guardia giurata

Professione Guardia Giurata

Quando si è alla ricerca di un lavoro, esistono degli impieghi che possono essere definiti “rifugio”, in quanto vi è sempre una costante richiesta e non ci sono particolari requisiti o titoli da possedere per accedere alla professione.

La guardia giurata è un lavoro di questo tipo, che nonostante le mansioni di grande responsabilità che richiede, fornisce continuamente nuovi posti di lavoro a chi è alla ricerca di un impiego, e forma costantemente nuovi lavoratori che possono trovare così un modo per inserirsi in un mercato altrimenti molto chiuso.

Come vedremo nelle prossime righe, essere guardia giurata non richiede particolari pre requisiti da rispettare, e la domanda di questo tipo di figura professionale è sempre molto alta, anche a causa delle modifiche di legge che si sono avute in fatto di sicurezza per i luoghi pubblici e per le attività commerciali, negli ultimi anni.

Per chi fosse alla ricerca di un lavoro, questa è un’opportunità da non farsi sfuggire, e quindi ecco in questo articolo tutto quello che c’è da sapere riguardo il lavoro di guardia giurata, dai requisiti per diventarlo, fino alle diverse tipologie d’impiego e allo stipendio medio che si può sperare di raggiungere.

Cosa fa una guardia giurata

Definiamo per prima cosa quelli che sono i contorni del lavoro della guardia giurata e quelli che sono i suoi compiti nello specifico.

Il fine ultimo del lavoro della guardia giurata è sicuramente quello di prevenire ed impedire eventuali reati che possono essere commessi su luogo pubblico oppure all’interno di attività commerciali che si avvalgono del servizio di guardiania.

Per capire bene come evitare i comportamenti criminali e attraverso quali azioni si possono debellare grazie alle guardie giurate, ecco una suddivisione di quelle che sono le occupazioni e le mansioni più comuni che una guardia giurata deve affrontare durante lo svolgimento del proprio lavoro:

  • Il presidio di luoghi pubblici, oppure di fabbriche e cantieri;
  • Il servizio di ronda sia notturna che diurna in aree più o meno estese, solitamente effettuato in auto;
  • Servizi di video sorveglianza e di tele allarme sia in loco che in remoto;
  • Servizio di controllo degli accessi in determinate aree come cantieri di lavoro e l’accertamento del rispetto delle norme di sicurezza basilari;
  • Servizio di porta valori di denaro e preziosi per banche e attività commerciali.

Come facilmente intuibile questo tipo di attività si può distinguere anche in base alla mobilità che richiede con molte mansioni che possono essere effettuate in maniera stanziale e altre che invece richiedo la copertura di vaste aree da sorvegliare.

Per capire meglio le peculiarità di ognuna delle mansioni, vediamo nel dettaglio quelle che sono le attività che si svolgono quando viene richiesto un determinato servizio.

Presidio di luoghi pubblici, fabbriche e cantieri

In questo caso la guardia giurata ha il compito di stazionare nella zona in cui sono situate fabbriche e cantieri, anche di natura pubblica. La sua presenza ha come fine ultimo quello di fungere da deterrente per eventuali azioni di natura criminale, come potrebbe essere l’introduzione nei cantieri da parte di ladri per appropriarsi indebitamente di attrezzature lavorative.

Servizio di ronda

Nella ronda la guardia giurata, a differenza del servizio di presidio, si muove lungo un’area predefinita, sempre però con lo scopo di essere deterrente per eventuali comportamenti di natura criminale.

Questo tipo di guardiania si utilizza molto nelle attività commerciali, ed infatti non è insolito vedere questo tipo di guardie muoversi all’interno dei centri commerciali dopo l’orario di chiusura.

Altro tipo molto diffuso di servizio di ronda è quello che può essere richiesto in determinati quartieri o complessi di uffici, dove la guardia si muove in macchina sorvegliando una zona ampia per evitare possibili furti.

Servizio di video sorveglianza e allarme

Esistono inoltre delle guardie più stanziali che possono effettuare servizi di video sorveglianza sia da remoto che in loco.

Spesso sono utilizzate in zone di grande affluenza di pubblico, come gli stadi ad esempio, o in grandi fabbriche che si dotano di una sorta di portineria dove sono situati i monitor per la sorveglianza dell’area.

Come detto questo tipo di servizio può anche essere svolto da remoto, con guardie comunque assolutamente formate che in caso di bisogno si possono tempestivamente recare nella zona problematica.

Servizio di controllo accessi

Simile alla guardiania con video sorveglianza, e spesso proposto contestualmente ai clienti, il servizio di controllo accessi prevede che vi sia una guardia giurata all’ingresso di una determinata area, e che questa sia incaricata di controllare gli accessi, consentendolo solo alle persone autorizzate.

Questo tipo si servizio è molto utilizzato ad esempio nei grandi cantieri, dove la guardia giurata possiede i nominativi delle persone autorizzate all’ingresso ed è deputata anche al controllo delle basilari norme di sicurezza, come ad esempio la presenza di scarpe anti infortunistiche e caschetto protettivo. In caso di mancanza della dotazione necessaria o del nominativo è autorizzata a respingere la persona all’ingresso ed impedire l’accesso presso il cantiere.

Servizio di porta valori

È il servizio più delicato e rischioso che una guardia giurata può trovarsi ad affrontare. Infatti solamente le guardie con maggiore anzianità sono chiamate allo svolgimento di questo compito.

Il porta valori si occupa del trasporto di denaro e preziosi per banche e grandi attività commerciali, come catene di negozi.

Solitamente questo tipo di lavoratori viaggia su mezzi blindati ed è dotata di armi da fuoco, in quanto a causa delle loro mansioni, sono possibili dei veri e propri assalti da parte di criminali che cercano il colpo della vita mettendo le mani sulle grandi quantità di denaro che vengono trasportate.

Come si diventa guardia giurata

Ora che abbiamo visto nel dettaglio quelle che sono le mansioni più comuni alle quali può essere chiamata una guardia giurata, concentriamoci sul percorso e i requisiti necessari per intraprendere questa professione.

Partiamo dai requisiti che devono essere rispettati per affrontare il percorso di formazione che porterà poi a diventare guardia giurata.

Nello specifico si tratta di alcuni paletti che servono ad avere la ragionevole certezza di trovarsi di fronte ad una persona per bene, e che non intenda sfruttare la posizione derivata da questa professione mettere in atto comportamenti criminali.

I requisiti basilari per diventare guardia giurata sono quindi:

  • Essere cittadino italiano o di un qualsiasi Stato membro dell’Unione Europea;
  • Essere maggiorenne ed aver adempiuto agli obblighi di leva;
  • Non avere mai riportato condanne per delitti;
  • Essere una persona con una comprovata buona condotta morale e politica;
  • Essere in possesso della carta d’identità;
  • Saper leggere e scrivere;
  • Essere iscritto alla Cassa nazionale delle Assicurazioni sociali e a quella degli infortuni sul lavoro.

I requisiti sono comunque solo il primo passo per poter intraprendere la carriera di guardia giurata. Se questi sono interamente rispettati allora si potrà iniziare l’iter di formazione previsto per poter esercitare la professione.

Per poter esercitare come guardia giurata è obbligatorio frequentare un corso di formazione per cui è necessario fare un discorso a parte.

Corsi di formazione per diventare guardia giurata

Quando si parla di corsi di formazione per diventare guardia giurata, bisogna assolutamente valutare quelle che sono le differenze tra i tipi di mansioni che poi si andranno a svolgere una volta entrati nel mondo di questo lavoro.

Il percorso formativo base prevede dei corsi chiamati “corsi per guardia particolare giurata” ma non dobbiamo farci ingannare dalla dicitura particolare, si tratta in realtà dei corsi classici per intraprendere la professione di guardia giurata.

Sono spesso dei corsi la cui durata varia dalle 50 alle 70 ore e che forniscono i primi concetti di base per intraprendere la professione. In questi corsi si trattano argomenti inerenti la professione che poi l’aspirante lavoratore dovrà mettere in pratica una volta sul campo.

Un programma base per i corsi da guardia giurata è così strutturato:

  • la legislazione in materia di operatore della sicurezza e per la guardia particolare giurata (8 ore);
  • compiti e servizi per operatori della sicurezza e guardie particolari giurate (8 ore);
  • equipaggiamenti individuali e di reparto;
  • tecniche di accompagnamento;
  • posizione degli operatori singoli e in team;
  • tecniche di messa in sicurezza;
  • conoscenza del materiale in dotazione;
  • Tecniche di informazione e sopralluoghi.

Esistono però diverse tipologie di corso per diventare guardia giurata, e quello appena descritto è solo il più comune tra quelli che si possono trovare, spesso offerto dalla stessa azienda che offre il posto di lavoro a prezzi assolutamente abbordabili.

In alternativa vi sono corsi molto più approfonditi, che consentono però di svolgere un numero di mansioni maggiori, e possono schiudere le strade anche a percorsi di maggiore responsabilità, come quello del portavalori.

I corsi più approfonditi per diventare guardia giurata forniscono una preparazione a 360° di tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare svolgendo la professione, e i programmi sono di conseguenza estremamente dettagliati. Di seguito un esempio pratico di programma approfondito per la preparazione delle guardie giurate.

  • Principi di tecniche antiterrorismo
  • Conoscenza e utilizzo di apparecchiature tecnologiche e servizi antirapina trasporto e scorta valori
  • Aspetti normativi relativi all’uso legittimo delle armi, porto, trasporto, uso, custodia armi
  • BLS (Basic life support-defibrillation), primo soccorso
  • C.C.N.L. di Categoria per i dipendenti da Istituti di Vigilanza Privata Comunicazione non verbale
  • Conoscenza norme T.U.L.P.S.
  • Tecniche di difesa disarmata
  • Pratica e frequenza presso poligono di tiro a segno
  • Front office
  • Tecniche per un efficace piantonamento
  • Gestione delle attività di centrale operativa
  • MGA “Metodo Globale Autodifesa”- svolto direttamente presso una palestra attrezzata
  • Nozioni di diritto costituzionale
  • Nozioni di diritto penale
  • Nozioni di procedura penale
  • Organizzazione dei servizi
  • Primo soccorso avanzato e prevenzione infortunio
  • Privacy e security
  • Psicologia comportamentale
  • Redazione verbali
  • Regolamento di attuazione e decreti, prescrizioni emanate dall’autorità di P.S.
  • Sicurezza aeroportuale per operatori esterni
  • Sicurezza sui luoghi di lavoro
  • Tecniche operative per l’esecuzione dei servizi
  • Tiro in fase di criticità
  • Trasporto e scorta valori
  • Uso, maneggio, custodia armi e tecniche operative
  • Utilizzo apparati ricetrasmittenti e apparecchiature tecnologiche in dotazione alla GPG
  • Vigilanza di ambienti e antitaccheggio
  • Analisi di fatti di cronaca riguardanti i reati contro il patrimonio;
  • Strategie di prevenzione Antincendio rischio alto

Alcuni dei punti sono in comune tra le due tipologie di corso, ma come è evidente dalla lettura dei programmi, l’ultimo che abbiamo visto è assolutamente approfondito, cosa che volge a vantaggio del potenziale lavoratore che decide di frequentarlo.

Infatti corsi di questo tipo preparano in maniera completa il lavoratore, garantendo una preparazione assoluta anche per mansioni delicate come quella del porta valori.

Questo tipo di corsi molto più specifici sono ovviamente più lunghi rispetto a quelli classici, e prevedono fino a 300 ore e oltre di lezioni, sia teoriche che pratiche, e si svolgono spesso sulla lunghezza di qualche mese.

Quanto costano i corsi per diventare guardia giurata?

La stessa divisione che notiamo nella gestione dei programmi per i corsi da guardia giurata (GPG) esiste anche nella scala dei prezzi che si possono incontrare all’atto dell’iscrizione ad uno di questi percorsi formativi.

Per prima cosa bisogna anche fare una netta distinzione per i metodi di accesso a questi corsi.

Come accennato in precedenza, spesso sono le stesse aziende che assumono a proporre al proprio personale l’iscrizione ad uno di questi corsi, riuscendo così a formare in maniera adeguata il lavoratore che di lì a poco svolgerà la mansione per quella stessa azienda.

Esistono inoltre moltissimi di questi corsi che sono in qualche maniera convenzionati con le amministrazioni regionali, e volti soprattutto a chi sta cercando lavoro.

Per accedere a questo tipo di corsi basta controllare i bandi regionali che vengono continuamente aggiornati e spesso l’unica cosa da tenere in considerazione per l’accesso a questi corsi è che vi sono alcuni requisiti come età e residenza da rispettare.

I corsi per guardia giurata promossi da enti pubblici come misura di contrasto alla disoccupazione sono quasi sempre gratuiti, mentre quelli standard hanno cifre molto variabili che comunque rimangono attorno alle poche centinaia di euro, solitamente tra i 100 euro e 250 euro massimo.

Per i corsi più approfonditi il discorso cambia leggermente: questi proprio per la loro natura così specifica, si avvalgono di un grande numero di professionisti che svolgono la loro funzione di insegnanti, e pertanto anche il loro costo al pubblico è destinato a lievitare.

Molti di questi corsi si possono trovare a cifre che superano abbondantemente i 1000 euro ed in alcuni casi sfondano anche il muro dei 2000 euro.

Bisogna però pensare a questo tipo di corsi come un investimento abbastanza sicuro, in quanto la preparazione che offrono è molto ambita sul mercato del lavoro per questo specifico settore e quindi trovare un impiego nel campo della guardiania e della vigilanza privata non sarà eccessivamente difficile.

Lo stipendio di una Guardia Giurata

Passiamo ora a vedere quella che è la parte del trattamento economico destinato ad una guardia giurata.

Come facilmente intuibile lo stipendio di una guardia giurata è fortemente influenzato dal tipo di servizio che si svolge, oltre che dall’anzianità di servizio come avviene per molti altri lavori.

Partiamo quindi con definire quelli che sono i parametri salariali per una guardia giurata semplice, non armata, che svolge il semplice servizio di portineria o guardiania esterna.

Un lavoratore di questo tipo con meno di 3 anni di anzianità di servizio potrà aspettarsi uno stipendio medio che si aggira attorno ai 980 € netti al mese, salendo poi in base agli anni di anzianità secondo questo schema:

  • 0-3 anni di esperienza: 980 € / mese;
  • 4-9 anni di esperienza: 1040 € / mese;
  • 10-20 anni di esperienza: 1240 € / mese;
  • oltre 20 anni di esperienza: 1330 € / mese.

Questi che abbiamo appena visto sono da considerare stipendi medi, e tutti al netto della tassazione vigente.

Questo tipo di salari cambia sensibilmente se andiamo a vedere i dati relativi alle mansioni speciali che possono essere affidate ad una guardia giurata.

Rispetto allo stipendio medio infatti calcolato per questo tipo di professione troviamo degli incrementi piuttosto interessanti dal lato economico che possono rendere questo lavoro estremamente ambito.

Ecco di seguito un esempio di quelli che sono gli scostamenti salariali rispetto alla media, al variare dei servizi che sono richiesti ad una guardia giurata:

  • Guardia giurata armata: 1100 € / mese con incremento del 5% rispetto alla media;
  • Guardia giurata porta valori: 1250 € / mese con incremento del 19% rispetto alla media;
  • Guardia giurata aeroportuale: 1260 € / mese con incremento del 20% rispetto alla media;
  • Guardia giurata anti pirateria: 1710 € / mese con incremento del 63% rispetto alla media.

Altro dato curioso per quello che concerne gli stipendi delle guardie giurate è quello del raffronto con i colleghi che svolgono la stessa professione all’estero.

Questo dato risulta ancor più interessante per quelle che persone che vivono ad esempio alla frontiera con la Svizzera e decidono di lavorare nella nazione elvetica, attirati da stipendi mediamente più alti.

Per fare un raffronto basti pensare che una guardia giurata che presta servizio in Svizzera può arrivare ad uno stipendio che tocca i 3570 euro / mese, cifra che fa segnare un incremento vertiginoso del 240% rispetto a quella che è la media salariale italiana per questo specifico settore.

Quindi molte persone che vivono nelle vicinanze della Svizzera decidono per questo lavoro, come per altri a dire il vero, di puntare molte delle proprie speranze sulle aziende elvetiche.

Leave a Comment

Your email address will not be published.