image

[2021] Come aprire un negozio di scarpe: i costi e i guadagni

Aprire un negozio di scarpe vuol dire optare per una tipologia di attività appartenente al settore delle calzature, il quale è una sotto settore del più ampio settore dell’abbigliamento. Come vedremo in questa guida, con la dovuta pianificazione e il giusto spirito imprenditoriale, aprire un negozio di scarpe può essere un’idea di business vincente.

Un negozio di scarpe è di successo quando riesce non solo a seguire le mode e le tendenze, ma anche quando mette a disposizione calzature a prezzi concorrenziali.

La concorrenza nel settore è infatti elevata, rappresentata sia da altre tipologie di negozi fisici ma anche dalla presenza di numerosi negozi di scarpe online, che spingono una buona fetta di mercato ad acquistare direttamente da casa.

Come aprire un negozio di scarpe

Per aprire un negozio di scarpe, come per avviare una qualsiasi attività imprenditoriale, il consiglio è di redigere un business plan che possa definire al futuro titolare tutta una serie di aspetti. Uno specifico studio, oltre che a stimare i costi e i ricavi dell’attività nel breve e nel medio periodo, aiuta anche a definire ulteriori aspetti:

Il negozio

La posizione e la metratura del negozio sono due aspetti che andrebbero considerati. Questi influiscono sui prezzi e sul potenziale bacino di utenti. Un business plan unito ad una ricerca di mercato permette altresì di comprendere chi sono i competitors.

Lavori di ammodernamento e adeguamento

Il locale scelto molto probabilmente ha bisogno di lavori di ristrutturazione, ammodernamento e adeguamento. Operazioni che concorrono a determinare i costi per l’apertura del negozio e che, di conseguenza, andrebbero considerati prima di avviare l’attività.

I fornitori

Aprire un negozio di scarpe significa anche stringere accordi con uno o più marchi che diventeranno i fornitori del proprio locale. Questi andrebbero scelti con cura e sulla base dell’identità che si intende dare al negozio.

Arredamento

Un negozio di scarpe dev’essere arredato, tale aspetto oltre ad avere un costo è bene sia valutato tenendo conto della tipologia del negozio di scarpe che si intende aprire.

Quale negozio di scarpe aprire

Il futuro imprenditore, inoltre, ha davanti a sé una vasta tipologia di attività tra le quali scegliere. Si può pensare a un:

Negozio di scarpe multimarca

In questo caso le calzature si rivolgono ad un ampio pubblico, ad adulti e bambini. Le marche proposte sono diverse così come la tipologia della scarpa stessa: casual, sportiva, classica.

Negozio di scarpe da donna o da uomo

Non è raro, altresì, scegliere di aprire un negozio di scarpe da donna o da uomo, concentrandosi quindi su un solo target di potenziali clienti. La scelta può essere vincente a condizione che la donna o l’uomo possano effettivamente trovare un’offerta diversificata e più ampia rispetto ad un normale negozio di scarpe multi brand.

Negozio di scarpe firmate

Si tratta di negozi di scarpe che scelgono accuratamente i prodotti, offrendo alla loro clientela una selezione di scarpe firmate tra i migliori brand in circolazione. Tale tipologia di negozio di scarpe è quella che presenta i costi più elevati alla voce: acquisto della merce e arredamento.

Negozio di scarpe sportive

I negozi di scarpe sportive si rivolgono agli amanti dello sport, principalmente runners, ma anche coloro che praticano altri sport quali: calcio, basket, pallavolo, tennis. Tutti sport che richiedono scarpe specifiche per limitare il rischio di infortuni.

I negozi di scarpe sportive, quindi, intercettano la suddetta nicchia di mercato, proponendo, i migliori brand ad esempio: Nike, Adidas, Mizuno, Puma.

Negozio di scarpe per bambini

Un’altra alternativa può essere aprire un negozio di scarpe per bambini. Vendere calzature per i più piccoli significa intercettare un pubblico definito, oltre che beneficiare di un flusso costante di vendita in quanto i bambini, poiché in fase di crescita, acquistano più paia di scarpe rispetto ad un adulto. È possibile altresì verificare la possibilità di aprire un negozio di scarpe per bambini in franchising.

Negozio di scarpe online

Aprire un negozio di scarpe è possibile anche senza dover aprire uno store fisico. Il proliferare degli eCommerce permette oggi a chiunque di aprire a prezzi contenuti il proprio negozio online. La scelta, chiaramente, non comporta i costi per l’arredamento, per l’affitto e i lavori del locale. Tuttavia, aumentano considerevolmente i costi per lo sviluppo del sito web, per la pubblicità, per il marketing e per logistica, aspetti questi ultimi fondamentali per ritagliarsi un proprio bacino di clienti.

Negozio di scarpe in franchising

Tutte le suddette tipologie di negozio di scarpe possono altresì essere aperte in franchising. In questo caso, bisogna selezionare la tipologia di negozio tra le numerose offerte in franchising presenti in Italia. Aprire un negozio in franchising, anche online, abbassa i rischi, permette di usufruire del know-how della casa madre e di tutta una serie di vantaggi che rendono ad oggi tale opzione assolutamente da considerare.

Aprire un negozio di scarpe: requisiti e burocrazia

Dopo aver considerato tutti gli aspetti riportati nei paragrafi precedenti e quindi aver definito, la posizione, individuato il locale, stimato i costi e la tipologia del negozio di scarpe da aprire non resta che contattare il proprio commercialista di fiducia.

Gli adempimenti sono molto simili a quelli richiesti per aprire un negozio di abbigliamento ed è pertanto previsto:

  • Aprire la società e la P.IVA;
  • Iscriversi alla Camera di Commercio;
  • Aprire le posizioni INPS e INAIL;
  • Segnalare al comune l’inizio attività (SCIA);
  • Richiedere i permessi per esporre l’insegna;
  • Ottenere l’agibilità del locale.

Aprire un negozio di scarpe: costi

Un piccolo negozio di scarpe di 70 – 80 mq, avviato in proprio, richiede una spesa compresa tra i 30.000 e i 40.000 EUR. I costi salgono in caso di metratura più elevata dato che aumentano le spese per:

  • l’affitto o l’acquisto del locale;
  • ristrutturazione e messa a norma del negozio
  • l’arredamento;
  • il personale;

Pertanto, per aprire un negozio di scarpe medio grande può essere necessario preventivare una spesa compresa tra 60.000 e 80.000 EUR. I costi potrebbero ulteriormente salire in base ai prodotti scelti. Vendere scarpe di lusso, ad esempio, comporta spese maggiori date sia dalla fornitura, sia dai costi di arredamento del locale che saranno in linea che il format scelto.

Mentre più contenuti risultano i costi per aprire un negozio di scarpe in franchising. È possibile in questo caso avviare l’attività con 25.000 – 35.000 EUR, così come per aprire un negozio di scarpe online, in questo caso possono essere sufficienti anche 15.000 – 20.000 EUR.

Aprire un negozio di scarpe: i guadagni

Stimare i possibili guadagni è indispensabile per comprendere se aprire un negozio di scarpe conviene o meno.
Come visto, esistono varie tipologie di negozi di scarpe, multimarca, firmate, solo per donne, solo per bambini, i quali poi si declinano in negozi in franchising, online, o in proprio.

In generale, aprire un negozio di scarpe in Italia conviene. L’Italia, infatti, come confermato da World Footwear, vanta una lunga storia nel settore delle calzature ed è oggi il primo produttore in UE. Con oltre 4.000 aziende e 72.000 lavoratori, quello delle calzature è sicuramente un settore trainante dell’economia del Paese.

Pertanto, ci sono tutti i presupposti per generare un utile e guadagnare con un negozio di scarpe. Scelte imprenditoriali oculate, pianificazione dell’attività e capacità di intercettare mode e tendenze sono, tuttavia, elementi che non possono mancare per avere successo.

Alla luce delle considerazioni riportate finora, si può affermare che un negozio di scarpe, considerando i costi elevati dati dalla merce stessa, dal personale e dal locale, per riuscire ad avere successo deve avere un fatturato di almeno 150.000 – 200.000 EUR annui necessari per retribuire un minimo di 2 dipendenti. A tali condizioni, il titolare di un piccolo negozio di scarpe può tranquillamente ambire a guadagnare dai 1.500 ai 2.000 EUR al mese.

Iscriviti al Canale Telegram di Cercalavoro.it

lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *