image

Webinar Specialist: chi è, cosa fa, qual è il suo stipendio

Quando si parla di professioni del digitale non è possibile non citare il webinar specialist, un professionista che si occupa dell’organizzazione di seminari, conferenze e lezioni online. In particolare nell’epoca del Covid-19, questa figura è fondamentale per far procedere il lavoro di istituzioni pubbliche e aziende private, dal momento che è necessario organizzare più momenti di confronto online, tramite i social e piattaforme dedicate, che sostituissero gli eventi dal vivo. 

Vediamo insieme quali sono le specializzazioni del webinar specialist, a quali mansioni si dovrà dedicare quotidianamente, qual è lo stipendio medio per questa figura e in quali settori sarà impiegato più frequentemente, specialmente per aiutare chi desidera avviarsi a questa professione o chi ritiene si avvantaggerebbe dall’assumere un professionista nel proprio staff per l’organizzazione di eventi online. 

Webinar specialist: chi è 

Come abbiamo accennato, il webinar specialist si occupa della composizione, gestione e organizzazione dei webinar, cioè di cicli di conferenze, seminari, lezioni svolte online. La parola webinar è, per l’appunto, una crasi tra Web e seminar, divenuta popolare nell’ambito della formazione online e specialmente durante il periodo dei lockdown nazionali ed internazionali, durante i quali professionisti e studenti si sono trovati a seguire regolarmente conferenze e lezioni ma da casa, anziché in teatri, circoli, sale conferenze e riunioni in presenza. 

Due diverse specializzazioni: strategist e specialist

Quando si parla di webinar specialist è necessario distinguere due diverse specializzazioni: lo strategist e lo specialist

Partiamo dalla definizione più diffusa: webinar specialist. Il webinar specialist si occupa di pianificare, organizzare e tenere le conferenze. Raccoglie materiali, organizza slide e coordina la produzione di video e infografiche, invita e accoglie eventuali ospiti, li intervista e gestisce il discorso e la presentazione. Deve conoscere a menadito le peculiarità di diversi tipi di eventi, che possono comportare differenze abissali: una lectio magistralis in un’università ha bisogno di accortezze diverse rispetto ad un corso pratico di formazione professionale, e così via. 

Il webinar strategist lo affianca, più spesso, quando c’è anche bisogno di promuovere l’evento. È per esempio il caso delle conferenze pubbliche tenute da case editrici, giornali, radio, televisioni. Il webinar strategist deve conoscere più fondamenti della comunicazione, specialmente quella online: sarà infatti necessario creare post per i social, grafiche, articoli per i siti e i blog, cartelle stampa, comunicati per radio, giornali e televisioni. 

Come si diventa webinar specialist

In quanto professione estremamente recente è difficile individuare con precisione quale sia il percorso di formazione perfetto per un webinar specialist. Molto dipenderà piuttosto dalle competenze specifiche acquisite nel corso dell’esperienza: infatti, ad oggi non esiste una facoltà universitaria che prepara specificamente per questo impiego. 

I percorsi più comuni sono comunque quelli legati alla formazione, alla comunicazione e alla gestione eventi. 

Le competenze

Il lavoro del webinar specialist si basa su specifiche competenze che deve essere in grado di mettere in campo al servizio dell’azienda che lo incarica. Elenchiamo le più fondamentali: 

  • Forte propensione all’organizzazione eventi: saper tenere d’occhio le scadenze, effettuare prenotazioni mirate, stimare la quantità di partecipanti, individuare le piattaforme più utili a seconda del tipo di seminario, calcolare con attenzione numero, tipo e budget per gli esperti che terranno una parte della conferenza è parte fondamentale di questo mestiere
  • Capacità di interessare, incuriosire, istruire: il webinar specialist è a tutti gli effetti un formatore. Incaricato dall’azienda o dall’istituzione per cui lavora dovrà veicolare informazioni necessarie ai partecipanti al corso. Se bastasse però solamente esporre, sarebbe decisamente più vantaggioso -ed economico per tutti- fornire un manuale, delle slide o un libro. La grande differenza rispetto ad un corso in presenza, con un docente o un formatore, sta nella sua capacità di veicolare correttamente informazioni in modo interessante ed entusiasmante. Non va infatti dimenticato che i webinar spesso durano ore o giorni, esattamente come i cicli di conferenze, ed è necessario tenere alto il livello di attenzione dei partecipanti
  • Eccellenti capacità di public speech: come per tutte le conferenze, lo strumento utilizzato principalmente è la voce del relatore. Certamente è di solito accompagnato da materiale scritto o illustrato, per fornire informazioni più precise e aiutare la memorizzazione, ma se si decide di pagare un webinar specialist lo si fa per la sua capacità di coinvolgere un pubblico parlando ad alta voce. Chiarezza espositiva, tono limpido e forte, ritmo appassionante sono caratteristiche essenziali. A seconda del tema del seminario si potrà o meno azzardare con un registro più o meno formale, arricchito da esempi o battute di spirito. 

A queste capacità è necessario sommare competenze di comunicazione, specialmente orientata ai social, nel caso di un webinar strategist che si occuperà anche della promozione dell’evento. 

In quali realtà lavora? 

Il webinar specialist/strategist è necessario in tutte le realtà che hanno a che fare, lateralmente o direttamente, con la formazione. Si può in effetti organizzare un webinar su davvero qualsiasi argomento: un corso universitario, un autore di letteratura, l’insegnare un mestiere pratico, preparare una classe ad un esame o un concorso, istruire un team sui progetti futuri, parlare di una recente scoperta rilevante per la comunità scientifica. 

Vista la trasversalità delle tematiche, è molto frequente che i webinar specialist lavorino come liberi professionisti, più che come dipendenti. Di volta in volta vengono contattati e organizzano le conferenze per il cliente e il settore di riferimento. 

Assumere stabilmente un professionista sarebbe infatti un forte spreco di denaro, perché la sua attività si concentra nelle settimane precedenti all’evento e non necessariamente su un intero anno di attività. 

Lo stipendio

Il compenso di un webinar specialist è determinato dalla frequenza con cui viene contattato dalle aziende, come per tutte le libere professioni. Rispondere alla domanda “Quanto guadagna questo professionista?” è molto complesso, perché:

  • Da quanti anni lavora? Con quali successi? 
  • Quanto è grande l’istituzione o l’azienda che lo contatta? Si organizzerà un seminario su un tema di cui l’esperto è già competente, o dovrà studiare per diverse settimane o mesi prima della conferenza? 
  • Quanti sono i partecipanti? Quanto è costosa la quota per la partecipazione alle conferenze? 

Generalmente è vero che i webinar sono meno costosi delle conferenze in presenza, semplicemente perché viene eliminata la -spesso ampia- spesa necessaria per l’affitto dei locali in cui accogliere gli ospiti. 

Esistono webinar a disposizione per poche centinaia di euro, fino a quelli estremamente costosi da 4-5000 a corso. A seconda del budget stanziato per la conferenza dovrà essere prevista una commissione più o meno sostanziosa per lo specialista che si occuperà della sua organizzazione e gestione. 

leave your comment


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *