image

Settore Sicurezza

Lavorare nel settore della sicurezza significa avere una vasta scelta di professioni che in modi e forme diverse garantiscono la sicurezza a persone e proprietà pubbliche e private.

Gli addetti alla sicurezza hanno il compito di prevenire crimini ed episodi di violenza. La sicurezza è un tema di cui spesso sentiamo parlare ed è comunemente associato alle mansioni proprie delle forze dell’ordine, dei vigilanti privati, dei servizi segreti ma è un concetto che si estende anche all’installazione dispositivi come gli antifurti o gli anti incendi. La sicurezza inoltre, oggi riguarda anche la protezione dei dati e della privacy sul web (Cybersecurity).

Quali competenze per lavorare nel settore della sicurezza

Sono diverse le competenze necessarie per lavorare in un settore inerente alla sicurezza:

  • L’accesso alle Forze Armate avviene mediante concorso pubblico. Alcuni ruoli come il Sergente o il Maresciallo permettono l’accesso al concorso se si dispone almeno di un diploma di scuola secondaria. Per altri ruoli come ad esempio di Ufficiali vi è la possibilità di accesso diretto, se si possiede una laurea in una materia di particolare interesse per le FF.AA.
  • Per diventare una Guardia Giurata è consigliato frequentare un corso di formazione specifica, in quanto si acquisiscono le competenze necessarie per far sì che la propria candidatura venga presa in considerazione. La Guardia Giurata deve essere in grado di gestire situazioni potenzialmente pericolose e non avere precedenti o condanne. Gli addetti alla sicurezza possono essere altresì dotati di porto d’armi e in questo caso è necessario farne richiesta specifica alla prefettura.
  • Gli addetti ai sistemi di sicurezza devono possedere le capacità volte all’installazione e alla manutenzione degli apparecchi quali antifurti, telecamere o antincendio. Non è richiesta una laurea quanto piuttosto l’esperienza, l’abilità e la conoscenza di tali dispositivi gioca un ruolo fondamentale.
  • Addetti alla sicurezza dei sistemi informatici hanno bisogno di una conoscenza approfondita e aggiornata di tutte le tecnologie sia in materia di linguaggio di programmazione, sia devono essere in grado di integrare i software ai server aziendali. In genere si tratta di professionisti in possesso di una laurea in informatica e sono specializzati in programmazione e protezione dei sistemi IT (Information Technology).
  • Inoltre, eccezion fatta per gli addetti alla sicurezza dei sistemi informatici, le suddette tre categorie appartenenti al settore della sicurezza, richiedono un ottimo stato di forma fisica, molti concorsi pubblici richiedono il superamento di alcune prove fisiche per poter accedere ad esempio alle forze armate. Sono altresì richieste la conoscenza della legge e integrità morale.

Lavorare nel settore della sicurezza

Garantire la sicurezza ai cittadini, alle opere pubbliche, agli immobili e sul web, coinvolge diverse figure quali:

Forze armate

Esercito, Marina Militare, Aeronautica Militare fanno parte delle Forze Armate Italiane (FF.AA.) ed insieme a Guardia di Finanza, Polizia e Carabinieri sono i principali organi statali predisposti alla sicurezza dei cittadini, del territorio e dei confini. I concorsi e corsi di formazione sono presenti:

  • Sul sito ufficiale del Ministero della Difesa (https://www.difesa.it/Pagine/default.aspx);
  • Sul sito ufficiale della Polizia di Stato (https://www.poliziadistato.it/articolo/1129-Concorsi/;
  • Nel portale dell’Accademia Nautica (https://www.accademianautica.it/);
  • Sul portale dell’Esercito Italiano (http://www.esercito.difesa.it/concorsi-e-arruolamenti).

I prossimi concorsi sono previsti riguardano le posizioni di:

  • Maresciallo dei carabinieri, ottobre 2020;
  • AUFP (Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata), maggio 2021
  • Agente di Polizia di Stato, marzo 2021
  • Maresciallo GdF, febbraio 2021
  • Maresciallo Esercito Italiano febbraio 2021
  • Maresciallo Marina Militare e Aeronautica, febbraio 2021.

Addetti alla sicurezza per società private

Al fine di prevenire furti e rapine, esistono numerose società private che si occupano di prevenire episodi di natura criminosa all’interno di edifici privati come banche o centri commerciali. Gli addetti in generale sono chiamati Agenti di Vigilanza o Guardie Giurate.

I principali servizi di cui si occupano gli Agenti di Vigilanza sono:

  • Sorveglianza
  • Servizi di ronda
  • Piantonamenti
  • Trasporto valori

Si tratta di privati cittadini in possesso del titolo di Agente di Polizia rilasciato dalla Prefettura. Per esercitare tale professione è necessario frequentare dei corsi di formazione. Le competenze da acquisire sono contenute nel T.U.L.P.S. il Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza emanato dal Ministero dell’Interno.

I corsi di formazione previsti hanno l’obiettivo di:

  • Diffondere la conoscenza delle norme che l’addetto alla vigilanza privata deve rispettare;
  • Diffondere buone pratiche riguardo le attività di vigilanza;
    Consentire l’acquisizione della licenza per il porto d’armi;
  • Fornire ai candidati le conoscenze per utilizzare dispositivi tecnologici in dotazione;
  • Approfondire gli aspetti normativi inerenti all’utilizzo delle armi;
  • Chiarire gli aspetti etici e professionali;
  • Una volta terminato il corso di formazione la guardia giurata deve essere affiancata da un collega esperto per almeno una settimana.

Addetti ai sistemi di sicurezza

Installare un antifurto, un antincendio o un sistema di telecamere è un’altra modalità per garantire la sicurezza di un’abitazione o in un ufficio. I suddetti sistemi coinvolgono una serie di professionisti che si occupano di installare e gestire i dispositivi.

Al fine di gestire con efficacia i dispositivi elettronici per la sicurezza è possibile partecipare a corsi specifici di formazione. I corsi puntano a fornire una certificazione in “Impiantistica elettronica di sicurezza anticrimine”.

I corsi si prefiggono di:

  • Analizzare i contesti e i trattamenti dei rischi secondo la normativa ISO 31000;
  • Identificare episodi di origine criminosa;
  • Cenni sulle misure per ridurre il rischio;
  • Spiegare quali responsabilità civili e penali ha l’installatore e il manutentore del dispositivo;
  • Fornire i requisiti professionali secondo le norme europee;
  • Spiegare come sono progettati gli impianti e le relative norme;
  • Diffondere le buone pratiche inerentemente alla protezione dei dati personali;
  • Spiegare le differenti metodologie di manutenzione;
  • Fornire la conoscenza adeguata riguardo le documentazioni da presentare.

Addetti alla sicurezza dei sistemi informatici

Sicurezza dei sistemi informatici, chiamata anche cyber security

I professionisti nel settore della cybersecurity garantiscono l’inviolabilità di un sistema informatico, proteggendo i dati conservati da uffici, banche o pubbliche amministrazioni.

L’esperto in cybersecurity è una figura identificata dall’acronico CISO “Chied Information Security Officer”.

Il CISO garantisce che le reti aziendali, i sistemi e i dati siano al sicuro, i compiti principali di cui si occupa sono:

  • Sviluppare programmi in grado di garantire la sicurezza all’interno di un’organizzazione;
  • Monitorare costantemente il traffico digitale in entrata e in uscita;
  • Prevenire attacchi di natura informatica.

Per poter svolgere tale professione, una laurea in informatica è un requisito di base, dopodiché è necessario specializzarsi in indirizzi specifici per la Sicurezza dei sistemi informatici come ad esempio il corso di Laurea proposto dall’Università degli Studi di Bari, di Trento, del Molise.

È possibile altresì trovare corsi di laurea in inglese, ad esempio il corso: MSc in Computer Engineering, Cybersecurity and Artificial Intelligence dell’Università degli Studi di Cagliari.

Se invece si vuole conseguire un Master è possibile consultare i seguenti Master universitari di primo e secondo livello:

Il Master di II livello in  Sicurezza delle Informazioni ed informazione Strategica dell’Università Sapienza di Roma.

La crescente attenzione verso la protezione dei dati personali è un diritto fondamentale del cittadino così come riportato dal regolamento europeo 2016/679.

Nello specifico: i principi e le norme sulla protezione dei dati personali dovrebbero essere garantiti a chiunque indipendentemente dalla nazionalità o dalla residenza.

Comments are closed