image

Settore Amministrazione

Il settore dell’Amministrazione copre un’ampia area di professioni, le quali spaziano dagli impiegati per la Pubblica Amministrazione, agli assistenti amministrativi, fino ai funzionari all’interno delle aziende private.

I compiti e le mansioni di conseguenza possono essere molto diverse e riguardano: il disbrigo delle pratiche burocratiche, l’inserimento di dati, il coordinamento, l’approvvigionamento delle risorse e delle materie prime, assistenza alle risorse umane.

Nonostante i diversi compiti e competenze proprie di un addetto all’amministrazione, l’etica del lavoro accomuna tutti i professionisti del settore, ai quali è richiesta un’ottima capacità organizzativa e l’attenzione ai dettagli, il che rende tali professionisti responsabili del buon funzionamento di un’organizzazione.

Il candidato ideale per il settore dell’Amministrazione è colui che oltre ad avere le suddette capacità, ha altresì una formazione di tipo Economica, giuridica o in Scienze Politiche. Sono inoltre presenti, numerosi corsi di universitari, di formazione e master inerenti al settore.

Quali competenze sono richieste nel settore dell’Amministrazione

Le competenze richieste dal settore dipendono dal tipo di mansione prevista all’interno di un’azienda o di ente pubblico o privato. In generale come già evidenziato, esistono alcune competenze che a buona ragione sono richieste per lavorare nel settore:

  • Capacità gestionali e organizzative

Gli addetti del settore dell’Amministrazione sono chiamati a svolgere ruoli di responsabilità, nei quali è richiesta attenzione ai dettagli, concentrazione capacità di gestire e organizzare il lavoro. Tali professionisti infatti, si ritrovano spesso a dover rispettare le scadenze di tipo amministrativo o fiscale.

  • Capacità comunicative

L’amministrazione di un’azienda, indipendentemente dal ruolo ricoperto, richiede un costante confronto con gli addetti ai vari reparti. Le comunicazioni avvengono di persona, telefonicamente, via e-mail, rendendo necessaria una buona capacità di comunicazione ed espositiva così che le informazioni vengano trasmesse in maniera chiara e si evitino perdite di tempo.

  • Conoscenze informatiche

Saper utilizzare il PC e i principali software che regolano lo svolgimento delle attività amministrative è altresì un requisito indispensabile. Lavorare nel settore dell’Amministrazione non significa essere degli abili programmatori informatici, tuttavia, una buona dimestichezza con gli applicativi propri del settore è indispensabile.

Quali lavori rientrano nel settore dell’Amministrazione

Settore pubblico, riunione con i colleghi
Settore pubblico, riunione con i colleghi

Il settore dell’Amministrazione coinvolge una moltitudine di lavori e mansioni diverse. In linea generale, così come la stragrande maggioranza delle professioni, anche quelle inerenti al settore dell’Amministrazione stanno progressivamente adottando strumenti e metodologie che si servono delle tecnologie digitali. Ad esempio, interi faldoni sono sempre più conservati ed archiviati all’interno di server in cloud, oppure le modalità di pagamento e di firma dei documenti si avvalgono della tecnologia.
I seguenti lavori possono essere considerati appartenenti al settore dell’Amministrazione:

L’assistente amministrativo si occupa di coordinare i reparti all’interno di aziende medie e grandi, gestisce la burocrazia, prepara e consegna le buste paga e tutto ciò che concerne i lavori di segreteria.

Il receptionist è una figura utilizzata all’interno di strutture ricettive e si occupa di accogliere clienti e turisti. Per quanto riguarda le proprie mansioni amministrative si annovera: la gestione delle prenotazioni e di eventuali reclami o disguidi.

Il bibliotecario amministra una biblioteca occupandosi sotto il profilo amministrativo di collocare i testi in una giusta posizione, gestire i prestiti dei libri, gestire i nuovi arrivi.

L’archivista è compito dell’archivista conservare importanti documenti per un’azienda o un ente pubblico sia in formato cartaceo che digitale. L’archivista si occupa altresì di schedare e catalogare i documenti e garantire il funzionamento e la fruibilità dell’archivio.

Il responsabile degli acquisti o buyer deve essere in grado di gestire gli acquisti, il magazzino e la distribuzione dei prodotti, deve inoltre saper gestire un budget, essere a conoscenza delle procedure amministrative e come i colleghi del settore, è necessario abbia una certa dimestichezza con gli applicativi e i software informatici.

L’Analista del Credito tale figura, svolge importanti compiti di tipo amministrativo come la raccolta di informazioni sui clienti, la gestione delle istruttorie e la valutazione del rischio di credito.

Corsi di formazione, universitari e master nel settore dell’Amministrazione
A seconda dell’obiettivo, dell’età e del tipo di carriera nel settore dell’Amministratore che si desidera intraprendere, è possibile frequentare corsi di laurea, di aggiornamento o di formazione; verso quale direzione orientare le proprie scelte?

Lavorare nel settore dell’Amministrazione: corsi di laurea

I corsi di laurea che uno studente potrebbe prendere in considerazione per avere sbocchi occupazionali nel ramo dell’Amministrazione sono:

  • Il corso di Laurea Triennale in “Scienze dell’Amministrazione e della Sicurezza dell’Università degli Studi di Roma
    Il corso di Laurea consente di acquisire le competenze per dirigere, programmare e gestire le mansioni richieste dalla PA oltre che garantire opportunità di lavoro presso gli enti locali, nazionali ed internazionali.
  • Il corso in “Scienze politiche per il governo e l’amministrazione” promosso dall’Università degli Studi di Roma 3. Lo studente, al termine del corso acquisisce le competenze per lavorare all’interno delle Pubbliche Amministrazioni nel ruolo di segretario, archivista o contabile.
  • Il corso in “Scienze dell’Amministrazione e dell’organizzazione” dell’Università degli Studi di Catania o dell’Università Federico II di Napoli i quali permettono di acquisire competenze in ambito storico-politico, economico e giuridico. Al pari dei suddetti corsi, gli sbocchi occupazionali sono nell’ambito della PA, all’interno di aziende sanitarie, camere di commercio e aziende private.
  • Il corso di “Laurea Magistrale in Scienze delle Amministrazioni” dell’Università degli Studi di Bari il quale ha l’obiettivo di fornire agli studenti una formazione di tipo economica e giuridica inerentemente al settore delle istituzioni pubbliche sia nazionali che europee.
  • Il corso di Laurea Magistrale in “Amministrazione e Gestione d’impresa” dell’Università di Bologna. Le attività formative prevedono corsi in: Statistica, Scienza delle Finanze, analisi dei dati, diritto commerciale.
  • Il corso di Laurea Magistrale in “Governo, Amministrazione e Politica” della LUISS. Il corso intende preparare gli studenti alla fase di trasformazione che sta coinvolgendo le Pubbliche Amministrazioni le quali sempre più hanno bisogno di analisi tecniche preliminari, gestire le nuove forme di comunicazione e di nuove competenze. Il Corso ha una durata di due anni e vede il riconoscimento di 120 crediti di tipo ECTS (European Credit Transfer and Accumulation System).

Lavorare nel settore dell’Amministrazione: specializzazioni e master
Il master organizzato da ALMA LABORIS in Gestione, Sviluppo e Amministrazione delle risorse umane ha l’obiettivo di fornire le competenze per la gestione delle risorse umane, analizzando i processi di selezione e valutazione dei candidati e i rapporti tra le persone sotto il profilo amministrativo e contrattuale.

La specializzazione in “Fondamenti di Amministrazione, Finanza e Controllo” il corso tenuto dalla Luiss Business School è rivolto ai professionisti impegnati nei settori dell’amministrazione sotto il profilo finanziario.

Lavorare nel settore dell’Amministrazione: Pubblica Amministrazione
Se l’obiettivo è lavorare nella Pubblica Amministrazione, collegandosi al sito della Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA) è possibile visionare tutte le novità in tema di corsi, concorsi, master e attività internazionali. La SNA è stata fondata nel 1957 ed è l’ente governativo che ha il compito di selezionare e formare i dirigenti pubblici.

I docenti della SNA sono docenti e professioni provenienti dal settore della PA.

La Scuola Nazionale dell’Amministrazione si occupa di:

  • Selezionare e formare nuovi futuri dirigenti da impiegare nella Pubblica Amministrazione;
  • Sviluppare programmi di ricerca e politiche pubbliche;
  • Sostenere attività di reciproco scambio di best practices con altri istituti internazionali attraverso accordi bilaterali e multilaterali;
  • Diversamente, si può fare riferimento a FORMEL una società specializzata nella formazione per gli enti pubblici.

Nella sezione “Corsi area amministrativa” sono raccolti corsi principalmente sottoforma di webinar tra questi è possibile aumentare le proprie competenze in tematiche quali:

  • Gestione e analisi contabile;
  • Appalti, subappalti, forniture e servizi;
  • Partenariato pubblico-privato;
  • Sistemi di gestione;
  • procedimenti in materia di abusi edilizi.

Comments are closed