riportare alcuni servizi particolarmente in voga su Fiverr, possono in breve tempo mettere in mostra le competenze ed affermarsi con successo sul portale.

Sebbene Fiverr tenti di ostacolare in diversi modi la possibilità che gli utenti (venditore e acquirente) si accordino al di fuori della piattaforma al fine di evitare le commissioni, in realtà, è estremamente semplice scambiarsi i numeri di telefono e continuare il rapporto di lavoro esternamente.

Il suddetto aspetto, comporta che molti freelance italiani ed esteri utilizzino Fiverr per i lavori sporadici e sono soliti scambiarsi il numero di telefono e i vari contatti con il cliente quando si prospetta un’opportunità di lavoro continuata nel tempo.

I lavori più pagati su Fiverr

Al fine di riuscire a guadagnare su Fiverr, l’ambizione dovrebbe essere quella di conquistare la certificazione di Fiverr Pro, diventando così un venditore verificato e consigliato dalla piattaforma stessa.

Piattaforme come Fiverr, infatti, rientrano in quei portali che hanno contribuito alla diffusione della gig economy anche chiamata economia dei lavoretti.

Limitarsi a svolgere piccoli lavori, mal retribuiti e poco qualificati su Fiverr come in altre simili piattaforme, rappresenta un rischio per il freelance in quale può ritrovarsi senza tutele, costretto ad una continua politica dei prezzi al ribasso e sottoposto a continui stress e rischio burnout.

Ne consegue che, il lavoro del freelance deve essere svolto orientandolo sempre verso il raggiungimento di un elevato standard qualitativo il quale non può essere raggiunto proponendo lavoretti che possono essere alla portata di chiunque disponga di un Pc e una connessione ad Internet.

I lavori più pagati su Fiverr sono dunque quelli che richiedono elevate competenze e studi approfonditi. Vediamone alcuni.

Produzione video-marketing

Come confermato da Fiverr coloro che producono video in alta qualità e finalizzati per il marketing sono tra i freelance che più possono permettersi di mantenere elevati i prezzi.

Si parte da un minimo di 300 EUR fino a 10.000 EUR per progetto.

La produzione video più in voga è quella volta ad inserire contenuti su piattaforme quali: YouTube, Instagram e Facebook per conto di aziende medio grandi, le quali sono più propense alla spesa ma sono anche quelle che meno utilizzano piattaforme come Fiverr.

Creazione siti web

Coloro che realizzano un sito web hanno altresì una buona possibilità di guadagnare cifre elevate. Il minimo richiesto per un sito web che si rispetti è di 500 EUR ma la cifra può arrivare anche a 5.000 EUR.

I sellers Pro di Fiverr conoscono e sanno realizzare siti web con WordPress, SquareSpace, Weebly e Wix venendo così incontro ad una vasta utenza.

Molti venditori hanno altresì competenze diversificate in Photoshop, CSS e Javascript.

Sviluppo App mobile

Anche gli sviluppatori di app possono ambire ad elevati guadagni su Fiverr. Lo sviluppo di un’app comporta infatti una spesa minima di 300 EUR che può arrivare anche a 3.000 EUR. I freelances in questione, per poter guadagnare il più possibile, devono saper sviluppare app sia per Android che per iOS.

Sviluppo ChatBot

Tutto ciò inerente all’intelligenza artificiale ha un futuro. Pertanto, i professionisti in sviluppo di chatbot possono richiedere ingenti cifre per sviluppare un bot che in automatico svolga operazioni, ad esempio, su: Skype, su un sito Web oppure su Slack.

Progettazione grafica

Quando non si hanno competenze in sviluppo software e app, allora un freelance può pensare alla progettazione grafica, un settore dove la creatività à è fondamentale e può essere ancora utilizzata come leva per guadagnare.

La progettazione grafica permette di guadagnare ancor di più se svolta per l’elaborazione di modelli 2D e 3D. In questo caso il freelance può chiedere anche 2.000 EUR per progetto.

Un settore che sta vivendo una fase di forte sviluppo è quello della progettazione grafica nel mercato immobiliare.

Testi aziendali

Il copywriting aziendale è un altro settore che può garantire un buon margine di guadagno. I processi di digitalizzazione ancora in atto, per ora, mantengono alta la richiesta di figure specializzate nell’elaborare testi per il web SEO, persuasivi e creativi.

Non tutti i testi sono uguali ma i professionisti in copywriter hanno buone possibilità se si specializzano in particolari nicchie soprattutto se abbinano competenze diversificate alle proprie capacità di scrittura.

Fattura e partita IVA su Fiverr

Una lecita domanda da parte di un aspirante freelance è: “Per lavorare su Fiverr bisogna aprire la partita Iva?

Teoricamente la risposta è sì, ma bisogna precisare che tra le tipologie di contratti lavorativi previsti in Italia esiste la prestazione occasionale che permette ad un freelance di iniziare a lavorare almeno fin quando durante l’anno non ha accumulato 5.000 EUR limite dopo il quale è necessario aprire una partita iva.

La prestazione occasionale prevede che il datore di lavoro momentaneo versi la ritenuta d’acconto all’erario per conto del fornitore d’opera.

Come specificato da Fiverr, il portale non ha alcuna responsabilità di come i propri utenti decidano di comportarsi nei confronti del fisco.

È possibile però richiedere sia un rendiconto annuale dei guadagni realizzati al servizio assistenza sia accordarsi con il venditore ed emettere regolare fattura.

Si tenga presente che la sede fiscale della società è in Israele a Tel Aviv motivo per cui la prestazione svolta su Fiverr tecnicamente è svolta per conto di una società intermediaria estera.

Guadagnare su Fiverr: conclusioni

In conclusione, Fiverr è un’ottima piattaforma per iniziare ad intraprendere una brillante carriera da freelance.

Come abbiamo visto, non basta creare un profilo per iniziare a lavorare: serve impegno, sapere persuadere, oltre che capacità di svolgere lavori non alla portata di tutti.

Quando tutti i suddetti aspetti si combinano lavorare con profitto su Fiverr o in una qualsiasi altra piattaforma alternativa per freelances sarà la normale conseguenza.

leave your comment


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *