Direttore delle Comunicazioni – Italia

TikTok - Annuncio di lavoro per la ricerca di un direttore delle comunicazioni - Italia

TikTok è una destinazione per i video mobili in formato ridotto. La nostra missione è catturare e presentare la creatività, la conoscenza e i momenti del mondo che contano, direttamente dal telefono cellulare.

TikTok consente a tutti di essere un creatore e incoraggia gli utenti a condividere la loro passione ed espressione creativa attraverso i loro video.

TikTok ha sede a Los Angeles, con uffici globali a Londra, Tokyo, Seul, Shanghai, Pechino, Singapore, Giacarta, Mumbai e Mosca. All’inizio del 2018, TikTok era una delle app più scaricate al mondo. TikTok è disponibile in tutto il mondo per iOS e Android.

Descrizione del lavoro

  • Costruire ed eseguire strategie e programmi di comunicazione.
  • Lavorare con i media italiani, comprese le storie di lancio e la costruzione e gestione delle relazioni.
  • Lavorare a stretto contatto con e supportare i membri del team aziendale e dei prodotti in campagne e iniziative relative alla comunicazione, anche in settori relativi a partenariati, prodotti, operazioni e opportunità di marketing.
  • Educare la stampa, i blogger e gli influenzatori su TikTok e le sue iniziative.
  • Sviluppare un piano di comunicazione e collaborare con team e agenzie.
  • Gestione dei media e gestione quotidiana delle principali relazioni con i media.
  • Preparare materiale informativo e gestire i portavoce.

Requisiti

  • Laurea triennale o superiore.
  • 7+ sette anni e più di esperienza lavorativa pertinente (Internet come background tecnico, richiesto).
  • Eccellenti capacità comunicative scritte, inclusi comunicati stampa e materiale di comunicazione.
  • Un eccellente comunicatore in grado di costruire con successo relazioni con le principali parti interessate sia internamente che esternamente.
  • Esperienza di lavoro con i leader aziendali per raggiungere gli obiettivi di comunicazione.
  • Esperienza nella gestione di problemi e crisi.
  • Il candidato è un giocatore di squadra che può guidare progetti e forti capacità di gestione dei progetti.
  • Avere uno spirito imprenditoriale, inclusa la capacità di lavorare in modo indipendente.
  • Temi forti e priorità di giudizio e capacità decisionali.
  • Esperienza lavorativa nei social media, Internet, aziende tecnologiche essenziali.
  • È preferita l’esperienza di lavoro in un ambiente transnazionale e multiculturale.

Per applicare a questa posizione potete cliccare su questo link e compilare i dati richiesti.

Sviluppatore WordPress – Buffer WP

WP Buffs è il miglior partner di supporto tecnico 24/7 per qualsiasi individuo, azienda o organizzazione con un sito Web WordPress. La costruzione di relazioni solide e durature con i nostri clienti è la nostra massima priorità. Stiamo cercando di aggiungere giocatori al nostro team che sono ossessionati dal rendere felici clienti e partner, essere un membro fondamentale di un team ambizioso e creare un mondo digitale pieno di magnifici siti Web WordPress. Se ti sembra adatto al tuo tipo di conoscenze, continua a leggere.

Missione

La tua missione, se dovessi scegliere di accettarla, è di rendere WordPress far venire mal di testa a tutti i clienti e partner di WP Buffs e trasformare i clienti, partner e l’intero spazio WordPress in entusiasti fan della nostra azienda – WP Buffs!

Abilità tecniche

Questo lavoro è adatto per gli sviluppatori di WordPress. Non è necessario essere uno sviluppatore senior con 20 anni di esperienza, ma è necessario conoscere molto bene come apportare modifiche di base dalla dashboard di WordPress.

PHP, JavaScript, HTML, CSS e l’esperienza delle dashboard di hosting sono tutte considerate utili per questo lavoro, anche se non richieste. Ti assicuriamo che testeremo e controlleremo le tue abilità durante il processo di selezione. Abbiamo bisogno di sviluppatori WordPress in grado di affrontare le sfide tecniche e lavorare insieme al resto del team tecnico.

Esperienza richiesta

  • PHP
  • HTML
  • CSS
  • Editing e sviluppo di temi WordPress
  • Comunicazione scritta inglese fluente e priva di errori

Esperienza consigliata

  • JavaScript
  • Caldera Forms
  • Beaver Builder
  • Elementor
  • ManageWP
  • Sviluppo di plugin per WordPress

Competenze

Non sono solo le abilità di supporto tecnico di cui hai bisogno per lavorare in Buff. È molto importante l’atteggiamento giusto con cui vieni a lavorare ogni giorno presso la nostra azienda.

  • Pratica la trasparenza radicale
  • Prendere decisioni e aiuta il cliente al meglio
  • Concentrati sul cliente che stai seguendo
  • Offri risultati eccezionali nel tempo
  • Controlla almeno due volte i tuoi lavoro per la completezza e correttezza
  • Fornisci l’esempio agli altri
  • Lavora a tempo pieno durante le tue ore lavorative

Se sei sicuro di poter vivere questi valori, sarai la persona perfetta per il nostro team!

Quali strumenti utilizziamo

Se vuoi scoprire quali strumenti utilizziamo presso la nostra azienda, collegati direttamente al nostro sito.

Quanto paghiamo

Lo stipendio per questa posizione dipende dalla tua esperienza, posizione, abilità tecniche e quanto bene puoi aiutarci risolvere i problemi dei nostri clienti. Questo è qualcosa di cui siamo felici di discutere una volta che hai passato il nostro processo di selezione.

Vivere e lavorare in Australia

Andare a vivere e lavorare in Australia è una delle situazione che sono diventate più ricorrenti per i giovani che desiderano espatriare. I motivi sono tanti, e li vedremo tra poco, le cause sono  note in un sistema italiano che garantisce poche possibilità, soprattutto per i profili meno specializzati e formati.

Nonostante le sue rigide regole sull’immigrazione, l’Australia è riuscita ad attrarre un gran numero di giovani che hanno deciso di affrontare questa avventura, sia come concreta possibilità di iniziare una carriera lavorativa, che come semplice esperienza di vita, utile per aumentare il bagaglio di conoscenze.

Vediamo allora una serie di considerazioni utili sul vivere e lavorare in Australia con qualche consiglio pratico per chi volesse intraprendere questa esperienza.

Andare a vivere in Australia

Appena si pensa di andare a vivere in Australia la prima cosa che salta alla mente è quella relativa alle regole sull’immigrazione, che nel continente australe sono da sempre molto ferree ed articolate. Da anni il governo australiano s’impegna per mantenere sotto controllo il flusso migratorio, nonostante la lontananza dell’isola dal resto del mondo e la mancanza di problemi di sovraffollamento (l’Australia è infatti da sempre uno dei paesi con la densità media di popolazione più bassa). Quest’ultimo aspetto è in realtà parzialmente vero, in quanto il continente presenta ampie zone di terreno inutilizzabile ed inadatto agli insediamenti umani, mentre nelle città la popolazione è alta e la densità di abitanti per km quadrato schizza alle stelle.

Rimane comunque il fatto che prima di intraprendere l’esperienza del viaggio in Australia per  lavoro, si deve necessariamente avere chiara la situazione dei visti che permettono il soggiorno. Senza questi si viene respinti senza possibilità d’appello dagli aeroporti, facendo immediato ritorno al proprio paese d’origine.

Per vivere e lavorare sul suolo australiano sono possibili alcuni visti, ognuno con le proprie caratteristiche specifiche:

Student Visa

Questo è un visto specifico per studenti, che viene rilasciato in base alla partecipazione ad alcuni programmi di studio/lavoro. Rispetto ad altri visti che scopriremo in seguito ha alcuni vantaggi fondamentali quali:

  • Non prevede limiti d’età
  • Permette di estendere tale visto anche a familiari a carico
  • Può essere richiesto più di una volta
  • Permette di lavorare per un totale di 20 ore settimanali in modalità part-time e 40 full-time durante il periodo di sospensione dei corsi.
  • Permette deroghe per il numero di ore lavorative in base al tipo di corso di studio. Ad esempio se si sta frequentando un corso che prevede un praticantato o simili, il limite di lavoro orario è abolito.

Il visto si può richiedere direttamente all’ambasciata australiana a Roma, ai centri per l’immigrazione australiani o più semplicemente si può seguire la procedura online disponibile sul sito del governo australiano. Il costo del visto è di circa 535 dollari australiani (327€), 405 dollari australiani per ogni familiare a carico sopra i 18 anni, mentre la cifra si abbassa a 135 AUD per i miniro di 18 anni a cui viene esteso il visto.

Attenzione anche al livello d’inglese minimo, che viene richiesto per la candidatura ai programmi di studio, e alla probabile richiesta da parte dell’immigrazione dei certificati scolastici appositamente tradotti.

Infine per avere il visto è necessario presentare alcuni documenti, valevoli anche per tutti gli altri tipi di permessi:

  • Esito della visita medica
  • Attestazione dell’assicurazione sanitaria
  • Documentazione che attesti il vincolo di parentela con la persona a carico

Working/holiday visa

Il visto working/holiday ha paletti leggermente più stringenti rispetto allo Student, anche se capita di rado di subire tutti i controlli previsti dalle normative. Per accedere a questo visto della durata di 1 anno, si dovrà sottostare alle seguenti condizioni:

  • Avere tra i 18 e 31 anni non compiuti
  • Avere la reale intenzione di trascorre il periodo di lavoro/vacanza sul suolo australiano
  • Avere un minimo di denaro che garantisca la copertura del periodo di permanenza
  • Avere il denaro necessario per acquistare un biglietto aereo di ritorno
  • Non avere familiari minori a carico in nessun momento della propria permanenza nel periodo del visto
  • Non avere mai entrati in Australia con un altro working/holiday
  • Si potrà lavorare con lo stesso datore di lavoro per un massimo di 6 mesi consecutivi

Senza dubbio la parte più controversa è quella relativa alla cifra di cui si deve dimostrare la disponibilità per rimanere nel paese. Le norme prescrivono una cifra minima di 5000AUD (poco più di 3000€), ma su questa cosa i controlli che vengono effettuati sono in realtà meno stringenti di quanto si possa immaginare. Per quello che riguarda l’assicurazione sanitaria, grazie ad un accordo bilaterale tra Italia e Australia, il solo fatto di vedere accettato un working/holiday visa, permette di avere automaticamente 6 mesi di copertura semplicemente con il proprio tesserino sanitario italiano.

Questo visto può avere una durata massima di 24 mesi e può essere rinnovato se viene dimostrata una continuità nel lavoro.

Work visa

I visti di lavoro sono la terza macro-area di permessi per risiedere in Australia. Sono visti che si sviluppano in maniera particolareggiata in base al tipo di professione che si decidere di andare a svolgere nell’isola.

Esistono tre tipologie di visti lavorativi

  • Point Based Skilled visa: una sorta di permesso di soggiorno basato una valutazione attenta del candidato. Vengono effettuati test, sia riguardanti la lingue, che sulla specifica professione che si andrà a svolgere.
  • Employed Sponsored Visa: un visto che prevede la presenza di un datore di lavoro australiano che faccia da sponsor, quindi che garantisca per chi arriva sull’isola.
  • Business Visa: questi sono invece i visti specifici per chi decide di aprire un’attività o di invesitre denaro in Australia.

Le prime due possibilità di visto si basano su liste di lavori aggiornate che si possono applicare al rilascio di questi permessi. In generale tutto il processo di accoglimento delle domande per i visti di lavoro è molto minuzioso e preciso. Questo è dovuto all’impronta decisa voluta dal governo australiano, che ha deciso di salvaguardare la propria occupazione decidendo a priori quali sono le professionalità della quale il paese ha bisogno, favorendo quindi l’ingresso dall’estero solo di determinate categorie di lavoratori.

Lavorare in Australia

Ora che abbiamo chiaro quali sono i paletti da rispettare per provare a lavorare in Australia, vediamo quindi quali sono i lavori più gettonati e ricercati, e quelle che sono le possibilità più interessanti per chi decide di approcciare questa avventura.

Partiamo subito dicendo che molto probabilmente il lavoro che si andrà a trovare sarà di qualifica medio bassa, proprio per le politiche d’immigrazione australiane, che hanno privilegiato nel corso del tempo questo tipo di arrivo di manodopera dai paesi esteri.

Per gli italiani non mancano comunque le opportunità di trovare lavoro in Australia se si cerca con attenzione.

Dove cercare lavoro in Australia?

Per cercare lavoro abbiamo due possibilità principali. La prima e quella anche più raccomandata, è partire con qualcosa di concreto già in mano, in modo da avere anche la tranquillità relativamente al visto di soggiorno. Si possono cercare lavori in Australia attraverso portali specializzati proprio nel filtrare le offerte provenienti dall’isola.

Seek: è il primo e probabilmente più importante sito dedicato alla ricerca di lavoro in Australia. Molto usato anche dalle persone del luogo, è senza dubbio un buon punto di partenza per chi vuole trovare lavoro nell’isola.

Adzuna: Questo è un vero e proprio motore di ricerca che filtra le offerte presenti nei vari portali, con una interessante possibilità di far anche valutare il proprio CV

Australian Job Research: Gestito direttamente dal governo australiano, questo sito racogli migliaia di offerte di lavoro certificate.

I lavori comuni in Australia

Se cerchi lavoro ti troverai di fronte a molte proposte di lavoro, ma quando la tua ricerca è finalizzata a trasferirti in Australia sopratutto due macro aree lavorative saranno quelle importanti e dove si concentra la maggior parte dell’offerta.

  • Ristorazione

Soprattutto per lavoratori italiani, il campo della ristorazione fa la parte del leone, raccogliendo una grande quantità di offerte. Concentrate non solo nelle grandi città, ma anche nei luoghi più strettamente turistici, queste offerte sono interessanti perché permettono di avere lavori quasi esclusivamente serali, e con stipendi che paragonati a quelli italiani sono di livello alto.

  • Farm Australiane

Uno dei fenomeni lavorativi che si sono maggiormente sviluppati nel tempo è quello dei periodi lavorativi nelle farm australiane. Queste sono vere e proprie fattorie, dove viene richiesta una manodopera di livello basso, ma la particolarità di queste offerte è nello stipendio di buon livello, legato al fatto che questi contratti prevedono anche il vitto e alloggio nelle farm. Una soluzione perfetta che porta il lavoratore a risolvere due problemi in uno: il lavoro e l’alloggio, cose fondamentali per trasferirsi in Australia e in generale in altre parti del mondo.

Product Marketing Manager, Enterprise presso Stack Overflow (Lavoro in remoto)

Il luogo di lavoro è New York oppure è possibile lavorare in remoto

Stack Overflow è la community online più grande e affidabile per gli sviluppatori che desiderano apprendere, condividere le proprie conoscenze e sviluppare la propria carriera. Oltre 50 milioni di persone visitano Stack Overflow ogni mese per aiutare a risolvere i problemi di codifica, sviluppare nuove competenze e trovare opportunità di lavoro.

Collaboriamo con le aziende per aiutarle a capire, assumere, coinvolgere e consentire agli sviluppatori del mondo. I nostri prodotti e servizi sono focalizzati sul marketing degli sviluppatori, sul reclutamento tecnico e sulla condivisione della conoscenza aziendale.

A proposito di te:

Sei un esperto di marketing di prodotti con esperienza nel marketing e nella vendita di SaaS all’impresa. Capisci e comprendi gli sviluppatori, il modo in cui pensano, lavorano e comunicano, sia come utenti di software sia come leader di organizzazioni (dirigenti, VP, dirigenti di medio livello). Sei intelligente e fai le cose. Sei analitico, creativo, collaborativo e indipendente. Ti vedi come un partner chiave per l’organizzazione delle vendite e dei clienti, condividendo gli obiettivi di fatturato e lavorando insieme per raggiungerli.

Cosa andrai a fare:

Sarai il Product Marketing Manager di Stack Overflow for Enterprise. Il tuo compito è offrire agli sviluppatori l’adozione del software di gestione della conoscenza aziendale di Stack Overflow tra le grandi organizzazioni in tutti i settori verticali. Lavorerai con un team altamente interfunzionale con product manager, vendite, successo dei clienti e marketing (digitale, contenuti, eventi).

Crea posizionamento e messaggistica del prodotto per comunicare Stack Overflow per le proposte di valore e i differenziatori di Enterprise ai decisori chiave

Consentire alle vendite aziendali di chiudere più rapidamente la nuova attività fornendo la migliore documentazione sul prodotto, i punti vendita, le garanzie, i casi d’uso, le storie dei clienti, i punti di discussione, le demo dei prodotti e il supporto di marketing sul campo

Condurre ricerche sui clienti e sul mercato per trovare e condividere informazioni su persone, concorrenti e settori verticali con le parti interessate

Collaborare con Content e Digital Marketing per posizionare Stack Overflow come soluzione indispensabile tra i responsabili delle decisioni IT e garantire una buona pipeline di lead per il team di vendita

Costruire l’Advisory Board per consolidare le relazioni con i clienti principali e avviare eventi / programmi per aumentare la difesa dei clienti Stabilire l’esperienza del dominio: sviluppare una profonda comprensione del prodotto e in che modo gli sviluppatori utilizzano Stack Overflow for Enterprise, quali sono i loro bisogni e punti critici e come valutano e incorporano il nuovo software nelle loro organizzazioni

Determina, misura e segnala i KPI per tutte le tue iniziative

Quali devono essere le tue capacità:

  • Almeno 3 anni di esperienza nel marketing di prodotto
  • Esperienza nel supportare un’organizzazione di vendita con garanzie, formazione e assistenza sul campo
  • Ottime capacità di scrittura e passione per la narrazione di prodotti
  • Forti capacità analitiche e capacità di scavare nei dati dei clienti per approfondimenti e raccomandazioni
  • Esperienza nella segmentazione utente / cliente, ricerca industriale e sviluppo personale
  • Sperimenta progetti complessi e multi-stakeholder dall’inizio alla fine
  • Esperienza lavorativa con Product Management, UX Research e Design
  • Laurea quadriennale o esperienza lavorativa equivalente

Cosa offriamo in cambio:

  • Retribuzione base competitiva
  • 20 giorni di ferie pagate
  • Orari flessibili
  • Opzioni azionarie
  • Assicurazione sanitaria completamente gratuita (no copay oppure premium)
  • Ottimo ufficio con caffè espresso, giochi e pranzi giornalieri gratuiti
  • Rimborso per l’iscrizione alla palestra
  • Rimborso del trasporto

L’offerta lavorativa è condizionata dal completamento con esito positivo di un controllo di base e dal diritto legale di lavoro per la posizione offerta.

Diverse squadre costruiscono prodotti migliori.

Stack Exchange, Inc. non opera discriminazioni in materia di lavoro in base a razza, colore, religione, sesso, origine nazionale, età, idoneità al servizio militare, status di veterano, orientamento sessuale, stato civile, disabilità o qualsiasi altra classe protetta. Sosteniamo la diversità sul posto di lavoro.

Come Stack Exchange, crediamo fortemente che la diversità di esperienza contribuisca a una prospettiva collettiva più ampia che porterà costantemente a un’azienda migliore ea prodotti migliori. Stiamo lavorando duramente per aumentare la diversità del nostro team ovunque possiamo e incoraggiamo attivamente tutti a prendere in considerazione l’opportunità di farne parte.

Per applicare alla posizione menzionata, potete collegarvi direttamente al sito di Stack Exchange

Full Stack Product Engineer con possibilità di lavoro remoto

Buffer ricerca un Full Stack Product Engineer con possibilità di lavoro remoto

Buffer è una startup tecnologica che è stata avviata nel 2010 per offrire un modo semplice di pianificare i post su Twitter. Oggi è lo strumento utilizzato da più di 80.000 clienti per gestire facilmente la propria presenza sui social media.

Buffer fornisce strumenti per aiutare privati, aziende ed editori a creare un pubblico online e coinvolgere i follower nel modo più efficace possibile.

Attualmente Buffer è alla ricerca di un Full Stack Product Engineer con possibilità di lavoro remoto.

Buffer è un team completamente remoto, diffuso in tutto il pianeta. Abbiamo collaboratori e dipendenti in 15 paesi, 11 fusi orari e 42 città. Come membro del nostro team, sarai invitato a lavorare ovunque tu sia più felice e più produttivo.

Descrizione del lavoro per la posizione ricercata

La ricerca è orientata verso la crescita del team di ingegneri per il servizio Web. La persona ricercata lavorerà sul prodotto principale dell’azienda, Buffer Publish, e sul nuovo prodotto a crescita rapida, Buffer Analyze.

Sei un ingegnere orientato all’utente? Unisciti Buffer e porta il team di Buffer ad un livello successivo!

Buffer è un datore di lavoro che offre a tutti i suoi dipendenti nel mondo pari opportunità.

L’ambiente lavorativo di Buffer è diversificato e inclusivo, l’azienda è attivamente impegnata alla costruzione di una cultura in cui le diverse tipologie di dipendenti siano veramente ben accolti e possano prosperare.

La figura scelta collaborerà strettamente con la creazione del prodotto, il team di design e il team del marketing nel creare le specifiche, implementare e testare le nuove funzionalità dei nuovi servizi di Buffer.

L’azienda valuta e premia la discussione, la collaborazione rispettosa e l’empatia nella ricerca di nuove soluzioni.

Ruolo del candidato

Sviluppo delle nuove funzionalità del prodotto, gestione e creazione scalabile delle infrastrutture aziendali, creazione dei nuovi micro-servizi e manutenzione delle API.

Supporto all’azienda nella fase di migrazione da sistemi monolitici scritti in PHP, Backbone.js e React.js ad una architettura orientata ai micro-servizi tramite componenti in Node.js o Go e React (frontend).

La collaborazioni all’interno di Buffer è supportata utilizzando prodotti come GitHub, Zoom, Email, Discourse, Slack e Jira.

Man mano che ottieni il contesto, fornirai indicazioni tecniche e suggerimenti sul lavoro e gli approcci dei compagni di squadra, a seconda della tua esperienza e dei tuoi interessi.

Come dipendente di Buffer sarà richiesto di accettare e di rispettare i valori e il codice di condotta dell’azienda .

Abilità ed esperienze considerate utili per la posizione offerta

Esperienze di almeno tre anni (o più) nello sviluppo si software web

Esperienza come sviluppatore back-end o full-stack in qualsiasi linguaggio procedurale, aver lavorato su sistemi di back-end con un significativo traffico in produzione

Comprensione di come funzionano i sistemi distribuiti e l’utilizzo delle diverse API e origine dati

Interesse nella creazione di in un codice pulito e di facile manutenzione tramite un approccio equilibrato all’ingegnerizzazione del prodotto

Interesse nello scrivere e mantenere sistemi di test dove necessario e conoscenza dell’importanza di lavorare efficacemente con sistemi legacy

L’esperienza di lavoro in PHP, Node.js o Go viene considerata un vantaggio

L’esperienza nella creazione di micro-servizi con Kubernetes viene considerata un vantaggio

L’esperienza con un qualsiasi framework JavaScript (o l’interesse ad esplorare uno stack di sviluppo completo) viene considerata utile ma non necessaria.

Non sei sicuro che le tue esperienze e caratteristiche soddisfino tutti i requisiti richiesti? Contattaci comunque, ci piacerebbe avere tue notizie e capire come poter lavorare insieme.

Ricerca di un Senior Recruiter per Wing (Azienda del gruppo Google)

Ricerca un Senior Recruiter per Wing (Azienda del gruppo Google)

Inventori, ingegneri, scienziati, imprenditori, designer e studiosi determinati a fare progressi contro i problemi più difficili del mondo.

Avete sempre sognato di lavorare per una compagnia innovativa? Wing, uan compagnia del gruppo Alphabet (Google) è alla ricerca di personale.

Wing sta rimodellando il futuro della consegna. Offre un servizio di consegna droni on-demand in grado di fornire cibo, medicine o altri prodotti in pochi minuti. Hanno sviluppato una piattaforma di gestione del traffico senza pilota – una sorta di controllo del traffico aereo per gli aeromobili senza pilota – per guidare in sicurezza i droni attraverso nel cielo. Il servizio che è stato creato è più veloce, più sicuro e produce meno inquinamento rispetto alla consegna tradizionale. L’azienda Wing originariamente creata nel 2012 all’interno di X, la fabbrica di Moonshot, è ora un’azienda del gruppo Alphabet (Anche Google è parte di Alphabet).

Il tuo ruolo all’interno dell’azienda

Wing è alla ricerca di un Senior Recruiter per unirsi al team con sede a Mountain View, in California. In qualità di Senior Recruiter, sarai responsabile per l’intero ciclo di vita del reclutamento. In questo ruolo, collaborerai con i leader aziendali e Talent Researcher per comprendere gli obiettivi chiave che ti consentiranno di assumere i migliori talenti tecnici e di business per ciascuna squadra. Sarai responsabile dell’approvvigionamento strategico di candidati tramite ricerche di settore, chiamate a freddo, complesse ricerche su internet e networking, oltre a rivedere e gestire il flusso di candidati in entrata.

Di cosa ti occuperai?

  • Collaborarerai con i leader aziendali come esperto in materia di ricerca personale per i team di tecnici comprendendo le esigenze di assunzione funzionale, le specifiche di posizione e i requisiti di ricerca.
  • Stabilirai delle strutture di interviste con i team di assunzione e svilupparai le migliori pratiche per ottimizzare le interviste.
  • Identificarai le lacune del personale tramite i partner commerciali e assisterai nella pianificazione dei candidati per stabilire le strategie di reclutamento proattive.
  • Crea ed esegui strategie di ricerca per indirizzare candidati attivi e passivi attraverso ricerche di settore, networking, chiamate a freddo, complesse ricerche su Internet e applicazioni. Collabora con i Talent Researcher per mappare le organizzazioni e identificare i migliori talenti per le assunzioni.
  • Impegnati con candidati attivi e passivi per creare networking e controllare la idoneità e motivazione piuttosto che “vendere” un la posizione. Gestisci l’esperienza del candidato durante tutto il processo di reclutamento con un alto livello di integrità e una comunicazione proattiva.
  • Valuta il livello di abilità e gestisci il processo di offerta, compresi i controlli di riferimento, le raccomandazioni sugli stipendi e le varie fasi della negoziazione.
  • Gestisci ATS (Applicant Tracking System, sistemi di gestione candidati) e aggiorna la documentazione per tracciare il processo di reclutamento.

Quali devono essere le tue capacità?

  • Laurea in Business Administration o Bachelor Science o esperienza pratica equivalente. Indicativamente è una laura di tre anni.
  • 5 anni di esperienza nel reclutamento di personale interno.
  • Esperienza di gestione dei candidati e gestione di pacchetti di compensazione che includono delle componenti azionari.
  • Comprovata capacità di costruire solide relazioni interne / esterne in un ambiente dinamico e competitivo

Quali sono i fattori considerati come bonus?

  • Combinazione di esperienza di reclutamento interinale e di agenzia.
  • Esperienza di lavoro in una start up ad alta crescita
  • Esperienza precedente con commercio elettronico o tecnologia di consumo
  • Esperienza nello sviluppo di raccomandazioni, implementazione di soluzioni e progettazione di strategie di recruiting creative
  • Capacità di dare la priorità e avere successo in un ambiente altamente ambiguo con richieste in competizione
  • Una comprovata esperienza di responsabilità personale, etica del lavoro, integrità e capacità organizzative con specifica attenzione ai dettagli.
  • Dimostrata capacità comunicativa e interpersonale, con comprovata capacità di prendere iniziative e di costruire relazioni produttive.

Se sei interessato alla posizione, considera che la sede di lavoro è in California, a Mountainview. Per applicare puoi farlo tramite questo link: https://x.company/careers-at-x/4123627002/

BackBlaze cerca un Tech Ops Engineer

Backblaze Cloud Storage & Backup a San Mateo, California

Posizione di mid-management, full time nel settore informatico

Se sei una persona che sa gestire e risolvere problemi, scovare errori sfuggenti oppure sei una persona che ama migliorare il proprio ambiente di lavoro un server alla volta? Allora sei perfetto per Backblaze dove l’apprendimenti di nuove conoscenze è all’ordine del giorno.

Offerta di lavoro per BackBlaze in California, San Mateo. Full time, settore informatico

In cosa consiste il lavoro:

Sviluppo e mantenimento di codici eccellenti per il settore TechOps e l’azienda nel suo complesso.

Partecipazione a revisioni di codici e audit delle architetture dove richiesto.

Collaborazione con altre unità aziendali (ingegneria, controllo qualità, ecc.) per migliorare il codice interfunzionale.

Quali capacità devi avere per lavorare con noi:

Almeno 3 anni di lavoro come ingegnere focalizzato nell’ambiente Ops (o un equivalente titolo universitario).

Esperienza in Python, Java, C ++ o qualsiasi combinazione dei tre linguaggi di sviluppo.

Esperienza con continuous integration (Integrazione continua) come Jenkins e le relative strategie di implementazione.

Dettagliata conoscenza dei sistemi operativi e di Linux.

Comprendere perfettamente i vari sistemi operativi, le architetture di archiviazione (storage) basate su oggetti e quelle tradizionali.

Concentrarsi sull’eccellenza e la programmazione sostenibile.

Forti capacità di comunicazione interpersonale.

Punti bonus:

Esposizione al lavoro all’avvio di una tecnologia / software.

Familiarità con la gestione della configurazione e il software di automazione (preferibile con Ansible).

Comprensione della Java JVM e dei contenitori servlet (Tomcat preferito).

Sperimentare il provisioning e il mantenimento di servizi e ambienti su larga scala.

Locale abbastanza da permutare nell’ufficio di San Mateo.

I vantaggi di lavorare per Backblaze:

Ottima copertura sanitaria

Salario competititvo e un ottimo 401k (piano pensione americano).

Cultura aziendale che supporta il mantenimento di un sano ed equilibrio tra lavoro e vita personale.

Giorni di vacanza illimitati (si avete capito bene!)

Cucine aziendali completamente fornite.

Colazione e pranzi su base settimanale.

Persone fantastiche che lavorano a progetti fantastici ed innovativi.

Bonus per l’infanzia

Se ti interessa questa posizione, invia una mail a jobscontact@backblaze.com con la posizione menzionata nell’oggetto

10 cose da sapere se vuoi lavorare all’estero

Se il tuo desiderio è quello di lavorare all’estero ma non sai da dove iniziare eccoti 10 cose che devi assolutamente sapere per non trovarti in difficoltà quando sarai pronto ad iniziare la tua avventura all’estero. Sono 10 consigli pratici, cose che possono sembrare ovvie, ma che messe tutte assieme danno un quadro generale di tutto quello che occorre conoscere prima di fare un passo così importante.

viaggio per lavorare all'estero

1. Visti e permessi di lavoro

Ovviamente il primo passo fondamentale sarà conosce bene la normativa che regola le politiche d’immigrazione nel paese in cui si desidera andare a lavorare. Ogni paese ha le proprie peculiarità in questo senso, e ci potremmo trovare in difficoltà se non conosciamo perfettamente le regole. Il rischio concreto è quello divenire respinti già alla frontiera, o più comunemente all’aeroporto di competenza. Altre volte alcuni visti non permettono invece di svolgere attività lavorative, e vengono rilasciati per la semplice attività di turista nel paese scelto. Sarà quindi buona regola informarsi dettagliatamente, magari appoggiandosi alle ambasciate presenti nel nostro paese. Una volta capito quali sono i documenti necessari, bisognerà cercare di esaurire tutte le pratiche ancora prima della partenza, per non iniziare la propria avventura con il piede sbagliato, rischiando di dover tornare indietro ancora prima di cominciare.

2. Normative vigenti sul lavoro nei vari paesi esteri

Altra buona regola è quella d’ informarsi rispetto alle normative vigenti in materia di lavoro nel paese estero in cui desidera svolgere una qualsiasi attività lavorativa. Questo sarà molto utile per non trovarsi spiazzati di fronte ad eventuali offerte, con contratti di lavoro che magari non conosciamo e di cui sappiamo poco o nulla a livello di tutela e livello salariale. Ovviamente ogni paese ha la propria politica del lavoro e varie tipologie di contratti. Dal punto di vista delle varietà di contratti veri e propri non si troveranno enormi differenze rispetto al nostro paese, quello che potrebbe variare in maniera più decisa sono i diversi parametri previsti dai contratti collettivi che in alcuni paesi come Germania e Spagna ad esempio prevedono numerose deroghe assegnate alle singole aziende. Altro aspetto importante sarà quello di studiare le politiche contro la disoccupazione e gli ammortizzatori sociali messi in atto dai paesi in cui vogliamo lavorare, e capire se la nostra condizione di lavoratore preveniente dall’estero ci possa mettere in una qualche difficoltà in questo senso.

3. Costo della vita rispetto allo stipendio all’estero

Una volta studiate le normative del paese che ci dovrebbe accogliere giunge il momento in cui chiedersi se lo stipendio che si dovrebbe percepire sia sufficiente per vivere dignitosamente. Il costo della vita nei paesi esteri varia da nazione a nazione a seconda di numerosi fattori. Alcuni casi sono noti e gli esempi sono sotto gli occhi di tutti. In Gran Bretagna, ad esempio, è di dominio pubblico come il costo della vita sia elevato e quindi anche gli stipendi mediamente più alti rispetto all’Italia siano talvolta insufficienti per vivere bene. Uno dei primi parametri da prendere in considerazione quando si valuta il costo della vita è quello del costo per l’alloggio. Come detto, in un paese come l’Inghilterra, soprattutto nella città di Londra, il costo per una camera singola supera quello di un normale affitto per una media abitazione italiana. Altro parametro sono i costi fissi, come i trasporti, oppure spese che in Italia non sono necessarie come ad esempio le assicurazioni sanitarie che in paesi come ad esempio gli Stati Uniti sono praticamente obbligatorie.

4. Informarsi sulla cultura del paese che ci ospita

Ovviamente oltre alle cose più strettamente tecniche legate alla ricerca e al mantenimento del lavoro, vi sono anche aspetti legati alla vita di tutti i giorni che dobbiamo tenere in considerazione. Conoscere la cultura del posto dove decidiamo di vivere e lavorare è fondamentale per integrarsi bene e far crescere al contempo la nostra carriera professionale. Se pensiamo a paesi abbastanza vicini al nostro modo di vivere, come la Spagna o la Francia, non sarà difficile ambientarsi senza problemi. Ma già su paesi di cultura anglo sassone come la Germania o l’Inghilterra alcune differenze culturali potrebbero influire in maniera pericolosa sul nostro processo di adattamento. Questo investe davvero una grande importanza se pensiamo che ci tornerà utile non solo per trovarci a nostro agio e quindi fare conoscenze e rete, ma sarà decisiva anche per apprendere la cultura del lavoro presente in una specifica nazione, cosa fondamentale se volgiamo progredire professionalmente.

5. Informarsi su come trovare lavoro o alloggio prima di partire

L’organizzazione deve essere al primo posto quando decidiamo di affrontare un’esperienza lavorativa all’estero. Quindi è fortemente consigliabile preparare tutto prima di partire, così da non doversi preoccupare di nulla una volta giunti a destinazione. Trovarsi un lavoro prima di tutto. L’ideale è decidere di affrontare la vita in un paese estero a fronte di un un’offerta di lavoro accetta fuori dall’Italia. Avendo il lavoro, sarà quindi più facile mettere in ordine tutte le restanti tessere del mosaico, per prima quella della ricerca di alloggio. Una buona soluzione è data dai social che ormai sono d’importanza capitale anche in queste occasioni. Esistono molti gruppi in rete che riuniscono gli expat e questo ci servirà per trovare consigli pratici sulla nostra prossima casa oppure addirittura un primo punto d’appoggio da cui partire.

6. Informarsi su come trovano lavoro gli abitanti del luogo

Se invece il nostro punto di partenza non è un lavoro già acquisito, ma una persona conosciuta che ci può fare da appoggio in un primo periodo, sarà utile vedere come le persone del luogo trovano lavoro. In pratica si tratta di battere attivamente tutti canali più utilizzati nei vari paesi per la ricerca di lavoro, a cominciare dalle agenzie interinali internazionali, che operano già su tutto il territorio europeo, ed aiutano gli expat a trovare un’occupazione in breve tempo. Oppure capire come trovare velocemente lavoro attraverso dei canali più facili, su lavori che ad esempio hanno costante richiesta di manodopera e ci consentirebbero di avere una soluzione ponte da cui partire. Pensiamo, ad esempio, a tutti i lavori nel campo della ristorazione possibili a Londra, e vediamo come si può trovare rapidamente un’occupazione in quel settore, cioè attraverso quali canali specializzati o meno.

7. Conoscere la lingua parlata e scritta

Sembra un’indicazione ovvia ma non lo è in realtà. La conoscenza della lingua parlata è ovviamente fondamentale per capire e farsi comprendere, e se vogliamo lavorare in un paese estero non possiamo prescindere da questo fattore. Ma anche la parte della lingua scritta ha un’importanza decisiva. Pensiamo ad esempio di dover firmare un contratto di lavoro oppure d’affitto, non capire quello che sottoscriviamo potrebbe essere pericoloso. E la cosa si acuisce se decidiamo di lavorare ad esempio in Giappone, dove tra lingua parlata e scritta troviamo un abisso. Quindi occhio anche alle cose ovvie quando si decide di lavorare all’estero.

8. Cercare lavoro nei posti giusti e con metodo

Come detto organizzarsi prima della partenza è fondamentale. Sapere dove cercare è il primo passo quando cerchiamo offerte di lavoro estere. Fino a qualche anno fa questa organizzazione preliminare era più complicata ora grazie alle infinite opportunità che la rete mette a disposizione vi sono molte piattaforme interessanti che possono aiutare anche se non sappiamo ancora quello che vogliamo fare. Anzitutto passare per un’agenzia del lavoro per trovare occupazione all’estero potrebbe essere la mossa giusta. Esistono portali come www.italiansinfuga.com che raccolgono una lista di agenzie del lavoro divise per nazione dove trovare le giuste occasioni per lavorare all’estero. Oltre a questo un punto di partenza utile è anche il sito istituzionale dell’unione europea https://europa.eu/youth/it dove trovare informazioni di ogni tipo per il nostro progetto di lavoro all’estero. In pratica grazie alla rete possiamo organizzare tutto fin dall’inizio e non lasciare nulla al caso.

9. Preparare il giusto CV in base al paese

Una parte fondamentale per il piano di partenza verso il nostro nuovo lavoro all’estero sarà quello di adattare il Cv in base al paese di destinazione. La struttura dei curriculum nei paesi anglosassoni ad esempio è molto ben definita e non gradisce la presenza di presentazioni troppo fantasiose o stravaganti. Sarà quindi una buona idea modificare il curriculum in questo senso, rendendolo più asciutto e classico, per incontrare maggiormente l’approvazione dei datori di lavoro di quei paesi. Altra cosa molto importante all’estero, maggiormente rispetto all’Italia, è la preparazione delle cosiddette cover letters, in pratica le lettere di presentazione, che sono il primo vero biglietto da visita verso un datore di lavoro estero.

10. Avere un piano di riserva

Lavorare all’estero può essere un’esperienza meravigliosa, la migliore della nostra vita. Ma un tipo di occupazione in paesi lontano dall’Italia, porta con sé un numero di variabili maggiori, rispetto a svolgere la propria professione nella sicurezza del proprio paese. Avere una soluzione alternativa, il famoso piano B nel caso le cose non dovessero andare per il verso giusto deve fare parte del nostro piano di preparazione all’avventura lavorativa all’estero, e quindi dovremmo scegliere il paese che ci ospiterà anche in base alla possibile creazione di un piano di riserva, magari andando a lavorare in una nazione dove abbiamo già degli appoggi logistici.

I 10 lavori più divertenti che puoi fare

Divertirsi a lavorare è uno dei sogni a cui tutti aspiriamo. Invece molto spesso il nostro lavoro è una sequenza di compiti noiosi, ripetitivi, o magari di obiettivi stressanti da raggiungere che possono rendere il lavoro un vero incubo. Viene quindi la voglia di cambiare lavoro, trovare un’altra occupazione che possa divertirci e appagarci maggiormente.

Ma quali sono i lavori più divertenti che possiamo trovare in giro?

Luna park - Lavoro divertente per chi vuole torvare un nuovo lavoro

Tester di videogiochi

Ammettiamolo, a molti di noi piacciono i videogiochi e spesso contiamo le ore quando siamo al lavoro nella speranza che passino presto, per tornare a casa e metterci di fronte alla nostra console preferita. E se fosse questo il lavoro? Beh, questo impiego dei sogni esiste. Molte case sviluppatrici di videogiochi pagano gli appassionati per fornire loro le versioni beta, cioè quelle provvisorie prima della commercializzazione. Grazie ai suggerimenti dei videogiocatori si possono quindi apportare le ultime migliorie al prodotto. Chiaramente non basta essere amanti dei videogiochi, sono necessarie anche conoscenze di programmazione per svolgere al meglio questo mestiere.

Costruttore di città di Lego

Lego - lavoro curioso per chi vuole far qualcosa di divertente.

Anche i lego sono un passatempo tra i più divertenti e rilassanti nonostante l’età che avanza. E c’è chi è riuscito a farne persino un lavoro. Capita proprio in Italia dove un 36enne emiliano, Riccardo Zangelmi, ha costruito una carriera dietro la sua passione per i famosi mattoncini. La sua azienda si chiama Brick Vision e viene chiamata in causa anche per grandi eventi di eccellenze assolute come Ferrari e Ducati. Grazie alla sua passione Riccardo è riuscito ad ottenere l’ambito Lego Certified Professional, un certificato rilasciato direttamente dalla famosa azienda danese, di cui sono in possesso solo 14 persone in tutto il mondo, che attesta la qualità del lavoro di costruzione. Riccardo è l’unico in Italia a svolgere questo mestiere e se vi piacciono i lego forse potreste provare a mandare un curriculum.

Tester scivoli acquatici

Sempre in ambito ludico un altro lavoro divertente dev’essere il tester di scivoli per i parchi acquatici. Una vera propria manna dal cielo per chi ama questo genere di parchi, per una mansione che prevede di essere pagati per provare tutti gli scivoli del parco. Non esistono molti posti disponibili per questo impiego, anzi per la verità si ha notizia del solo Sebastian Smith, uno studente britannico di 22 anni che ha sbaragliato una folta concorrenza di oltre 2000 aspiranti tester, ed è diventato uno dei lavoratori più invidiati al mondo. L’unica contrindicazione per svolgere questo lavoro è quella di soffrire di vertigini.

Tester di auto nuove

Funziona come per i videogiochi citati in precedenza. Le case produttrici prima di immettere in commercio un prodotto lo testano per un tempo variabile, per mettere alla prova la qualità del prodotto. Succede anche per le automobili, e per gli amanti dei motori questo ha tutta l’aria di essere il lavoro dei sogni. La mansione si svolge più o meno così: ogni mese viene affidata ad uno o più tester un’auto nuova di zecca, e guidatori hanno la possibilità di averla a totale disposizione. Certo, non basta essere dei semplici appassionati, e alla macchina devono essere effettuati specifici test, ma cosa c’è di più divertente per un’amante delle quattro ruote che cambiare automobile ogni mese?

Mappatore per Google maps

Sempre nell’ambito dei lavori da fare su strada, un’altra occupazione divertente per chi ne è appassionato è quella del mappatore per google maps. Si tratta di girare tutto il giorno con una bicicletta, adeguatamente modificata con una telecamera, che fotografa e mappa tutto il nostro percorso. Questo serve a fornire le mappe di google in maniera dettagliata e anche con la funzione fotografica che ci fa riconoscere i posti che dobbiamo raggiungere. Se vi diverte andare in bici questo è senza dubbio il lavoro che fa per voi.

Assaggiatore di dolci e cioccolato

Siamo tutti un po’ golosi. E cosa ci sarebbe di meglio che essere pagati per mangiare? Eppure esistono delle persone la cui occupazione è quella di assaggiare dolci e cioccolato per le aziende produttrici di queste leccornie. Non tutti possono però avvicinarsi a questa occupazione. Servono specifiche competenze in ambito di chimica alimentare e biologia per svolgere al meglio la mansione, anche perché la relazione sul oggetto del test non può limitarsi ad una semplice indicazione sul gusto. Quindi se avete le competenze necessarie potete buttarvi su questo lavoro ma fate attenzione alla linea.

Mistery shopper

Fare shopping è sempre una delle attività più divertenti e appaganti che si possano desiderare. E pensare che esistono aziende specializzate nella valutazione dei negozi della grande distribuzione, che pagano degli addetti per fingersi clienti ed andare a fare compere nei negozi. Queste aziende vengono chiamate dai grandi gruppi della distribuzione internazionale, per mandare i propri mistery shopper a valutare il livello di qualità degli addetti vendita nei vari negozi. Capita che vengano affidate cifre extra anche per acquistare materialmente i prodotti nel caso di test più approfonditi sul negozio in questione.

Valutatore di alberghi e ristoranti

Sempre nell’ambito della certificazione di qualità, uno dei lavori che più divertono è quello del valutatore di alberghi e ristoranti. Il fortunato lavoratore dovrà alloggiare negli alberghi di mezzo mondo per decidere se le 5 stelle poste sull’insegna sono meritate oppure no. Oppure dovrà mangiare tutte le sere in un ristorante diverso per valutare la qualità del cibo e del servizio. Ovviamente per svolgere questa mansione di “critico” bisognerà aver maturato un’enorme esperienza nel campo alberghiero e della ristorazione.

Tester di materassi

Uno dei lavori più curiosi ed ambiti del mondo è quello di colui che testa i materassi. In pratica il sogno di molti si tramuta in realtà, cioè si viene pagati per dormire. Bisogna subito dire che però i termini della questione non sono esattamente così. Senza dubbio una delle prove che un materasso deve passare prima della commercializzazione è quella della dormita notturna, ma un tester di materassi dovrà sottoporre il prodotto ad innumerevoli prove di resistenza e durata.

Custode di un paradiso terrestre

Chiudiamo con il più classico e ambito tra i lavori divertenti dei nostri sogni. Ciclicamente si sente di qualche annuncio per fare da custode in alcune isole sperdute che sono veri e propri paradisi terrestri. Queste cose esistono, e ci sono persone che si guadagnano da vivere svolgendo questo lavoro. Del resto cosa ci sarebbe di più divertente che vivere una vita in vacanza?

Offerte di lavoro: fare il medico in Germania

Una delle opportunità di lavoro più interessanti per neo laureati in medicina negli ultimi tempi arriva dalla Germania.

Offerte di lavoro come medico in Germania

Dall’entrata in vigore della normativa UE sull’orario di lavoro, che regola la gestione di turni e pause, molte cose sono cambiate soprattutto nell’ambito del lavoro ospedaliero. Lo stato che soffre maggiormente questa variazione è stata, un po’ a sorpresa la Germania, che è dovuta correre ai ripari per dotarsi del personale necessario alla copertura dei turni.

Lavorare negli ospedali tedeschi

Da dove deriva dunque la grande possibilità di lavoro in Germania per i laureati in medicina italiani?

Molto semplice, in Germania infatti le facoltà di medicina sono a numero chiuso, cosa che ha scoraggiato i giovani tedeschi ad intraprendere questo percorso specifico. Pertanto il bacino di potenziali nuovi dottori per gli ospedali non è stato sufficiente alla copertura delle necessità. A causa di questo deficit tra domanda e offerta di lavoro, molti ospedali teutonici si sono guardati attorno nei paesi europei per trovare potenziali giovani laureati utili alla causa.

Favoriti anche dal completo riconoscimento del titolo di studio, i neo laureati italiano hanno visto moltiplicarsi le opportunità di reclutamento presso gli ospedali tedeschi con giornate di selezione organizzate appositamente dalle cliniche stesse, dove si valuta la preparazione dei candidati.

Le selezioni per lavorare in Germania

La più recente delle selezioni per esercitare la professione di dottore in Germania si è avuta a Roma a fine febbraio. La clinica cattolica della città di Hagen, 200 mila abitanti, vicina a Düsseldorf ha selezionato 8 nuovi medici da inserire in organico. Due giorni di colloqui che hanno visto partecipare 80 neo laureati provenienti da ogni parte d’Italia, isole comprese, tutti con la speranza di poter partire e cambiare vita trovando finalmente il giusto sbocco professionale.

I motivi che spingono i giovani italiani verso questa opportunità sono tanti e ben noti.

Anzitutto la mancanza reale di posti negli ospedali e nelle cliniche private italiane, non tanto per un’endemica carenza di posizioni aperte, quanto per il grande numero di candidati che si rivolgono alle selezioni interne nel nostro paese. Oltre a questo anche l’aspetto della retribuzione pesa sulla scelta di emigrare verso l’estero.

Basti pensare che lo stipendio di base dichiarato nell’ospedale di Hagen è di 4400 euro mensili, decisamente più alto di quello percepibile in un’analoga posizione all’interno di un qualsiasi ospedale italiano. In aggiunta a questo anche l’aspetto contrattuale ha il suo peso nella valutazione dell’offerta. Presso l’ospedale di Hagen infatti il primo contratto previsto ha una durata di 5 anni, cosa che lo rende molto appetibile per i giovani dottori italiani.

L’agenzia responsabile del reclutamento è la Joblaborum, con sede a Tenerife in Spagna, che da almeno 5 anni si occupa della selezione di giovani medici italiani per il territorio tedesco e svizzero.

Unico requisito richiesto per l’accesso alle selezioni è la laurea in medicina, ed anche l’ostacolo linguistico è facilmente affrontabile. Infatti, nonostante risulti come skill preferenziale, il progetto di selezione prevede la partecipazione ad un corso intensivo di tedesco (livello B2) sovvenzionato da fondi europei, terminato il quale il giovane candidato potrà iniziare a svolgere la propria professione presso la clinica di Hagen.