image

Settore Ristorazione

Il settore della ristorazione può essere definito come: l’insieme di attività e servizi che si occupano della confezione, preparazione e servizio dei pasti destinati alle persone. Il settore include i ristoranti, le osterie, i fast food, le pizzerie ma anche i servizi di mensa e le aziende di catering.

È un settore spesso abbinato al turismo, identificato dai Codici Ateco 56.10.

In Italia le attività di ristorazione garantiscono lavoro a quasi 1 milione di lavoratori subordinati, impiegati nelle mansioni di: lavapiatti, pizzaiolo, pasticciere, cameriere, cuoco, chef, responsabili di sala e sommelier.

Le offerte di lavoro nel settore della ristorazione sono molte e riguardano sia la categoria dei lavori di tipo stagionale sia a tempo indeterminato. Lavorare in questo settore, permette altresì di iniziare una carriera lavorativa pur non avendo esperienza e generalmente un giovane riesce agilmente a trovare un lavoro come cameriere durante la stagione turistica.

In questo articolo, viene fornito un approfondimento sul settore della ristorazione messo a dura prova a causa del Covid-19, si vedrà quali aziende assumono, quali sono le competenze richieste e quali sono i portali a cui fare riferimento per sostenere un corso di formazione.

Lavorare nel settore della ristorazione

Trovare lavoro nella ristorazione significa avere la possibilità di ricoprire diversi ruoli ed è possibile rivolgersi a diverse tipologie di attività:

  • Ristoranti;
  • Fast food;
  • Mense;
  • Osterie;
  • Trattorie;
  • Pizzerie;
  • Pasticcerie;
  • Gelaterie;
  • Bar;
  • Enoteche.

Per la natura di tali attività, si hanno maggiori possibilità di trovare lavoro nei grandi centri abitati e nelle località turistiche. Se sei un giovane, interessato ad un lavoro di tipo stagionale come cameriere, lavapiatti o all’interno di un fast food, il modo migliore per trovare lavoro è preparare un curriculum e consegnarlo direttamente di persona.

Settore della ristorazione: offerte di lavoro

Le offerte di lavoro nel settore della ristorazione possono essere divise in due grandi macrocategorie. Le offerte di lavoro di tipo stagionale, rivolte principalmente ai giovani alla ricerca di un lavoro stagionale nel ruolo di cameriere, food delivery, aiuto pizzaiolo; le offerte di lavoro a tempo determinato o indeterminato che riguardano soprattutto i lavoratori alla ricerca di un posto stabile in posizioni quali chef, aiuto cuoco, barman, responsabile di sala, banconista. Nello specifico le posizioni lavorative aperte sono:

Addetto alla Ristorazione presso grandi catene: una buona parte delle offerte di lavoro nel settore della ristorazione sono promosse dai fast food in franchising, presenti in ogni grande e media città. I compiti variano dalla preparazione degli alimenti, fino al riordino e la pulizia dei locali. È possibile trovare offerte di lavoro presso le grandi catene di fast food sia part time che full-time.

Operatori nella ristorazione scolastica: il servizio mensa nelle scuole richiede ogni anno migliaia di lavoratori che si occupano di attività quali:

  • Distribuzione dei pasti;
  • Sgombero e riordino dell’area mensa;
  • Pulizia.

Gli operatori nelle mense scolastiche in genere lavorano dal lunedì al venerdì per 10 – 15 ore settimanali, con turni concentrati durante l’orario di pranzo.

Addetti al banco: si occupano di lavorare dietro un bancone (formaggi, salumi, pesce, pizza al taglio) fornendo ai clienti i prodotti richiesti. La professione richiede la conoscenza dei prodotti alimentari e si occupa altresì del magazzino, di curare gli spazi espositivi.

Lavapiatti: gli addetti oltre al lavaggio delle stoviglie devono essere in grado di mantenere la cucina pulita, di lavare frutta e verdura, di assistere l’aiuto chef. È una professione impegnativa, che sebbene non richieda una formazione specifica, necessità di flessibilità, gestione dello stress, capacità di lavorare in gruppo, conoscenza delle norme HACCP.

Cameriere – barista: le due professioni sono sempre molto richieste in Italia. Sono due professioni che spesso richiedono di lavorare anche durante il fine settimana. In particolare, molti baristi lavorano nelle ore serali. Inoltre, essere gentili con i clienti, rapidità ed esperienza pregressa aumentano le possibilità che la propria candidatura venga presa in considerazione.

Pizzaiolo: per trovare lavoro come pizzaiolo il consiglio è recarsi di persona nelle numerose pizzerie presenti sul territorio. Aver frequentato un corso sulla preparazione della pizza e avere esperienza pregressa aumenta le possibilità di essere selezionati. La professione può essere esercitata o presso le pizzerie che in genere sono aperte la sera, oppure nelle pizzerie al taglio e da asporto aperto sia a pranzo che a cena.

Prospettive per il mercato della ristorazione

La ristorazione in Italia è un settore in forte espansione. Negli anni i concetti di made in Italy, valorizzazione dei prodotti del territorio, il Km zero e la ristorazione di tipo gourmet hanno dato ulteriore lustro al settore.

L’ente che si occupa di misurare l’andamento del settore in Italia è il Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi).

Secondo i rapporti pubblicati dalla Federazione, il settore dei pubblici esercizi fornisce lavoro a poco meno di 1 milione e 200 mila lavoratori in Italia. I lavoratori sono per il 60% dipendenti e a partire dal 2013 il numero delle ore lavorate è aumentato del 18%.

Dando uno sguardo ai dati pubblicati dall’Inps, i pubblici esercizi ogni anno impiegano 918.105 lavoratori dipendenti e 73.800 lavoratori apprendisti.
Il 38% dei lavoratori ha un contratto a tempo pieno e il 62% di questi ha un contratto a tempo indeterminato.

Un dato particolarmente rilevante riguarda l’impiego delle donne, oltre 5 su 10. Inoltre, i lavoratori stranieri impiegati nel settore sono circa il 25% e in generale il 40% ha meno di 30 anni e il 64% meno di 40 anni.

Quale impatto ha avuto il coronavirus sul settore della ristorazione
L’analisi condotta dalla Fipe mette in luce come il 92% degli addetti del settore ha subito ripercussioni negative a causa del Covid-19. In particolare:

  • Il 63,7% dei ristoratori ha fronteggiato la cancellazione di prenotazioni;
  • Un calo del 30% del fatturato ha coinvolto il 57% dei ristoratori;
  • Il 25% dei ristoratori ha evidenziato criticità nel reperimento di alcune materie prime;
  • Secondo il 68% del campione intervistato non si tornerà mai ai livelli di fatturato precrisi.

Competenze richieste per lavorare nel settore della ristorazione

A seconda del ruolo ricoperto le competenze necessarie possono essere molto diverse. Ogni ruolo prevede dei corsi di formazione che un lavoratore può decidere di intraprendere, ad esempio:

Cameriere

Il cameriere ha un contatto diretto con i clienti e prima di potersi definire tale deve sostenere alcuni corsi di formazione per addetti alla sala. Non è necessario aver svolto la scuola alberghiera. Il cameriere deve avere: buone capacità comunicative, essere rapido e attento alle esigenze del cliente.

Chef

Essere chef significa gestire un’intera brigata in cucina, aver frequentato appositi corsi di formazione e aver maturato una lunga esperienza all’interno di ristoranti di alto livello. Per un’aspirante chef, la strada da percorrere è lunga. Uno chef si contraddistingue per la creatività, l’organizzazione, la conoscenza degli alimenti e delle tecniche di impiattamento.

Sommelier

Il percorso per diventare Sommelier si basa sul superamento di un corso di formazione professionale. Gli organi predisposti all’organizzazione dei corsi sono due: l’Ais (Associazione Italiana Sommelier) e l’Onav (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino). Il Sommelier possiede ottime capacità relazionali e deve essere a conoscenza dell’enologia, dell’enografia oltre che essere in grado di abbinare correttamente il vino ad un determinato alimento.

Corsi di formazione nella ristorazione

Il portali più accreditato per sostenere i corsi di formazione è:

Assoapi

L’Associazione Nazionale Artigiani Piccoli Imprenditori (in sigla AssoAPI) propone corsi e master di alta cucina per diventare:

  • Cuoco
  • Pasticciere
  • Pizzaiolo
  • Panettiere
  • Cameriere di sala
  • Barman
  • Gelatiere
  • Esperto di street food.

leave your comment


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *