image

Annunci di lavoro falsi: come evitarli

Durante la ricerca del lavoro può capitare di imbattersi in annunci di lavoro falsi. In questo articolo, approfondiamo il tema scoprendo: Come evitarli e come riconoscere un annuncio di lavoro falso.

Trovare un lavoro online oggi è una prassi per la maggior parte dei lavoratori. Molte piattaforme, come cercalavoro.it contengono solo annunci selezionati e affidabili, altre, meno controllate, possono contenere alcuni annunci falsi di lavoro che un utente esperto dovrebbe riuscire a riconoscere e ad evitare.

Piattaforme che permettono un contatto diretto tra l’aspirante lavoratore e il recruiter come, ad esempio, LinkedIn se da un lato facilitano la ricerca dall’altro possono nascondere alcune insidie.

Come evitare annunci falsi lavoro

Gli annunci di lavoro falsi hanno alcune caratteristiche facilmente riconoscibili: rimandano ad un’azienda che non esiste, propongono uno stipendio fuori mercato e puntano ad ottenere i propri dati personali e spesso anche del denaro.

Vediamo nello specifico in cosa consistono i più comuni annunci di lavoro falsi e come evitarli.

L’azienda non esiste

Un classico annuncio di lavoro falso, oltre che a contenere un’offerta fin troppo allettante è tale quando proviene da un’azienda che in realtà non esiste.

Prima di rispondere ad ogni annuncio di lavoro online e inviare il proprio curriculum il consiglio è di cercare l’azienda su Internet verificando che questa sia presente e che la posizione geografica coincida con quella contenuta nell’offerta di lavoro.

Anche se si dovesse trovare un’azienda che corrisponde a quella indicata dall’annuncio, una breve visita al sito web volta a verificare che tutte le informazioni coincidano è un’attenzione in più ma necessaria.

La proposta è fuori mercato

Come accennato un lavoratore esperto è perfettamente consapevole di quale sia lo stipendio al quale può ambire data la propria formazione, le competenze e l’esperienza.

Se la proposta è fuori mercato: stipendio elevato, vitto, alloggio, auto aziendale, benefit vari, allora è molto probabile che si tratti di un annuncio falso.

Le mansioni non sono chiare

Ogni annuncio di lavoro pubblicato da un’azienda deve contenere informazioni precise riguardo i requisiti e i compiti del futuro lavoratore.

In mancanza di tali informazioni è probabile che l’annuncio di lavoro sia falso.

Anche in questo caso una ricerca esterna al portale dove si è trovato l’annuncio è una buona regola da seguire.

Il contatto Skype

Gli annunci di lavoro falsi seguono una prassi ben precisa. Il falso selezionatore del personale una volta agganciata l’incauta vittima sul un sito web dedicato alla ricerca del lavoro tenta di spostare la conversazione su una piattaforma esterna, spesso Skype.

Ciò avviene per evitare che i moderatori della piattaforma possano notare l’illecito in atto.
Tuttavia, non è detto che continuare la conversazione su Skype corrisponda ad un annuncio falso, ma è un segnale.

Una volta ottenuto il contatto su Skype se il vostro interlocutore non ha come foto del profilo il logo aziendale e le informazioni non risultano chiare, allora è molto probabile che l’annuncio di lavoro sia falso.

Chiedere soldi

Un ultimo grande classico si verifica quando il presunto recruiter chiede soldi all’aspirante lavoratore per ottenere il lavoro.

Quando avviene il suddetto scenario allora è bisogna lasciar perdere: l’annuncio di lavoro è una truffa. Chiedere di pagare per ottenere un lavoro o un colloquio di lavoro non è una prassi prevista in alcuna azienda.

Perché esistono gli annunci di lavoro falsi?

L’annuncio di lavoro falso è una delle tante truffe presenti sul web. Esistono perché le persone mal intenzionate sperano di ricavare un guadagno approfittando dell’utente incauto.

In genere il guadagno è realizzato o grazie ai soldi richiesti per ottenere un lavoro o un colloquio – il selezionatore sparirà dopo aver ricevuto il denaro, oppure per ottenere dati personali da utilizzare in modo illecito.

In conclusione, indipendentemente dalla finalità del truffatore, l’importante è muoversi con cautela sul web, prendendosi tutto il tempo necessario per fare le verifiche prima di rispondere ad un annuncio.

lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *