image

Lavori da sogno

Esistono dei lavori che a pensarci sembra impossibile che siano retribuiti, dal momento che più che delle professioni, sembrano hobby, delle attività per cui normalmente la gente pagherebbe, altro che venire pagati.

Come vedremo, in alcuni casi l’immagine di lavori da sogno nasconde una realtà diversa, fatta comunque di impegno e responsabilità, ma è innegabile che questi lavori comunicano un’immagine davvero invidiabile. 

Critico enogastronomico 

Il primo pensiero è mangiare e bere nei locali più disparati del mondo e vivere come un signore.

In realtà non è proprio così.

Fare il critico enogastronomico richiede una conoscenza del cibo, delle tecniche di lavorazione delle materie prime e dei vini di accompagnamento in maniera approfondita.

Per giudicare un piatto è necessario conoscere delle precise regole che ti permettano di dare dei giudizi completi e il più imparziali possibili.

Scrivere di cucina non è facile, si deve essere in grado di trasmette le sensazioni che si sono provate durante l’assaggio di ogni singolo piatto, per cui saper scrivere è una regola imprescindibile per questo mestiere.

Se non si è in grado di comunicare i propri giudizi al lettore in maniera esaustiva e convincente allora non ha nemmeno senso voler intraprendere questo mestiere.

La maggior parte dei critici enogastronomici però non vivono di questo. La retribuzione per questa professione è molto bassa infatti, maggior parte dei critici enogastronimici fanno questo mestiere come secondo lavoro o hobby.

I critici che lavorano per la Guide dell’Espresso solitamente sono dei giornalisti professionisti mentre, le Guide del gambero Rosso sono per lo più notai, avvocati e medici, per cui lo prendono più come un hobby che come un lavoro.

Per quanto riguarda la retribuzione dipende molto per chi scrive. Normalmente chi scrive per le Guide dell’Espresso percepisce 80€ per la loro recensione e gli viene rimborsato il costo dello scontrino. Chi scrive per il Gambero Rosso percepisce il rimborso del conto, ma le recensioni non vengono pagate.

Tester di videogiochi

Giocare ai videogame per lavoro.

Questo lavoro è il sogno di molti amanti dei videogame ma, al contrario delle aspettative, il lavoro del tester di videogame richiede molte molte più mansioni.

Questo lavoro, in continua crescita, richiede sì di stare molto tempo davanti alla console ma richiede anche un lavoro di localizzazione, ovvero la traduzione e l’adattamento del gioco in più lingue.

Questo lavoro lavoro di software house consiste nella traduzione dei testi all’interno del videogioco ad opera sì di gamer appassionati, ma anche traduttori esperti.

il tester non possiede alcun contatto con la casa madre del videogioco durante la sua creazione, ma ha il compito di estrapolare i testi dal contesto del videogioco.

I tester devono anche guardare eventuali errori e sbavature dei messaggi che possono non combaciare con il contesto del videogioco. Fra i compiti del gamer, c’è anche quello di sviscerare l’intero prodotto e verificare tutti i testi e riportare gli eventuali errori trovati dal punto di vista linguistico, sintattico, grammaticale, visivo (testo che esce dal box in cui dovrebbe stare, testo che dovrebbe andare a capo ma in realtà continua dritto come un fuso oltre il bordo dello schermo ecc.) e di coerenza al gioco.

Questo lavoro richiede un ottima conoscenza dell’italiano e dalla lingua madre del gioco (inglese o giapponese di solito), conoscere il gergo che si usa in questi ambiti, saperli tradurre in modo corretto in base alla tipologia del gioco.

Un errore si potrebbe riscontrare è trovare espressioni moderne dentro un videogioco ambientato nel medioevo o far parlare in linguaggio forbito un gangster.

Accarezzatore di gatti 

Ebbene sì, esiste un lavoro che consiste nel coccolare e dar da mangiare ai gatti per tutto il giorno.

La pensionata Joan Bowel, fondatrice dell’associazione God’s Little People Cat Rescue che ha sede a Silo, capoluogo delle Cicladi, ha istituito un rifugio per gatti ormai conosciuto in tutto il mondo.

La signora, un giorno mise un annuncio in cui chiedeva esplicitamente una persona che “ricoprisse di coccole” più di 60 gatti in cambio di vitto, alloggio e tutte le spese pagata. All’annuncio risposero più di 35mila candidati perciò, Joan Bowel decise a rotazione di prendere dei volontari per ricoprire il ruolo di coccolatore di gatti, in più i volontari avrebbero dovuto garantire di portare i gatti dal veterinario in caso di necessità e seguirli al 100%.

Inizialmente il lavoro aveva anche una piccola retribuzione, ma con il tempo si è principalmente rivelata una vacanza gratuita, estremamente ambita per gli amanti dei gatti e del mare.

Anche a Avsallar, sulla costa turca ha un rifugio analogo, ed ha proposto lo stesso posto di lavoro.

Se si ha un certificato di specializzazione veterinaria si può fare richiesta per lo stesso posto anche in molti rifugi in Regno Unito e Irlanda. In questo caso però si parla di un vero e proprio posto di lavoro e lo stipendio si aggira attorno ai 25mila euro l’anno.

Collaudatore di Hotel di lusso

L’azienda messicana Vidanta ricerca un collaudatore di hotel di lusso.

Esattamente, proprio così.

La persona in questione dovrà soggiornare in hotel di lusso, mangiarci, dormirci, collaudare le spiagge, fare tutti i servizi proposti dalla struttura e infine commentare attentamente e minuziosamente la sua esperienza sul web.

Direi che l’idea è estremamente allettante.

Tutta la struttura dovrà esser totalmente testata assieme ai suoi servizi: mangiare tutti i piatti del menù (cucinati anche da chef stellati) e provare tutti cocktail che la struttura è in grado di preparare.

Con questo lavoro si ha la possibilità di percepire uno stipendio annuo di 100mila euro, cioè più di 8mila euro mensili.

Tutta l’esperienza dovrà infine esser documentata nei minimi dettagli sui blog e i social network,

I requisiti per candidarsi?

Ottimo inglese e spagnolo, buone capacità di scrittura e confidenza con i social network.

Questo lavoro richiede anche buone capacità relazionali e un’ottima capacità di coinvolgere il pubblico del web.

Collaudatore di scivoli d’acqua 

La professione di Water Slide Center è un lavoro che ti permette di girare il mondo e soggiornare in splendidi hotel di lusso.

Il lavoro operativamente consiste nel valutare gli aspetti tecnici di uno scivolo d’acqua, come ad esempio l’altezza, la velocità e la quantità di spruzzi d’acqua.

Ovviamente questi sono gli aspetti più ludici di questo mestiere, in realtà il collaudatore di scivoli deve guardare anche la messa in sicurezza dello scivolo, che tutte le norme siano state rispettate e che lo scivolo non richieda un consumo di acqua troppo elevato.

Queste mansioni più tecniche però, richiedono una minima parte del lavoro di collaudatore, perché per la maggior parte del tempo deve capire quanto siano divertenti gli scivoli.

Lo stipendio annuale lordo si aggira sui 23 mila euro.

Alla fine del test il collaudatore deve valutare lo scivolo in base all’altezza, la velocità di discesa, la quantità di acqua mossa durante la caduta.

Grazie a questa figura professionale, i proprietari dei parchi acquatici, o chi di dovere, avrà importanti informazioni che gli permetteranno di capire se ci sono modifiche da fare alle attrazioni e come migliorarle.

Dall’altra parte, queste recensioni andranno alle agenzie di viaggio, che avranno a disposizione una recensione professionale e scrupolosa del parco acquatico e potranno consigliarlo o meno ai propri clienti.

Turista influencer 

Unforgettable Greece è alla ricerca di un Island Hopping Instagrammer.

Il lavoro consiste in una vacanza di lusso di nove giorni per due persone completamente spesata, in omaggio un Samsung10 e un compenso di 580 euro.

La figura in questione avrà il compito di scattare fotografie di qualità durante la vacanza le pubbliche su Instagram. Il tour prevede di fare un giro turistico di nove giorni passando per Atene, Mykonos, Santorini e Creta.

Si soggiornerà in alloggi di lusso , trasferimenti privati, una visita guidata privata all’interno dell’acropoli, un’escursione in jeep per le spiagge di Mikonos, una gita in barca e a cavallo a Santorini e lezioni di cucina tipica greca private a Creta.

Ok, è troppo bello.

I candidati vengono scelti direttamente su Instagram, tra coloro che postano (con un post pubblico) le migliori foto scattate durante i loro viaggi taggando @unforgettablegreece e utilizzando l’hashtag #UnforgettableInstagrammer.

Il Turista Influencer sta diventando un pacchetto sempre più in voga e pian piano si sta evolvendo in una vera e propria professione.

Sciatore in frac 

Detto anche il “Cavaliere delle Dolomiti” è ottimo per chi ama sciare e ritiene di possedere una certa eleganza.

Riconoscibile sulle piste da sci per il suo inconsueto abbigliamento, lo sciatore in frac consiste in una figura che si occupa di assistere i clienti, o meglio, gli sciatori, sulle piste da sci fornendogli ogni tipo di supporto.

Tra i compiti del Cavaliere ci sono:

  • fornire mappe dei percorsi;
  • aiutare i bambini sulle piste da sci;
  • suggerire il modo più rapido per raggiungere il primo rifugio vicino;
  • conoscerne l’offerta enogastronomica;
  • fornire informazioni sul comprensorio sciistico, sulle scuole di sci, sulla regione e le montagne;
  • intrattenere gli ospiti;
  • aiutare i bambini;
  • offrire fazzoletti a chi ne ha bisogno.

Con l’avvento dell’aperitivo i pista, che si tiene una volta a settimana il cavaliere deve intrattenere gli ospiti in pista e premiare i bambini se ci sono gare o eventi.

Questo lavoro è promosso dal comprensorio della Val Pusteria che comprende:

  • 15 impianti di risalita;
  • 55 km di piste ad altitudini tra i 1400 e i 2500 metri sul versante meridionale dei Monti di Fundres;
  • due scuole di sci certificate;
  • tre asili sulla neve;
  • un fun slope per famiglie;
  • tre piattaforme panoramiche;
  • 22 rifugi.

Il lavoro offre vitto e alloggio, lo skipass, la divisa, l’attrezzatura sciistica, disponibilità a lavorare da dicembre a marzo e uno stipendio lordo di 7.500€ al mese (per tutti i mesi).

Se sei interessato a intraprendere questo lavoro devi assolutamente amare la montagna e la neve, sapere parlare molto bene italiano, inglese e tedesco, essere cordiali e avere ottime doti da sciatore.

Responsabile apertura stazione a Göteborg 

Questa stazione ancora in costruzione si trova in Svezia.

La proposta di lavoro è quella di aprire e chiudere la stazione, accendere e spegnere le luci della stazione ferroviaria e metropolitana di Korsvägen, a Göteborg, in Svezia.

Questa stazione ancora in costruzione è ad opera dei designer Simon Goldin e Jakob Senneby.

il lavoro è molto semplice, una volta svolte le due mansioni richieste ci si può assentare dal lavoro.

É una mansione semplice, sicura, non richiede alcuno sforzo fisico. L’unico obbligo richiesto è quello di rispettare gli orari di apertura e chiusura della stazione.

Il compenso è di €2100 al mese

Per candidarsi non è richiesto alcun requisito, le candidature possono essere fatte da chiunque, senza distinzione di età o nazionalità.

La mansione è finanziata da un progetto denominato Eternal Employment, ovvero lavoro eterno, ed è finanziato dal ministero dei trasporti svedese e riesntra nello stesso progetto che ha permesso di realizzare la stazione.

Il candidato selezionato avrà un lavoro che, se vorrà, potrà tenersi tutta la vita oppure potrà semplicemente dimettersi e cercare un altro lavoro. La risorsa verrà scelta da una commissione specifica.

Le domande potranno essere inviate solamente a stazione ultimata. Si prevede di finire la stazione di Korsvägen nel 2015.

Stare a letto per 3 mesi 

La Nasa offre 5.000 dollari al mese per stare a letto per 70 giorni. Si potrebbe definire il paradisi pigri, ma in realtà non è così semplice.

Dopo una fase di pre-test il soggetto dovrà stare a letto 70 giorni senza mai alzarsi. Una luce lo terrà sveglio per 16 ore e verrà spenta le restanti 8.

il soggetto potrà fare quello che vuole, dormire, leggere, guadare la tv, navigare su Internet, lavarsi, tutto quello che normalmente farebbe durante una giornata di vita quotidiana, però stando sempre disteso.

Potrà avvalersi di una visita dei parenti, mangiare assieme, giocarci, etc.

L’esperimento è condotto presso il Johnson Space Center di Huston e vuole verificare come risponde il corpo umano in una condizione così estrema.

L’obiettivo è migliorare la condizione di vita degli astronauti quando sono nello spazio.

L’esperimento viene testato su 24 persone in un età compresa fra i 24 e i 55 anni.

L’esperimento prevede 70 giorni fermi a letto però si richiede una fase di pre-test e una fase post-test, per un totale di tempo richiesto di tre mesi.

Specialista del divertimento 

Andrew Smith per sei mesi ha girato l’Australia per conto del consorzio della promozione turistica del Nuovo Galles con l’intento dimostrare a tutti i turisti quanto ci si può divertire in Australia.

Questo lavoro è stato denominato Chief Funster.

Per fare questo Andrew ha guadagnato 94mila dollari australiani, cioè 10mila euro al mese.

Per farlo Andrew ha girato tutta l’Australia cercando le manifestazioni e le cose da fare più divertenti che potesse trovare.

In poco quest’uomo ha girato più volte in barca il porto di Sindney, si è tuffato da uno scivolo acquatico da 90 metri, ha ballato con 18mila Elvis Spresly durante il festival a lui dedicato nella città di Parkes ed è stato inseguito da un maiale al festival della musica country di Tamworth.

In più è sceso dalle Blue Mountains, ha incontrato lo skater Tony Hawk e The Sting, il pilota di Top Gear.

Andrew prima di intraprendere questa esperienza faceva il Social Media Manager per Peeta Planet, una serie di viaggio.

Il serrato programma in giro per l’Australia ha portato l’ex SMM di scalare la Sidney Harbour Bridge, nuotare con i delfini, assistere alla prima mondiale del musical Strictly Ballroom.

L’unico impegno di questo lavoro è riuscire a far conciliare più momenti ed eventi possibili nell’arco di sei mesi. Ma chi è che farebbe fatica?

leave your comment


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *