image

Lavorare in KIABI

Kiabi è un’azienda francese nata vicino la città di Lille nel 1978 e operante nel settore dell’abbigliamento. L’azienda con oltre 500 punti vendita, lo store online e 9.000 lavoratori è leader del settore della distribuzione tessile.

Al marchio francese, si deve il merito di aver trasformato il concetto di moda, rendendolo accessibile a tutti, grazie alla produzione di capi d’abbigliamento di qualità ma dal basso costo.

Una consolidata leadership aziendale, efficaci campagne pubblicitarie e team di lavoro giovani e dinamici, hanno reso il marchio Kiabi un’icona che sui social network vanta oltre 25 milioni di follower.

La storia di KIABI: un’azienda innovativa e di successo

L’idea di creare una linea di abbigliamento alla moda ma low-cost nasce nel 1978 in Francia a Roncq un piccolo comune di soli 13.000 abitanti.

Il successo imprenditoriale si concretizza da subito, ma una crescita esponenziale del marchio si realizza negli anni ’90. Nel 1993 infatti, KIABI è già una realtà consolidata anche oltre confine, grazie all’apertura di numerosi punti vendita in Spagna e in Italia.

Nel 1997, Kiabi vanta già 85 punti vendita e un fatturato di 4,2 miliardi di franchi francesi (oltre 6 milioni di EUR attuali). Nel 2008, Kiabi apre i primi negozi in Russia e nel 2014 lancia il marchio Kiabi kids, riservato ai bambini.

Oggi, Kiabi fa parte del gruppo: Associazione Famiglia Mulliez, celebre anche per essere titolare del gruppo Auchan e aver fondato Decathlon e Leroy Merlin .

Lo slogan di Kiabi è: “La moda a piccoli pezzi”. L’abbigliamento prodotto offre soluzioni per tutta la famiglia: donna, uomo, bambini, premaman, taglie forte, intimo.

L’impegno di KIABI per lo sviluppo sostenibile

Uno dei punti di forza dell’azienda Kiabi è rappresentato dalle azioni messe in atto al fine di garantire uno sviluppo del business sostenibile. Un’attenzione verso la sostenibilità che riguarda:

Le metodologie applicate alla produzione dei capi di abbigliamento

Ogni processo è attentamente monitorato in un’ottica di sostenibilità: i capi vestiari, il materiale per gli imballaggi, i rifiuti prodotti durante il ciclo produttivo.

Nella realizzazione e nell’arredamento dei punti vendita

Gli impianti di illuminazione e riscaldamento dei negozi Kiabi sono controllati da sistemi informatici che garantiscono di ottimizzare i consumi e limitare gli sprechi energetici.

Nella gestione delle risorse e dell’ambiente

Kiabi adotta una politica di filiera corta, mantenendo vicini i punti vendita dai centri di produzione così da non impattare dal punto di vista dei trasporti e dell’energia. Dal 1995 inoltre, Kiabi confeziona la merce in scatole pieghevoli e riutilizzabili. Dal 2006, non utilizza sacchetti in plastica, promuovendo l’acquisto di sacchetti riutilizzabili.

Promuovendo una politica di acquisto responsabile;

Kiabi si impegna nel mantenere rapporti trasparenti e duraturi con i propri fornitori, quest’ultimi sono altresì periodicamente informati sulle condizioni di lavoro da rispettare, sui diritti umani e sulla protezione dell’ambiente

Nel modo in cui viene garantito il benessere ai propri lavoratori.

L’organizzazione è un luogo ideale per un lavoratore. La società, infatti, ha ottenuto la certificazione: “Great Place to Work” per gli elevati standard di soddisfazione tra i dipendenti.

Come Lavorare in Kiabi, quali sono le opportunità occupazionali

Kiabi è un’azienda che punta molto sul talento e sulla valorizzazione delle competenze dei propri dipendenti. La politica aziendale permette di partecipare a progetti motivanti e di accedere ad importanti opportunità di crescita professionale.

Gli annunci di lavoro sono presenti alla pagina Jobs, accessibile dal sito ufficiale Kiabi, è possibile visionare sia gli annunci per le sedi Kiabi in Italia sia gli annunci di lavoro all’estero.

Posti di lavoro disponibili in Kiabi

La sezione Jobs di Kiabi mette in evidenza tutte le nuove opportunità lavorative offerte dal gruppo. In Italia ad oggi è possibile inviare il proprio curriculum e candidarsi direttamente online per le seguenti posizioni:

Assistente alla clientela

Presso: il Centro commerciale le porte dell’Adige, Bussolengo (VR)

Mansioni: L’assistente alla clientela si occupa dei clienti all’interno dei punti vendita, gestisce le operazioni di cassa, ordina e posiziona i capi d’abbigliamento.

Requisiti: l’annuncio si rivolge a studenti e studentesse appassionati di abbigliamento e moda, dinamici e predisposti al lavoro di squadra.
L’assistente alla clientela lavora anche il sabato e la domenica. Il lavoro è organizzato su turni. È preferibile avere esperienze pregresse nelle vendite.

Il candidato/a una volta selezionato, sostiene un percorso di inserimento e di formazione.

Il tipo di contratto è: part-time o apprendistato.

Stage in Assistente alla clientela

Presso: Centro commerciale le porte dell’Adige, Bussolengo (VR)

Lo stage permette allo stagista di:

Sapere come allestire i reparti;

  • Quali tecniche utilizzare al fine di valorizzare un prodotto;
  • Imparare come accogliere il cliente;
  • Conoscere i servizi Kiabi;
  • Partecipare alle operazioni commerciali.

Requisiti: Lo stage è riservato a studenti e studentesse con forti motivazioni riguardo il settore della moda e della grande distribuzione.

Kiabi mette a disposizione un percorso di formazione personalizzato.
Lo stage ha durata variabile da 3 a 6 mesi.

Gli orari di lavoro previsti sono di 40 ore a settimana dal lunedì alla domenica con due giorni di riposo.

Il compenso è di 600 euro mensili.

Stage extracurriculare

Presso: il Centro commerciale di Sesto San Giovanni (MI) (reparto 0-18)

Lo stage extracurriculare ha l’obiettivo di fornire allo stagista le competenze necessarie per: relazionarsi con i clienti oltre che comprendere l’importanza del merchandising in Kiabi.

Kiabi offre un percorso di inserimento e formazione, offrendo un contratto part time o di Apprendistato.

Assistente alla clientela

Presso: Centro commerciale di Parma

L’assistente alla clientela ideale è colui dotato di passione per la moda e predisposto al lavoro di squadra. Per questa posizione è consigliabile almeno un’esperienza pregressa nel settore delle vendite .

Kiabi offre un percorso di inserimento e formazione

Il tipo di contratto è part-time da 20 ore settimanali

Il compenso è di 600/700 EUR netti mensili.

Vice store Manager

Presso: Centro commerciale di Vicenza

Il Vice store Manager si occupa di:

  • Migliorare le performance aziendali dello store a lui assegnato;
  • Di rispettare le priorità commerciali;
  • Di gestire i prodotti, il merchandising e le promozioni;
  • Contribuire a raggiungere gli obiettivi aziendali in termini di fatturato e produttività;
  • Selezionare e formare i team di lavoro;
  • Gestire le procedure di apertura e chiusura del punto vendita.

Requisiti:

Il candidato deve essere in possesso di un diploma o una laurea e avere:

  • Passione e interesse verso la moda e il settore dell’abbigliamento;
  • Capacità di gestione commerciale;
  • Capacità di venire incontro alle esigenze della clientela;
  • Spiccata predisposizione al lavoro di gruppo;
  • Disponibilità a lavorare in almeno tre diverse regioni italiane;
  • Esperienze pregressa nella grande distribuzione nel ruolo di addetto alle vendite o responsabile di reparto.

Kiabi mette a disposizione un percorso di formazione e inserimento.
La posizione di Vice store Manager permette uno sviluppo concreto di crescita.

Kiabi opportunità di lavoro all’estero

Sono altresì presenti numerose posizioni aperte per lavorare in Kiabi all’estero, ad esempio:

Infografico

Dove: Rue du Calvaire, 59510 Hem, in Francia.

Il lavoratore a tempo pieno si occupa del design grafico dei modelli tessili, creando modelli in collaborazione con gli stilisti.

Requisiti:

Titolo di studio o formazione in design e grafica.

Leader IT

Dove: Rue du Calvaire, 59510 Hem, in Francia.

La posizione si svolge da remoto, in Smart Work. Il lavoratore, esperto in informatica deve supportare l’azienda Kiabi nello sviluppo delle attività digitali (B2C, B2C, store online).

Il Leader IT si occupa di migliorare l’architettura delle pagine web e social di Kiabi, rispettando le strategie e gli obiettivi aziendali.

Requisiti:

Titolo di studi in informatica

Padronanza di infrastrutture quali:

  • Cloud Computing;
  • Network;
  • API;
  • Java.

Coordinatore alla logistica

Dove: Chemin de Lauwin Planque, 59500 Douai, in Francia.

Il coordinatore alla logistica si occupa di supervisionare un team di lavoro composto da 20 persone, assicurandosi che le performance del gruppo sia in linea con le aspettative aziendale.

Il coordinatore è altresì responsabile del rispetto delle procedure di sicurezza.

Requisiti:

Master di livello due e esperienza pregressa in gestione di team di lavoro nel campo della logistica.

lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *