image

8 Marzo – La Giornata Internazionale delle Donne

La Giornata Internazionale della Donna anche in questo 2021 cade in un periodo di forte incertezza economica ed emotiva.

Ciò rende ancora più importante soffermarsi e dedicare un pensiero a tutte le donne che ogni anno, in Italia e nel mondo, si battono per i diritti, lavorano e si occupano della crescita dei loro bambini.

Durante la settimana dell’8 Marzo, Cercalavoro.it ha previsto di pubblicare una serie di contenuti sul tema della donna, dedicandole articoli volti ad evidenziare le sfide, le difficoltà e le ingiustizie che ogni giorno devono affrontare.

La disparità salariale di genere (gender pay gap), le poche tutele in caso di maternità, la presenza di una cultura maschilista che rende difficile l’accesso alle cariche pubbliche e dirigenziali, ma anche: episodi di violenza, discriminazioni di genere e impietose cadute di stile da parte di personaggi pubblici; sono tutti aspetti che riteniamo debbano essere evidenziati e condannati giornalmente da parte di chi svolge attività di informazione.

Noi di Cercalavoro.it abbiamo raccolto un gran numero di informazioni sul tema.

Siamo partiti dall’8 marzo, una ricorrenza celebrata in tutto il mondo che qui in Italia, secondo la tradizione, è il giorno in cui le donne sono omaggiate con un mazzo di mimose, un fiore simbolico scelto da Teresa Mattei la più giovane donna mai eletta alla Camera dei deputati.

Ma non ci siamo fermati qui. Abbiamo raccolti dati, ricerche e studi così da inquadrare tutta una serie di tematiche: dalla situazione del lavoro femminile, fino ad arrivare a condannare fermamente ogni forma di violenza fisica e verbale subita dalle donne.

E infine, abbiamo condotto delle interviste a professioniste e lavoratrici di successo ponendo loro domande sul tema del lavoro e affrontando temi quali: leadership, carisma ed evidenziando tutte le sfide che una donna si ritrova oggi a dover superare.

Abbiamo raccolto testimonianze consigli ed esperienze vissute in prima persona da lavoratrici che tenacemente sono riuscite a ritagliarsi un importante ruolo nella società.

Una serie di domande le cui risposte riteniamo possano essere una fonte di ispirazione per tutte le giovani donne e aumentare la consapevolezza sull’enorme apporto in termini di lavoro, idee, innovatività e creatività che le donne forniscono ad al nostro e in ogni paese del mondo.

In conclusione, Cercalavoro.it è in prima linea nel ribadire e sostenere il ruolo centrale della donna nel mondo auspicando che il così detto equilibrio tra la vita privata e la vita lavorativa trovi il prima possibile la massima applicazione.

Ci auguriamo: che sia garantita alle donne l’effettiva possibilità di raggiungere una completa realizzazione della propria persona e delle proprie ambizioni e che: siano garantite le medesime possibilità di accesso alle più alte cariche dirigenziali, la parità retributiva e la libertà di esprimere tutto il talento di cui sono dotate e che risulta ancora fortemente limitato e inespresso.

8 Marzo 2021

L’8 marzo si celebra in Italia e in molti paesi del mondo la Giornata Internazionale delle Donne, un evento volto a ricordare e a mantenere vivo i temi: delle pari opportunità, dei diritti acquisiti e da acquisire e delle lotte che ancora oggi il gentil sesso deve sostenere.

Se oggi le donne in Italia hanno il diritto al voto, il diritto allo studio e all’istruzione e tutele in ambito lavorativo, è grazie alle proteste, le manifestazioni e le ribellioni che nel corso del tempo hanno permesso di sovvertire inconcepibili modelli sociali.

Anche quest’anno – lunedì 8 marzo 2021, celebriamo la Festa delle Donne, consapevoli che le persone e le istituzioni devono ancora compiere numerosi passi avanti per un effettivo raggiungimento delle pari opportunità.

In questo articolo, approfondiremo il significato storico della Giornata Internazionale della Donna, vedremo come viene celebrata in Italia e nel mondo e il significato simbolico della mimosa.

Giornata Internazionale della Donna

La Giornata Internazionale della Donna (Feste delle Donne) è una giornata dedicata ai diritti delle lavoratrici e delle donne, una giornata finalizzata a ribadire la parità di genere indipendentemente da ogni aspetto: etnia, lingua, cultura, religione e idee politiche.

La prima Giornata Internazionale della Donna si è tenuta il 28 febbraio del 1909 negli Stati Uniti grazie al Partito socialista americano, quest’ultimo tra i primi a sottolineare le disparità nelle condizioni lavorative tra i generi.

Bisogna aspettare altri 36 anni (1945) prima che le Nazioni Unite elaborassero il primo statuto – La Carta delle Nazioni Unite a tutela dell’uguaglianza tra i generi.

Da allora molti progressi sono stati fatti e le donne oggi hanno maggiori diritti e tutele rispetto al passato, tuttavia, come sottolineato negli obiettivi dell’Agenda 2030, sono ancora molti gli episodi di violenza e discriminazione.

Si nota, altresì, che la presenza femminile all’interno del mercato del lavoro nel mondo è aumentata del solo 6% dal 1990 al 2015 e che sono solo 46 i paesi che vedono le donne occupare più del 30% dei seggi in Parlamento.

Dove viene celebrata nel mondo

La Giornata Internazionale della Donna o Festa delle Donna è una ricorrenza celebrata in tutto il mondo.

È una festa riconosciuta in almeno venti paesi. Oltre all’Europa e agli Stati Uniti, l’8 marzo è il giorno dedicato alle donne anche in: Russa, Afghanistan, Cuba, Vietnam, Cina e Nepal.

Negli Stati Uniti il Women’s Day è l’8 marzo ma l’intero mese il Women’s History Month è dedicato alle donne.

Durante il suddetto periodo sono numerose le iniziative promosse per sensibilizzare la popolazione sul tema dei pari diritti e delle pari opportunità.

Inoltre, a cadenza annuale il Presidente degli Stati Uniti è solito rilasciare la Presidential Proclamation un discorso nel quale sono messi in evidenza i maggiori successi raggiunti dalle donne americane.

In Russia la festa conosciuta anche come “La festa di Primavera”, secondo la tradizione è celebrata in famiglia e sempre secondo l’usanza, l’8 marzo è compito dell’uomo occuparsi di tutte le faccende domestiche.

In Romania è usanza donare alle ragazze un piccolo anello realizzato con fili bianchi e rossi chiamato: martisor. L’anello ha un significato simbolico ed è un augurio di felicità e amore.

Come si celebra in Italia

In Italia la Festa delle Donne viene festeggiata con numerosi eventi, manifestazioni e iniziative promosse sia dai comuni sia da privati.

Si evidenzia la presenza di tre musei in Italia dedicati alle donne comunemente visitati l’8 marzo e non solo da turisti e residenti:

  • Il Museo delle Valdesi (Torre Pellice);
  • Museo Soggetto Montagna – Donne in Valsugana;
  • Il Museo delle Donne (Merano).

Inoltre, l’8 marzo è tradizione in tutta Italia regalare alle donne un mazzo di mimose, simbolo di solidarietà e di buon auspicio per il pieno raggiungimento dei diritti.

In Italia, la Festa delle Donne è anche una giornata che spesso le donne trascorrono insieme organizzando serate al cinema, una pizza o un aperitivo.

I diritti delle donne

L’ottenimento di pari diritti e pari opportunità è il tema centrale sul quale si concentrano le politiche del Governo italiano.

L’impegno del Governo e delle istituzioni nel tutelare i diritti delle donne si concentra soprattutto su questioni inerenti al lavoro femminile con iniziative volte a prevenire episodi di discriminazione e violenza contro le donne.

Nonostante l’Italia abbia indubbiamente fatto passi avanti negli ultimi decenni riguardo i diritti delle donne, come ad esempio il congedo di maternità vi sono ancora numerosi aspetti che destano preoccupazione:

  • Il tasso di occupazione delle donne in età compresa tra i 20 e i 64 anni è del 54% ben 19 punti percentuali in meno rispetto agli uomini;
  • Il numero di ore lavorate, una donna su tre lavora ha un lavoro a tempo parziale;
  • Il tasso di disoccupazione delle giovani donne, accentuato dal Covid-19.

Nella Legge di Bilancio 2020 sono state previste diverse misure volte ad agevolare un rapido raggiungimento delle pari opportunità, tra cui:

  • Maggiori risorse per contrastare gli episodi di violenza;
  • Maggiore attenzione alla rappresentanza delle donne in politica;
  • Sostegni all’imprenditorialità;
  • Il rinnovo di misure come il bonus bebè e l’ape sociale.

Nella legge di Bilancio 2021 sono previste ulteriori misure a tutela dei diritti delle donne quali:

  • Sgravi fiscali per gli imprenditori che assumono personale femminile a tempo indeterminato;
  • Sostegni ai comuni per l’apertura di nuovi asili nido.

Perché la mimosa come simbolo della Festa delle Donne

Regalare le mimose l’8 marzo è un’usanza presente solo in Italia.
In altri paesi, infatti, l’omaggio floreale è sì presente ma non legato nello specifico alla mimosa.

Perché regaliamo le mimose? La Giornata Internazionale della Donna in Italia iniziò ad essere celebrata su iniziativa del Partito Comunista e dell’UDI (Unione delle Donne in Italia).

Tuttavia, l’evento diviene una comune ricorrenza in tutto il Paese negli anni ’70.

Il partito e l’associazione femminista, dopo la Seconda guerra mondiale, individuarono nella mimosa, un fiore facile da reperire a fine inverno, economico e simbolo delle lotte partigiane, il giusto omaggio da donare alle donne ogni 8 marzo.

In principio il fiore scelto per omaggiare le donne era la violetta. Tale fiore però era difficile da reperire oltre che costoso. In un’Italia appena uscita dalla guerra c’era bisogno di un fiore diverso che potesse essere accessibile ovunque e a tutti.

L’idea delle mimose la si deve a Teresa Mattei una delle donne simbolo della lotta partigiana che successivamente alla guerra si è battuta per i diritti delle donne.

Teresa Mattei, scomparsa nel 2013, è stata più giovane donna eletta alla Camera dei deputati in Parlamento, presente e protagonista nel 1946 il Consiglio dei ministri approva la legge che estende il diritto al voto alle donne.

Ancora oggi ricordiamo l’impegno e le lotte di Teresa Mattei per la parità dei diritti e delle opportunità. Merita di essere riportata una delle ultime dichiarazioni rilasciate dalla donna nel 2013: “Quando vedo le ragazze con un mazzolino di mimosa penso che tutto il nostro impegno non è stato vano”.

Il doodle di Google per la Festa delle Donne

Doodle dell’8 marzo 2021 di Google

Anche Google omaggia le donne ogni 8 marzo con ricercati ed evocativi doodle (la grafica che sostituisce la dicitura Google per 24 ore in caso di eventi e ricorrenze importanti).

Il doodle scelto da Google per la Festa delle Donne 2021 è una breve clip video che mostra una serie di immagini rappresentative dei diritti che le donne hanno conquistato durante la storia sfidando lo status quo.

Il video mostra le conquiste delle donne del campo dei diritti civili, nella scienza, nell’arte e nell’istruzione, rendendo omaggio a tutte le donne che, grazie alle loro battaglie, hanno permesso una vita migliore le future generazioni. Il doodle, creato dalla disegnatrice Helene Leroux, è l’omaggio di Google alle donne in questo 2021 e come sottolineato dall’azienda: dalla prima donna astronauta, alla prima donna a scalare l’Everest, il mondo oggi più che mai sta cercando “La prima donna a..

Nel 2020 il doodle di Google per la Festa delle Donne è stato un video musicale creato da Julie Wilkinson, Joayanne Horscroft, Daphne Abderhalden e Marion William.

Il video ritraeva donne di ogni età, etnia e religione: scene di donne lavoratrici, di manifestazioni per i diritti ed evidenziava i passi avanti fatti nel mondo per le pari opportunità.

Nel 2019 il motore di ricerca in occasione della Festa della Donna ha messo in evidenza le massime di 13 celebri donne: scrittrici (Emma Herwegh, Clarice Lispector) sportive (Mary Kom), pittrici (Frike Kahlo) e artiste (Yoko Ono).

leave your comment


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Uploading