Formazione e lavoro: i migliori piani regionali

Nell’ambito delle politiche per favorire la ricerca di lavoro un ruolo importante è svolto dalle regioni. Tramite bandi regionali e soprattutto con percorsi di formazione strutturati e finanziati dai consigli regionali, si trovano ottime opportunità d’impiego e queste iniziative permettono di cercare lavoro vicino a casa, senza dover pensare a spostamenti difficili se non impossibili alle volte. Va precisato che tutte le regioni, con varie sfumature di efficacia e offerta, propongo misure messe in atto dell’assessorato alle politiche lavorative, ma alcune si stanno distinguendo per la molteplicità di offerte e la loro realizzazione. Ma vediamo una rapida panoramica di alcune tra le iniziative più interessanti di lavoro e formazione messe in atto dalle regioni.

Formazione lavoro Liguria
Formazione lavoro Liguria è una misura di lotta alla disoccupazione che si concretizza in un portale dove incrociare domanda e offerta di lavoro su scala regionale. Il progetto viene patrocinato dalla regione Liguria che si occupa di interfacciarsi con le aziende sparse sul suo territorio e favorire iniziative che si occupino della formazione per avere una platea di lavoratori sempre più formati e subito impiegabili con profitto. Grande parte della formazione lavoro proposta dalla regione Liguria con l’ausilio delle aziende, si concentra sulle occupazioni del settore turistico, e molti di questi progetti prevede un rimborso spese per il partecipante oltre al successivo inserimento in azienda, prima come stage lavorativo/formativo finalizzato ad una futura assunzione a tempo indeterminato.

Formazione lavoro Calabria
Anche in zone depresse d’Italia, dove i dati di occupazione sono sempre bassi o limitati si possono trovare iniziative di aiuto per la ricerca di lavoro e per la formazione finalizzata all’assunzione. La regione Calabria porta in primo piano l’utilizzo di fondi europei per impiegarli nella ricerca di lavoro attiva. Grazie al piano Eures, messo in atto dalla macchina organizzativa regionale, si cerca di dare uno sbocco lavorativo a chi propone attivamente sul mercato. Il piano è pensato sia per i disoccupati che cercano un impiego che per le aziende che pongono in atto ricerche di posizioni lavorative formate. Oltre all’incontro di domanda e offerta relativa al mercato del lavoro, il progetto si propone di suggerire percorsi di formazione e fornisce servizi gratuiti di consulenza e orientamento, con l’attuazione di percorsi di preparazione pre-recruting, e assistenza durante tutto il percorso di ricerca lavoro.

Formazione lavoro Lazio
Anche nel Lazio l’assessorato regionale al lavoro ha messo a disposizione numerose iniziative a favore dell’occupazione. Come avviene in altri progetti regionali anche qui troviamo percorsi formativi finalizzati allo sviluppo di professionalità soprattutto nel campo manifatturiero. Ed inoltre, in aggiunta ai piani di formazione, troviamo alcuni interessanti bandi di concorso per il finanziamento di start up e a favore dell’imprenditoria giovanile e femminile. Da segnalare in particolare progetti di bando rivolti all’agricoltura, con uffici dedicati denominati ADA (area decentrata agricoltura) che prevedono consulenza e assistenza per la richiesta dei contributi relativi allo sviluppo rurale a favore di aziende ubicate in zone regionali disagiate.

6 pensieri riguardo “Formazione e lavoro: i migliori piani regionali”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *