image

WordPress Specialist: chi è, cosa fa, quanto guadagna

Nell’ambito del web design sono implicate moltissime professioni diverse, che si occupano dello sviluppo, della programmazione, dell’aspetto e del funzionamento dei siti Internet. Una delle figure più ricercate è quella del WordPress specialist: cioè chi si occupa principalmete della creazione di temi per questa fondamentale piattaforma CMS

In questa guida cercheremo di rispondere alle domande più comuni quando si parla di questo mestiere: quali mansioni svolge quotidianamente? Da quali aziende viene assunto o contattato? Quali sono le sue competenze di base? Qual è il suo compenso? 

Considerata l’evoluzione che il marketing e la comunicazione online prenderanno nei prossimi anni, è altamente probabile che figure di questo genere siano sempre più ricercate e apprezzate. Dunque, questa professione digitale potrebbe prendere sempre maggior piede e offrire nuove possibilità di impiego. 

Chi è il WordPress specialist

Con la dicitura “Wordpress specialist” ci si riferisce generalmente ad un web designer che si occupa dello sviluppo per l’omonima piattaforma in CMS.

La principale caratteristica di questo portale è però la sua flessibilità, la dinamicità con cui contenuti, aspetto e funzionamento possono essere personalizzate a seconda dell’utenza, del gestore, del tipo di contenuti scelti. 

Dunque, all’interno di questa etichetta possono rientrare molte diverse professioni che presentano piccole differenze e specializzazioni. 

WordPress: cos’è e perché è così utilizzato? 

WordPress è un servizio di creazione di blog che esiste fin dal 2003. Se inizialmente veniva utilizzato più a livello informale, per la creazione di diari online personali ad uso non professionale, è oggi invece il portale di accesso che quasi tutte le aziende utilizzano per presentarsi al mondo di Internet, per far conoscere la propria storia, il brand, i servizi e i feedback dei clienti. 

Due sono i fattori di grande fortuna di WordPress rispetto a tutte le altre piattaforme di sviluppo di blog e siti internet: la flessibilità e versatilità e la facilità d’uso. 

Ogni singolo aspetto di estetica e funzionamento del blog possono venire personalizzati a seconda del tipo di cliente che ne fa richiesta: dai colori al logo, dal tema alla disposizione degli articoli, dal tipo di contenuti (video, audio, fotografie, infografiche, testi lunghi e brevi, plug-in per il collegamento ai social) alla modalità di navigazione. WordPress si qualifica dunque come un servizio estremamente trasversale, che può accontentare le esigenze professionali e amatoriali di qualsiasi utente. 

La facilità d’uso avvantaggia, evidentemente, sia i gestori che i fruitori del sito. Ai gestori serviranno poche mosse per comprendere il funzionamento del sito, e potranno di volta in volta aggiornare le pagine con i contenuti che ritengono più opportuni.

Gli utenti che visitano il blog saranno invogliati a sfogliare più pagine -e probabilmente a prendere contatto con l’azienda se interessati- perché il sito si comporta in modo stabile e facile da usare, interessante e utile anche per chi non è molto esperto di navigazione online. 

Quando l’uso di WordPress passa da una modalità amatoriale (diciamo più simile a quella di un profilo social privato) ad una professionale, il WordPress specialist interverrà con soluzioni che vadano a profondo vantaggio del proprio cliente. 

Tante specializzazioni dello stesso mestiere

Potremmo definire WordPress come una lunga catena di montaggio. Per quanto semplice da usare, ogni step ha necessità specifiche che vengono meglio soddisfatte facendo intervenire una mano professionista che conosce a menadito esigenze e soluzioni strategiche. 

Per questa ragione, nella generica definizione di WordPress specialist rientrano tante sotto-professioni specialistiche. Elenchiamo le più importanti e conosciute: 

  • Chi si occupa prevalentemente di sviluppo e creazione di temi -quindi con un indole comunicativa e creativa- è un web designer specialist. La sua attività è abbastanza assimilabile a quella di un grafico, ma con competenze tecniche di applicazione a WordPress.
  • Un web designer specialist si occupa di sviluppo in linguaggio PhP, cioè quello utilizzato da WordPress. Si dedica allo sviluppo di temi, plug-in e strumenti vari per l’uso del sito. 
  • Un generico esperto di WordPress può dedicarsi ad utilizzare i temi già proposti, gratuitamente o a pagamento, dalla piattaforma. La sua figura è meno creativa e artistica, ma deve comunque valutare le esigenze specifiche del cliente per proporgli la soluzione più appropriata. 

La formazione

Ad oggi non esistono corsi di formazione universitaria specifici per la professione di WordPress specialist. 

Il percorso scelto normalmente da questi professionisti è assimilabile al web design generico: il tempo e l’esperienza porteranno la persona ad appassionarsi a questo formidabile strumento fino a conoscerne le caratteristiche per ottimizzare aspetto e funzionamento del sito. 

Le competenze

Le competenze di un WordPress specialist sono principalmente orientate alla conoscenza dei protocolli di funzionamento e sviluppo della piattaforma. Non possono mancare conoscenze solide di: 

  • Linguaggio HTML
  • CSS (Cascading Style Sheets, definisce la formattazione in HTML, XHTML e XML)
  • Javascript
  • PhP

Apprezzate sono tutte le competenze relative ai tool di formattazione che possono permettere una visualizzazione olistica del sito a partire dal suo codice. I più usati sono DreamWeaver, Wysiwyg, SublimeText, Brackets, Coda: ogni strumento sarà più o meno utile a seconda delle abitudini e del metodo di lavoro del singolo professionista. 

Decisamente utile è anche l’uso di Photoshop, che permette di integrare immagini, loghi  foto nel tema del sito. 

Le soft skill

Se abbiamo parlato delle competenze dure e misurabili come la conoscenza dei linguaggi di programmazione non possiamo menzionare almeno un paio di competenze morbide, che hanno a che fare con il buon rapporto di lavoro e la comunicazione con il cliente. 

Le due più significative sono indubbiamente: 

  1. Capacità di comprendere rapidamente le esigenze del cliente, per proporre soluzioni funzionali ed esteticamente piacevoli ma che rispondano alle necessità della singola attività di cui costruire il sito
  2. Capacità di organizzare un flusso di lavoro ordinato e veloce per produrre un lavoro il più possibile completo ma in breve tempo: la velocità con cui Internet si muove richiede grande prontezza di riflessi nell’interpretazione di mode, tendenze e nuove richieste

I mercati di azione

In capo a pochi anni l’esigenza di offrirsi sul mercato del Web sarà ancora più vistosa. Se già oggi il digitale è uno strumento essenziale per il buon funzionamento delle aziende, possiamo ritenere -molto probabilmente a ragione- che tra pochi anni nessuna azienda potrà esimersi dall’uso di Internet, siti, blog e social network. Chi deciderà di utilizzare solamente canali di comunicazione ordinari sarà sicuramente sorpassato dai competitor. 

Se ogni azienda avrà un sito, un e-commerce e un blog, allora significa che il lavoro per i web designer e per i WordPress specialist aumenterà vistosamente. A seconda delle propensioni personali ci si potrà legare ad un’azienda che si occupa di un settore specifico di particolare interesse, oppure spaziare tra temi e generi diversi lavorando in regime di libera professione. 

Il guadagno

Il guadagno di un WordPress specialist è estremamente difficile da calcolare.

Da un lato, il numero e il livello delle singole competenze modificano radicalmente la quantità di denaro con cui il professionista può valutare la propria professionalità.

Inevitabilmente, chi conosce a menadito 8 linguaggi di programmazione e sviluppo potrà chiedere un compenso molto superiore rispetto a chi si limita ad installare strumenti già disponibili e a verificare solamente che tutto funzioni regolarmente. 

Dall’altro lato, l’uso di WordPress viene spesso sottovalutato dalle aziende, come purtroppo accade per moltissime professioni del mondo digitale. 

Ecco un piccolo prospetto delle possibilità di guadagno stimate in EUR: 

  • Junior (1-3 anni di esperienza, massimo 3 linguaggi): 10-30 EUR l’ora
  • Intermediate (4-8 anni di esperienza, massimo 5 linguaggi): 40-80 EUR l’ora
  • Advanced (9-15 anni di esperienza, oltre i 5 linguaggi): 90-150 EUR l’ora
  • Senior (oltre i 15 anni di esperienza, competenze tecniche molto trasversali e aggiornate): dai 150 ai 250 EUR l’ora

leave your comment


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *