Product Marketing Manager, Enterprise presso Stack Overflow (Lavoro in remoto)

Il luogo di lavoro è New York oppure è possibile lavorare in remoto

Stack Overflow è la community online più grande e affidabile per gli sviluppatori che desiderano apprendere, condividere le proprie conoscenze e sviluppare la propria carriera. Oltre 50 milioni di persone visitano Stack Overflow ogni mese per aiutare a risolvere i problemi di codifica, sviluppare nuove competenze e trovare opportunità di lavoro.

Collaboriamo con le aziende per aiutarle a capire, assumere, coinvolgere e consentire agli sviluppatori del mondo. I nostri prodotti e servizi sono focalizzati sul marketing degli sviluppatori, sul reclutamento tecnico e sulla condivisione della conoscenza aziendale.

A proposito di te:

Sei un esperto di marketing di prodotti con esperienza nel marketing e nella vendita di SaaS all’impresa. Capisci e comprendi gli sviluppatori, il modo in cui pensano, lavorano e comunicano, sia come utenti di software sia come leader di organizzazioni (dirigenti, VP, dirigenti di medio livello). Sei intelligente e fai le cose. Sei analitico, creativo, collaborativo e indipendente. Ti vedi come un partner chiave per l’organizzazione delle vendite e dei clienti, condividendo gli obiettivi di fatturato e lavorando insieme per raggiungerli.

Cosa andrai a fare:

Sarai il Product Marketing Manager di Stack Overflow for Enterprise. Il tuo compito è offrire agli sviluppatori l’adozione del software di gestione della conoscenza aziendale di Stack Overflow tra le grandi organizzazioni in tutti i settori verticali. Lavorerai con un team altamente interfunzionale con product manager, vendite, successo dei clienti e marketing (digitale, contenuti, eventi).

Crea posizionamento e messaggistica del prodotto per comunicare Stack Overflow per le proposte di valore e i differenziatori di Enterprise ai decisori chiave

Consentire alle vendite aziendali di chiudere più rapidamente la nuova attività fornendo la migliore documentazione sul prodotto, i punti vendita, le garanzie, i casi d’uso, le storie dei clienti, i punti di discussione, le demo dei prodotti e il supporto di marketing sul campo

Condurre ricerche sui clienti e sul mercato per trovare e condividere informazioni su persone, concorrenti e settori verticali con le parti interessate

Collaborare con Content e Digital Marketing per posizionare Stack Overflow come soluzione indispensabile tra i responsabili delle decisioni IT e garantire una buona pipeline di lead per il team di vendita

Costruire l’Advisory Board per consolidare le relazioni con i clienti principali e avviare eventi / programmi per aumentare la difesa dei clienti Stabilire l’esperienza del dominio: sviluppare una profonda comprensione del prodotto e in che modo gli sviluppatori utilizzano Stack Overflow for Enterprise, quali sono i loro bisogni e punti critici e come valutano e incorporano il nuovo software nelle loro organizzazioni

Determina, misura e segnala i KPI per tutte le tue iniziative

Quali devono essere le tue capacità:

  • Almeno 3 anni di esperienza nel marketing di prodotto
  • Esperienza nel supportare un’organizzazione di vendita con garanzie, formazione e assistenza sul campo
  • Ottime capacità di scrittura e passione per la narrazione di prodotti
  • Forti capacità analitiche e capacità di scavare nei dati dei clienti per approfondimenti e raccomandazioni
  • Esperienza nella segmentazione utente / cliente, ricerca industriale e sviluppo personale
  • Sperimenta progetti complessi e multi-stakeholder dall’inizio alla fine
  • Esperienza lavorativa con Product Management, UX Research e Design
  • Laurea quadriennale o esperienza lavorativa equivalente

Cosa offriamo in cambio:

  • Retribuzione base competitiva
  • 20 giorni di ferie pagate
  • Orari flessibili
  • Opzioni azionarie
  • Assicurazione sanitaria completamente gratuita (no copay oppure premium)
  • Ottimo ufficio con caffè espresso, giochi e pranzi giornalieri gratuiti
  • Rimborso per l’iscrizione alla palestra
  • Rimborso del trasporto

L’offerta lavorativa è condizionata dal completamento con esito positivo di un controllo di base e dal diritto legale di lavoro per la posizione offerta.

Diverse squadre costruiscono prodotti migliori.

Stack Exchange, Inc. non opera discriminazioni in materia di lavoro in base a razza, colore, religione, sesso, origine nazionale, età, idoneità al servizio militare, status di veterano, orientamento sessuale, stato civile, disabilità o qualsiasi altra classe protetta. Sosteniamo la diversità sul posto di lavoro.

Come Stack Exchange, crediamo fortemente che la diversità di esperienza contribuisca a una prospettiva collettiva più ampia che porterà costantemente a un’azienda migliore ea prodotti migliori. Stiamo lavorando duramente per aumentare la diversità del nostro team ovunque possiamo e incoraggiamo attivamente tutti a prendere in considerazione l’opportunità di farne parte.

Per applicare alla posizione menzionata, potete collegarvi direttamente al sito di Stack Exchange

Full Stack Product Engineer con possibilità di lavoro remoto

Buffer ricerca un Full Stack Product Engineer con possibilità di lavoro remoto

Buffer è una startup tecnologica che è stata avviata nel 2010 per offrire un modo semplice di pianificare i post su Twitter. Oggi è lo strumento utilizzato da più di 80.000 clienti per gestire facilmente la propria presenza sui social media.

Buffer fornisce strumenti per aiutare privati, aziende ed editori a creare un pubblico online e coinvolgere i follower nel modo più efficace possibile.

Attualmente Buffer è alla ricerca di un Full Stack Product Engineer con possibilità di lavoro remoto.

Buffer è un team completamente remoto, diffuso in tutto il pianeta. Abbiamo collaboratori e dipendenti in 15 paesi, 11 fusi orari e 42 città. Come membro del nostro team, sarai invitato a lavorare ovunque tu sia più felice e più produttivo.

Descrizione del lavoro per la posizione ricercata

La ricerca è orientata verso la crescita del team di ingegneri per il servizio Web. La persona ricercata lavorerà sul prodotto principale dell’azienda, Buffer Publish, e sul nuovo prodotto a crescita rapida, Buffer Analyze.

Sei un ingegnere orientato all’utente? Unisciti Buffer e porta il team di Buffer ad un livello successivo!

Buffer è un datore di lavoro che offre a tutti i suoi dipendenti nel mondo pari opportunità.

L’ambiente lavorativo di Buffer è diversificato e inclusivo, l’azienda è attivamente impegnata alla costruzione di una cultura in cui le diverse tipologie di dipendenti siano veramente ben accolti e possano prosperare.

La figura scelta collaborerà strettamente con la creazione del prodotto, il team di design e il team del marketing nel creare le specifiche, implementare e testare le nuove funzionalità dei nuovi servizi di Buffer.

L’azienda valuta e premia la discussione, la collaborazione rispettosa e l’empatia nella ricerca di nuove soluzioni.

Ruolo del candidato

Sviluppo delle nuove funzionalità del prodotto, gestione e creazione scalabile delle infrastrutture aziendali, creazione dei nuovi micro-servizi e manutenzione delle API.

Supporto all’azienda nella fase di migrazione da sistemi monolitici scritti in PHP, Backbone.js e React.js ad una architettura orientata ai micro-servizi tramite componenti in Node.js o Go e React (frontend).

La collaborazioni all’interno di Buffer è supportata utilizzando prodotti come GitHub, Zoom, Email, Discourse, Slack e Jira.

Man mano che ottieni il contesto, fornirai indicazioni tecniche e suggerimenti sul lavoro e gli approcci dei compagni di squadra, a seconda della tua esperienza e dei tuoi interessi.

Come dipendente di Buffer sarà richiesto di accettare e di rispettare i valori e il codice di condotta dell’azienda .

Abilità ed esperienze considerate utili per la posizione offerta

Esperienze di almeno tre anni (o più) nello sviluppo si software web

Esperienza come sviluppatore back-end o full-stack in qualsiasi linguaggio procedurale, aver lavorato su sistemi di back-end con un significativo traffico in produzione

Comprensione di come funzionano i sistemi distribuiti e l’utilizzo delle diverse API e origine dati

Interesse nella creazione di in un codice pulito e di facile manutenzione tramite un approccio equilibrato all’ingegnerizzazione del prodotto

Interesse nello scrivere e mantenere sistemi di test dove necessario e conoscenza dell’importanza di lavorare efficacemente con sistemi legacy

L’esperienza di lavoro in PHP, Node.js o Go viene considerata un vantaggio

L’esperienza nella creazione di micro-servizi con Kubernetes viene considerata un vantaggio

L’esperienza con un qualsiasi framework JavaScript (o l’interesse ad esplorare uno stack di sviluppo completo) viene considerata utile ma non necessaria.

Non sei sicuro che le tue esperienze e caratteristiche soddisfino tutti i requisiti richiesti? Contattaci comunque, ci piacerebbe avere tue notizie e capire come poter lavorare insieme.

Le cinque domande più strane fatte nei colloqui di lavoro

Come si prepara un panino con burro di arachidi e gelatina? Cosa faresti se trovassi un pinguino nel congelatore? Quanti metri quadrati di pizza vengono consumati ogni anno nel mondo?

Le domande sembrano assurde, ma sono state tutte chieste in interviste reali e professionali. Non sembra, ma queste strane domande potrebbero anche essere state le più decisive per l’intero processo di selezione.

Questo perché i datori di lavoro ad oggi sanno che i candidati possono aver elencato nel loro curriculum diverse abilità come il pensiero critico, la creatività e la capacità di lavorare sotto pressione, ma nella realtà il modo migliore per testare queste abilità è spesso attraverso domande apparentemente assurde e inaspettate.

Inoltre, in un’epoca in cui i candidati possono ricercare, anticipare e preparare le probabili domande per un’intervista, le domande inaspettate e incomprese spesso sono le più interessanti da analizzare e rivelatrici.

Secondo Michael Pearce, reclutatore di Addison Group,”Questo tipo di domande, che sembrano strane per un colloquio di lavoro, consentono di immergersi completamente nel modo di ragionare e nel pensiero di un candidato, oltre a valutare la loro personalità”.

Qual è il tuo gioco da tavolo preferito?

Pearce afferma che quando valuta i candidati chiede solitamente di nominare il gioco da tavolo che preferiscono, spiegando che la loro risposta spesso rivela moltissimo sulla loro personalità e forza professionale rispetto quello che viene scritto nel curriculum. “Ad esempio, se un candidato sceglie Risiko, mi viene evidenziato che sono metodici e strategici inserendosi lavorativamente meglio in un ruolo che richiede quell’insieme di caratteristiche”.

Come si prepara un panino con burro di arachidi e gelatina?

Quando i reclutatori fanno domande a risposta aperta, Pearce dice, che spesso non c’è una risposta sbagliata. Ad esempio, Pearce dice che un cliente ha chiesto di domandare a ciascun candidato come preparare un panino con burro di arachidi e gelatina, questo perché “cercavano in modo specifico che le persone fossero il più descrittive possibile”, afferma, aggiungendo che il ruolo richiedeva forti capacità di comunicazione.
Pearce spiega che l’azienda “cercava di vedere se il candidato includeva un processo passo-passo e che fosse in grado di spiegare la preparazione del panino a chi non ha mai sentito parlare di un panino al burro di arachidi e gelatina”.

Qual è il tuo cibo preferito per la colazione e perché?

Anche Scott Dobroski, direttore senior per la comunicazione aziendale di Glassdoor, fa una distinzione tra due diverse categorie di domande che possono sembrare stravaganti.

Dobroski, spiega che le domande a risposta aperta sono spesso intese a testare la creatività e il pensiero critico, mentre altre domande di tipo quantitativo sono create per controllare come il candidato sotto pressione riesce a risolvere i problemi.

In entrambi i casi, tuttavia, Dobroski afferma che i responsabili delle assunzioni sono spesso più interessati al processo di pensiero dietro la risposta che alla risposta stessa.

Chiedere quale è il tuo cibo preferito per la colazione e perché consente di capire come da una cosa che sembra bizzarro si riesce a metterlo in relazione con il posto di lavoro e chi sei come dipendente e quale valore aggiunti hai rispetto ai candidati concorrenti. In aggiunta, le domande aperte consentono di capire la personalità del candidato e comprendere come si possa adattare alla cultura aziendale.

Quante matite puoi inserire in questa stanza?

Allo stesso modo, le domande quantitative intendono evocare una spiegazione dettagliata, ma tentano di rivelare come il candidato affronta le sfide sotto pressione piuttosto che qualcosa sulla loro personalità.

Dobroski dice “quello che si cerca non è una risposta di poche parole, ma di capire come ad alta voce il candidato raggiunge una soluzione, questo perché è quello ogni giorno facciamo mentre stiamo lavorando”. “Ci troviamo di fronte a sfide pianificate e non pianificate, e la soluzione dei problemi è una risorsa in ogni lavoro”. Le domande quantitative consentono ai selezionatori di capire anche quali domande e quanto tempo il candidato utilizza prima di arrivare ad una soluzione. Alcune domande che un candidato può fare per trovare la migliore soluzione sono domande come “Sono matite di dimensioni standard?”, “Qual è lo spessore della matita?” oppure “Posso usare qualcosa per tagliare le matite?”.

Quale colore vorresti essere in una scatola di matite colorate? Perche?

Alison Doyle spiega che non è possibile anticipare questo tipo di domande, questo perché la migliore strategia è ascoltare e capire la domanda e poi rispondere. Inoltre, a questo tipo di domande bisogna semplicemente far capire all’intervistatore che si riesce a gestire lo stress, che si rimane composti e che si ha la capacità di argomentare la risposta con cognizione di causa e che non esiste una risposta corretta.

E ricordatevi che le risposte possono essere assurde come le domande stesse, la cosa importante è che dietro alla risposta sia dimostrato il pensiero logico della risposta stessa.

Guida alla lettera di presentazione

Nella ricerca di lavoro, una parte fondamentale è racchiusa nei particolari, e nelle operazioni preliminari che si devono fare per presentarsi al meglio alle aziende.

La stesura del curriculum vitae è senza ombra di dubbio uno dei momenti più importanti per la cura della nostra proposizione alle aziende.

Molti però sottovalutano la parte inerente alla creazione di una lettera di presentazione efficace, che possa essere di supporto al cv inviato alle varie aziende.

Questa è principalmente un’usanza e una consuetudine in paesi di lingua inglese ed anglosassoni in genere, ma con la globalizzazione del mercato del lavoro, anche qui in Italia sta diventando una pratica sempre più apprezzata dai selezionatori di personale.

Vediamo allora, per chi non ne ha mai scritta una, e vuole migliorare il proprio appeal verso i potenziali datori di lavoro, quali sono i segreti per scrivere una lettera di presentazione utile ed efficace.

Cos’è una lettera di presentazione

Prima di tutto vediamo di definire precisamente cos’è una lettera di presentazione, passo iniziale e fondamentale per capire poi come scriverne una di ottima fattura.

Bisogna pensare alla lettera di presentazione come al nostro biglietto da visita nei confronti dell’azienda con cui vogliamo collaborare, e alla copertina del nostro curriculum da sottoporre a chi deve leggerlo.

Inoltre la lettera di presentazione ha un’ulteriore importante compito che deve soddisfare: si tratta della spiegazione stringata e discorsiva del nostro CV, avendo la possibilità di dare un taglio meno freddo e nozionistico alle nostre competenze, che nel curriculum vengono forzatamente incluse in schemi rigidi.

Quindi una presentazione da allegare al nostro CV non è altro che un testo con caratteristiche precise, che deve dare una migliore comprensione di quello che può essere l’apporto che potenzialmente potremmo dare all’azienda con cui ci interfacciamo.

Cv e lettera di presentazione per richiesta lavoro

Perché è importante una lettera di presentazione

Come detto il compito primario è quello di chiarire meglio al selezionatore o recruiter di turno la persona che si appresta a valutare. Ma probabilmente la funzione primaria è quella di differenziare la nostra candidatura dalle altre.

Come accennato in precedenza, in Italia anche la sola presentazione di una lettera con queste caratteristiche, darà un vantaggio sostanziale rispetto a chi presenta semplicemente il proprio CV.

Bisogna poi valutare attentamente una questione spesso ignorata: la lettura di un curriculum da parte di un selezionatore o di un responsabile risorse umane di un’azienda, ha lo stesso effetto che potrebbe avere su di noi una delle classiche pubblicità spam che ci passano davanti agli occhi tutti i giorni. Quindi allegare al nostro CV una lettera di presentazione ben fatta è la carta vincente per superare la prima barriera di disinteresse da parte di chi dovrebbe leggere la nostra candidatura.

Come si scrive una lettera di presentazione

Ora che abbiamo definito con precisione cosa sia una lettera di presentazione e quali siano le sue principali finalità possiamo andare a vedere nel dettaglio come costruirne una di efficace.

Vedremo nello specifico come renderla interessante, quali sono gli errori da evitare assolutamente e come strutturare una di queste presentazioni per renderle leggibili e ordinate.

Essere incisivi e distinguersi dalla massa di proposte che giornalmente vengono fatte pervenire al tavolo dei recruiter è fondamentale per avere maggiori possibilità di essere scelti. Quindi avere a disposizione alcuni consigli utili per fare una buona impressione con la propria lettera di presentazione, è un punto di grande vantaggio nell’impostazione della nostra ricerca di lavoro.

Catturare l’attenzione con una lettera di presentazione.

  • Sottolinea le motivazioni

La prima cosa fondamentale è esplicitare i motivi che spingono alla stesura di questa lettera di presentazione. Ed assieme a questi sarebbe perfetto anche specificare perché ci si candida per quella particolare offerta di lavoro. Il tutto con stile conciso e molto diretto.

  • Evidenzia i tuoi punti forti

Importante è anche la sottolineatura delle qualità e delle skills che si possono portare come valore aggiunto. Cerca di essere anche qui molto esaustivo ma breve, evitando esagerazioni o informazioni false. Questa parte è un’ottima opportunità per elencare in maniera discorsiva e creativa le proprie peculiarità, senza elencarle meccanicamente per punti.

  • Mantenere alta l’attenzione per tutta la lettera

Non ci stancheremo mai di ripeterlo, essere concisi è fondamentale. Soprattutto per mantenere alta l’attenzione di chi legge senza scoraggiarlo con testi lunghi e difficili. Cerca di strutturare il testo in non più di 12-14 righe. Andare troppo lunghi è assolutamente deleterio e potrebbe portare ad una lettura parziale della propria presentazione.

Errori da evitare nella cover letter

Ecco una lista di errori che possono letteralmente uccidere la tua lettera di presentazione, facendole prendere direttamente la strada del cestino.

  • Eccessivi formalismi generici

Aprire la propria lettera con formule banali e inflazionate come ad esempio “Spett.le ditta” o peggio ancora “Spett.le Azienda” denota due difetti gravi. Per prima cosa la mancanza di inventiva ed impegno. In secondo luogo se si hanno a disposizione il nome dell’incaricato alla selezione o quantomeno dell’azienda interessata, sarebbe di grande aiuto inserire queste informazioni. Questo aspetto, che sembra banale, in realtà è decisamente apprezzato perchè personalizza l’esperienza di lettura della propria presentazione conferendole una marcia in più.

  • Errori ortografici e grammaticali

Niente è peggio che trovarsi di fronte ad una lettera con evidenti errori ortografici e grammaticali. Questo restituisce immediatamente a chi legge un senso di trascuratezza che penalizza fortemente la candidatura oggetto della presentazione. Pertanto è assolutamente obbligatorio rileggere più volte quanto si è scritto, facendosi magari aiutare anche da qualcuno nella correzione finale.

  • Forme esagerate e pompose

Non bisogna nemmeno esagerare con l’auto compiacimento. Anche se si hanno alle spalle esperienze importanti, in posizioni apicali e di responsabilità, è comunque preferibile mantenere un profilo sobrio ed equilibrato, considerando sempre che si parte in posizione di subalternità rispetto a chi ci deve selezionare al momento della presentazione della lettera.

Struttura della presentazione

Visti alcuni consigli utili per la stesura del contenuto vediamo ora come organizzarlo in maniera ordinata per avere un risultato ottimale.

Una struttura definita serve proprio a rendere maggiormente leggibile il testo, rendendolo di facile comprensione. Ecco come strutturare la propria presentazione in maniera efficace, seguendo quattro semplici punti da tenere come riferimento:

  • Intestazione

In questa prima parte è di fondamentale importanza non dimenticare i propri dati, quindi nome e cognome e le informazioni di contatto. Poi chiaramente andrà inserita l’intestazione del destinatario evitando l’errore di eccessivo formalismo descritto precedentemente

  • Introduzione

In questa parte è utile specificare con precisione per quale posizione ci si candida e quali sono le proprie qualità rilevanti ai fini di quella stessa posizione.

  • Corpo

Nel corpo della lettera si sviluppa i motivi che spingono a candidarsi a quella specifica offerta e soprattutto per quella determinata azienda. Essendo la parte centrale è anche quella più importante della lettera, dove veicolare la determinazione e la motivazione che deve favorire la scelta.

  • Conclusione

Infine qualche riga che aiuta ad inquadrare meglio la propria candidatura attraverso la descrizione di punti di forza e soft skills importanti ai fini dell’ottenimento del lavoro.

lavoratore assunto lettera di presentazione

Personalizzare la lettera di presentazione

Come accennato in precedenza la personalizzazione della cover letter da allegare al proprio CV è sicuramente una mossa vincente, che porta benefici innegabili. Oltra alle raccomandazioni riguardo l’intestazione della lettera, ci sono altri modi per rendere ancora più personalizzata una presentazione.

Prima di tutto adottare un trucco che piace molto alle aziende cioè quello di richiamare apertamente gli estremi dell’offerta di lavoro pubblicata. Molto spesso i selezionatori si aspettano di leggere presentazioni di persone che non hanno letto con attenzione l’offerta di lavoro, e dimostrare che si è invece molto attenti a quanto scritto dall’azienda è senza dubbio un punto a favore.

Quindi se nell’annuncio viene richiesta una disponibilità di massima per effettuare delle trasferte, citare apertamente quelle fatte in passato nelle precedenti esperienze, sottolineandole come importanti nella formazione.

Ma questo è solo un esempio, e se ne potrebbero fare centinaia applicabili alle caratteristiche più comuni, come l’utilizzo di programmi specifici, o metodologie particolari. Insomma si tratta di utilizzare le informazioni che l’azienda lascia nella sua offerta a nostro vantaggio in fase di presentazione.

Se possibile un altro trucco per personalizzare la presentazione è quello di citare l’azienda nel corpo, specificando apertamente che si è fatta una piccola “indagine” sui prodotti o i servizi visitando il sito web. Nell’esempio sottostante, una formula che potrebbe essere di grande aiuto e d’impatto per un recruiter intento a leggere la nostra cover letter.

a seguito di interesse per la posizione offerta ho visionato e navigato il vostro sito web (www.xyz.com) e devo riconoscere che sono rimasto colpito dai vostri prodotti/servizi e dai risultati del vostro staff di cui spero poter presto far parte

Con l’adozione di questi semplici accorgimenti si potranno scrivere presentazioni mirate che ci faranno avere un vantaggio sostanziale rispetto chi utilizza degli schemi standard senza prestare troppa attenzione al contesto, e incentrando tutta la lettera solo ed esclusivamente sulla propria figura.

Storie di giovani imprenditori che sono di ispirazione

Giovani imprenditori si nasce o si diventa? Certo quelle che sono le attitudini e le inclinazioni di una persona non possono che essere influenzate dall’ambiente in cui si nasce, ma anche chi parte dal basso, o comunque da situazione non eccessivamente agiate, ha la possibilità con qualche buona idea e tanto sacrificio di avere il successo meritato.

In tempi difficili come questi, con la scarsità di lavoro e le prospettive risicate, soprattutto per i giovani, scoprire le storie di imprenditoria giovanile di successo può essere di ispirazione per tutti quelli che aspettano un’occasione per spiccare il volo sotto l’aspetto del lavoro.

Giovani startup di successo

startup giovani

Non mancano comunque nel nostro paese le storie di start up innovative che hanno riscosso un buon successo, portando molti giovani alla ribalta grazie alle loro idee e alla loro intraprendenza.

Il capitolo startup Italia si arricchisce ogni anno di storie interessanti che dimostrano una volta di più come nella penisola abbondino le idee, che se sufficientemente supportate, possono essere un volano importante per la crescita e la creazione di nuovi posti di lavoro.

Capire in profondità una startup cos’è, e come funziona nel tessuto imprenditoriale moderno, è la sfida principale per qualsiasi politica volta al miglioramento del contesto lavorativo del paese, perché sfruttare tutte le potenzialità di questo strumento porterebbe giovamento non solo a chi le startup le fonda, ma anche a tutti quei giovani che sono alla continua ricerca di un impiego stabile e ben retribuito.

Ecco quindi solo alcuni esempi di storie, che nel corso degli anni, hanno contribuito ad aumentare la fama di queste nuove imprese, dando al contempo lustro al malandato sistema imprenditoriale italiano.

Satispay

Si sente parlare sempre più spesso di modi di pagare smart, che connessi alla tecnologia degli smartphone stanno mandando definitivamente in pensione il denaro contante. Una delle app più conosciute al mondo per questo tipo di transazioni è Satispay, e forse non tutti sanno che il fondatore è un giovane ragazzo italiano che risponde al nome di Alberto Dalmasso che assieme ai colleghi Dario Brignone e Samuele Pinta ha iniziato questa avventura nel gennaio del 2013. Dopo un inizio soprattutto legato allo sviluppo della tecnologia e a tutte le implicazioni legali dietro la gestione delle transazioni, Satispay ha conosciuto una crescita esponenziale negli ultimi anni, grazie anche alla spinta avuta dalla raccolta di capitali e investimenti che questa idea innovativa attrae. Basti pensare che nel round di aprile 2017 l’azienda ha raccolto finanziamenti per oltre 18 milioni di euro, potendo quindi investire nello sviluppo del servizio e delle risorse umane. Il team al momento è composto da circa 65 dipendenti, tutti con un’età che si aggira attorno ai 30 anni, e le previsioni sono di crescita costante.

Visitando la pagina lavora con noi direttamente sul sito Satispay si possono trovare numerose posizioni aperte soprattutto per quello che riguarda l’area marketing ed informatica. Le posizioni riguardano principalmente Milano, ma non mancano le opportunità all’estero come ad esempio a Berlino o in Lussemburgo. Insomma, un ottimo esempio di ispirazione ma anche di come le nuove attività imprenditoriali possono creare valore anche per il mercato del lavoro.

Soldo

Soldo è una startup tutta italiana che nasce nel 2015, con l’intento dichiarato di fornire uno strumento moderno ed efficace per la gestione delle spese aziendali. Non è una banca, ma in pratica integra con questo servizio quello che può fare una banca, rendendo sempre disponibile un sistema di controllo e ottimizzazione di tutte le spese aziendali che si devono sostenere. L’argomento è abbastanza caldo per le aziende che al giorno d’oggi devono concentrarsi sul controllo della spesa corrente per far quadrare i bilanci annuali.

Nel concreto si tratta di un gestionale alla quale collegare tutte le carte aziendali, dove i dipendenti possono caricare foto di ricevute e scontrini per rendere chiaro e trasparente in tempo reale l’ammontare delle spese sostenute durante il servizio. Questa app multi utente ha però il vantaggio di essere applicabile non solo al contesto aziendale, ma può essere utile anche per la gestione delle spese familiari. Il fondatore è Carlo Gualandri, una vecchia volpe delle startup italiane, già a suo tempo impegnato nella creazione del primo motore di ricerca tutto made in Italy (Virgilio), della prima banca online (Fineco) e di uno dei player più importanti nel mercato del gambling come Gioco Digitale.

Grazie alla qualità del suo ultimo progetto, Gualandri ha potuto sfruttare numerosi finanziamenti per far crescere Soldo che ha visto triplicare il numero di dipendenti in pochi mesi. Sul sito esistono ancora oggi numerose posizioni aperte per fare parte di questo progetto in continua ascesa.

Eats Ready

Eats Ready è una startup a conduzione femminile che nasce nel 2017 dalle idee delle sue due co fondatrici le 25enni Micaela Illy e Olivia Burgio. Non si tratta dell’ormai classico servizio di consegna cibo a domicilio, ma affronta la questione da un’angolazione diversa, cosa che ne sta decretando il successo e lo sviluppo. Partendo dal concetto di pausa pranzo, da rendere più veloce e intelligente, l’azienda delle due giovani imprenditrici ha pensato di volgere lo sguardo verso le aziende, piuttosto che direttamente al consumatore finale. Vedendo inoltre il sistema dei buoni pasto aziendali andare verso la crisi, con fallimenti eccellenti come quello di Qui! Group, le due ragazze hanno pensato di sfruttare la tecnologia moderna per integrare e migliorare questo servizio, permettendo a Eats Ready di consolidarsi come una delle realtà più interessanti nel campo delle startup nazionali.

L’obiettivo è semplice: quello di rendere più veloce la pausa pranzo permettendo ai lavoratori di risparmiare tempo. Grazie a Eats Ready si possono scegliere i migliori ristoranti della zona, consultare i menu e pagare direttamente dal proprio ufficio prima di recarsi al ristorante. L’integrazione del servizio con le aziende che possono fornirlo ai propri dipendenti come sul modello dei buoni pasto aziendali, ha fatto il resto, ed ora questa realtà in crescita ha già raccolto 1,2 milioni di euro di finanziamenti, ma se ne aspettano ulteriori per l’anno in corso.

Questa di Eats Ready è una grande opportunità di lavoro anche per ristoratori che intendono aumentare la loro clientela inserendosi nel network di un servizio che conta utenti in crescita costante. Sul sito è possibile iscrivere direttamente il proprio locale al network, ed anche le aziende possono usufruire del servizio sempre tramite il sito diretto della startup. Insomma un servizio innovativo che fa risparmiare tempo, ottimizza le spese e può generare crescita economica grazie alla sua vocazione da network d’impresa. Le stesse co fondatrici la definiscono l’unione di Soldo e Satispay, declinata nel mondo del food.

Fare startup in Italia

Visti alcuni esempi di idee utili sia per trovare ispirazione che per cercare nuove strade verso l’impiego del futuro, vediamo ora il contesto in cui le startup possono nascere e crescere in Italia. Partiamo anzitutto da un’annotazione di carattere culturale: in Italia ancora al giorno d’oggi la paura del fallimento di un’idea blocca molti giovani brillanti che vorrebbero intraprendere un’attività in proprio. Diverso il discorso per gli Stati uniti, dove molti dei grandi imprenditori visionari, da Steve Jobs ad Elon Musk, sono passati per alcuni fallimenti prima di trovare la giusta chiave verso il successo.

agevolazioni startup

Investimenti sulle startup

In Italia esiste comunque un piano di agevolazione per chi decide di avviare una nuova attività valutata come innovativa. Primo fra tutti uno sgravio fiscale per chi decide di investire in queste attività. La nuova legge di bilancio ha innalzato la percentuale da 30% a 40% di detrazione possibile su questo tipo di investimenti, facilitando il compito delle startup alla ricerca di qualcuno che possa credere e finanziare il progetto.  La quota si innalza addirittura fino al 50% qualora l’investitore diventi socio maggioritario all’interno di queste nuove attività.

Restano comunque alcuni paletti soprattutto relativi alla durata complessiva del rapporto di investimento, che deve durare almeno 3 anni, questo per dare continuità allo sviluppo delle nuove imprese.

Agevolazioni e finanziamenti per startup

Oltre al lato dei potenziali investitori, opportunità interessanti si aprono anche per chi è in procinto di creare una startup innovativa. Oltre a tutti i piani regionali e nazionali per il sostegno all’imprenditoria giovanile e femminile, vi sono numerosi soggetti specificatamente interessati a concedere finanziamenti agevolati o prestiti a fondo perduto per le startup nascenti. Sul sito di Invitalia ad esempio si trovano numerosi bandi e molte opportunità di accedere a servizi di finanziamento agevolati per i giovani che decidono di avviare la propria startup. Con un servizio apposito, denominato Smart&Start si possono sostenere progetti a partire da 100mila euro fino ad un massino 1,5 milioni di euro.

Fino a questo momento i dati parlano di oltre 930 startup aiutate con elargizione di più di 300 milioni di finanziamento globale. Questi aiuti e queste agevolazioni importanti, hanno contribuito in maniera decisiva alla creazione di quasi 5000 nuovi posti di lavoro connessi alle nuove imprese finanziate, dimostrando una volta di più come il mondo dello sviluppo delle statup possa essere un volano decisivo ai fini della crescita occupazionale in Italia.

Le sette professioni più pagate nei Big Data

Le organizzazioni nella maggior parte dei settori dell’economia hanno iniziato a raccogliere, organizzare, archiviare e interpretare enormi quantità di dati relativi alle loro operazioni. In un recente sondaggio condotto da NewVantage Partners, il 91,6% dei dirigenti intervistati ha dichiarato di aumentare i propri investimenti nei Big Data. Il 91,7% di questi intervistati ha dichiarato di ritenere che i propri investimenti fossero necessari per trasformare le proprie attività in attività più agili e competitive.

Le sette professioni piu' pagate nei Big Data

Dove sono i lavori di Big Data

A causa della rapida espansione delle applicazioni di big data, la domanda di lavoratori nei Big Data è aumentata notevolmente negli ultimi anni, specialmente negli Stati Uniti. Una ricerca LinkedIn riporta una significativa carenza di lavoratori come specialisti dei Big Data a livello americano e nelle principali città. Secondo il Rapportodi Likedin sulla forza lavoro del 2018: “A livello americano esiste una carenza di 151.717 persone con competenze nel settore dei Big Data con carenze particolarmente acute a New York (34.032 persone), nella baia di San Francisco (31.798 persone) e Los Angeles (12.251 persone).”

Per i candidati alla ricerca di un nuovo lavoro è una grande notizia perché permette di capire quali sono i lavori più interessanti nel settore dei big data.

Vediamo quali sono i lavori più ricercati nei Big Data:

Data Scientist

Secondo PayScale, molte opportunità sono disponibili per gli specialisti informatici nel settore IT di talento in grado di estrarre e interpretare dati complessi per le grandi aziende. Collaborando con team inter-funzionali, i Data Scientist compilano e creano vari modelli di dati statistici per raccomandare il management per come modificare i piani di azione e i relativi sistemi informatici.

Qualificazioni preferite – I ricercatori IT di dati dovrebbero avere conoscenze avanzate di diverse tecniche di data mining come clustering, analisi di regressione, alberi decisionali e macchine di supporto vettoriale. Un livello avanzato (come un master o un dottorato) in informatica è di solito richiesto per questo tipo di posizione, oltre agli anni precedenti di esperienza lavorativa in un campo correlato.

Stipendio: Secondo Glassdoor come numero 1 nella loro lista dei migliori 50 posti di lavoro in America 2019, i data scientist possono chiedere uno stipendio medio di 108.000 dollari. Il punteggio complessivo di soddisfazione sul lavoro di 4,3/5 è stato uno dei fattore chiave in questa valutazione massima.

Data Engineer

I Data Engineer, come sottolinea PayScale, utilizzano i loro punti di forza in ambito informatico e ingegneristico per aggregare, analizzare e manipolare enormi serie di dati. Le attività comuni comprendono la creazione e la traduzione di algoritmi informatici, lo sviluppo di processi tecnici per migliorare l’accessibilità dei dati e la progettazione di report, dashboard e strumenti per gli utenti finali.

Qualificazioni preferite – I datori di lavoro in genere richiedono che si siano completati gli studi con una laurea in informatica, ingegneria o in un campo correlato. Preferiscono anche i candidati da tre a cinque anni di esperienza nel settore. Le conoscenze tecniche desiderate includono conoscenza dei sistemi Linux, competenza nella progettazione di database SQL e una solida padronanza di linguaggi di programmazione come Java, Python, Kafka, Hive o Storm. Le competenze trasversali includono eccellenti capacità di comunicazione scritta e verbale e la capacità di lavorare sia in modo indipendente che in gruppo.

Stipendio: i 50 migliori lavori di Glassdoor in America 2019 hanno classificato i tecnici di dati in ottava posizione con un salario medio di 106.000 dollari e un punteggio di soddisfazione lavorativa di 3,9/5.Analista di dati

Analista di dati

PayScale descrive come gli analisti di dati raccolgono informazioni utilizzabili su vari argomenti progettando e implementando sondaggi su larga scala. Il loro compito è quello di reclutare partecipanti al sondaggio, compilare e interpretare i dati presentati e ritrasmettere i loro risultati nelle classifiche e nei report tradizionali, nonché in formati digitali.

Qualifiche preferite – Gli individui in cerca di lavori di analista di dati devono essere ben informati in programmi come Microsoft Excel, Microsoft Access, SharePoint e database SQL. Gli analisti di dati hanno anche bisogno di buone capacità di comunicazione e presentazione, con la capacità di tradurre efficacemente informazioni spesso complicate per gli stakeholder aziendali.

Stipendio: Data Analysts, classificato al 31 ° posto su 50 Best Jobs in America 2019, porta a casa uno stipendio medio di $ 60.000 e ha un punteggio di soddisfazione professionale di 3,9 / 5.

Security Engineer

Gli ingegneri della sicurezza svolgono un ruolo fondamentale nella pianificazione, nell’avversione e nella mitigazione delle catastrofi IT. Riducono l’esposizione al rischio aziendale impostando i firewall dei computer, rilevando e rispondendo alle intrusioni e individuando in modo forense i problemi di sicurezza dei sistemi. Inoltre, creano e implementano piani di test per software e hardware nuovi o aggiornati e stabiliscono protocolli di difesa multilivello per le reti di computer.

Qualificazioni preferite – Una laurea in ingegneria, informatica o un campo correlato è necessaria per questa posizione, insieme a diversi anni di esperienza lavorativa rilevante e, idealmente, certificazioni di sicurezza del settore. Oltre alla loro conoscenza tecnica dei linguaggi dei computer e dei sistemi operativi, gli ingegneri della sicurezza dovrebbero anche possedere solide capacità di risoluzione dei problemi e la capacità di lavorare in modo indipendente.

Salario: gli ingegneri della sicurezza si sono classificati al 17 ° posto tra i 50 migliori lavori in America nel 2019, con uno stipendio medio di 102.000 dollari e un punteggio di soddisfazione professionale di 3,8 / 5.

Database manager

I database manager, formati e altamente specializzati nella gestione dei progetti e nel multitasking, eseguono la diagnostica e la riparazione di database sofisticati. Esaminano inoltre le richieste di business per l’utilizzo di dati, valutano le origini dati per migliorare il flusso di dati e aiutano a progettare e installare sistemi hardware complessi.

Qualifiche preferite – Gli annunci di lavoro per i database manager in genere elencano una laurea in informatica e un minimo di cinque anni in una posizione di leadership nella gestione dei database. I candidati preferiti potrebbero avere esperienze nei database come MySQL, Oracle ed eventualmente nelle nuove tecnologie di database come NoSQL.

Stipendio: Glassdoor i database manager guadagnano una media di 73.545 dollari.

Data Architect

I data architect utilizzano le proprie conoscenze dei linguaggi informatici orientati ai dati per organizzare e conservare i dati in database relazionali e repository aziendali, sviluppando strategie di architettura dei dati per ogni area tematica del modello di dati aziendali.

Qualifiche preferite – Le abilità richieste dai datori di lavoro includono competenze tecniche avanzate (in particolare in linguaggi come SQL e XML), eccellente acume analitico, visualizzazione creativa e capacità di risoluzione dei problemi e forte orientamento dei dettagli. La maggior parte dei data architect ha conseguito almeno un diploma di laurea (spesso, una laurea specialistica) in campo informatico.

Stipendio: gli architetti di dati hanno guadagnato alcuni dei salari più alti nel settore dei big data, una media di 113.078 dollari secondo PayScale.

Recruiter tecnico

I reclutatori tecnici sono specializzati nell’acquisizione e selezione talenti dei big data, IT e altri professionisti tecniche. Lavorano a stretto contatto con le aziende per valutare le loro esigenze di assunzione e quindi cercano nel mercato i candidati più forti per specifiche opportunità di lavoro. Supportano anche i candidati professionisti che reclutano durante l’applicazione del lavoro, l’intervista, l’assunzione e i processi di onboarding.

Qualifiche preferite – I reclutatori tecnici devono avere una conoscenza avanzata delle qualifiche tecniche che i datori di lavoro cercano nel loro potenziale personale. Le soft skills sono essenziali essenziali, dal momento che i reclutatori tecnici di successo devono costruire un rapporto positivo con i candidati al lavoro durante lo screening e le interviste.

Stipendio: Glassdoor ha classificato i reclutatori tecnici al 28 ° posto nella lista dei 50 migliori posti di lavoro in America, con un punteggio di soddisfazione professionale di 4,1/5 e uno stipendio medio di 48.000 dollari.

Azienda italiana cerca ingegneri ma li trova solo in Polonia

Anche in un momento dove il lavoro sembra scarseggiare, ci si può trovare davanti a contraddizioni incredibili.

Offerte Lavoro Azienda e li trova solo in Polonia

Può capitare di avere una richiesta dal mercato del lavoro, per profili in cui l’offerta non è sufficiente a soddisfare le aziende. Quello delle offerte di lavoro ignorate è un problema che dovrà essere affrontato a breve perché con la nascita di nuove figure professionali si è aggravato ulteriormente

Il caso emblematico di questa situazione è rappresentato dalla GFT Italia, una multinazionale tedesca, la cui sede italiana lamenta la penuria di candidati per posizioni di ingegnere informatico.

Il caso, scoppiato nelle scorse settimane, porta a numerose riflessioni sul mercato del lavoro, e sulle politiche all’orientamento lavorativo applicate ai giovani.

Posizioni aperte ignorate

Il direttore risorse umane della GFT Italia è stato chiaro nelle scorse settimane, dichiarando che l’azienda ha costantemente dalle 40 alle 50 posizioni aperte.

Questo dato è confermato da un rapido passaggio sulla pagina delle offerte di lavoro raggiungibile direttamente sul sito dell’azienda.

Semplicemente scorrendo la pagina delle carriere si possono trovare alla data odierna la bellezza di 27 posizioni aperte, concentrate nel centro nord, quasi tutte inerenti il campo della programmazione e dell’ingegneria informatica.

Queste offerte rimangono perlopiù disattese, e pertanto l’azienda ha dovuto pensare a soluzioni alternative per soddisfare la propria richiesta.

Una strada percorribile è quella di assumere personale con un profilo non del tutto aderente a quello richiesto, a cui viene impartito un periodo di formazione per essere trasformati in sviluppatori informatici.
La scelta più dolorosa è però quella di affidare questa parte italiana del lavoro in paesi esteri dove il reperimento dei candidati è più agevole, come accaduto recentemente con la Polonia.

In Italia la GFT conta già oltre 700 addetti impiegati, ma fatica non poco ad integrare il proprio organico con figure di questo tipo. Per tamponare il problema l’azienda è da tempo in contatto con i maggiori atenei d’Italia nel campo della formazione di ingegneri informatici.

L’importanza della formazione universitaria

Uno degli atenei più impegnati nella formazione di ingegneri informatici è da sempre il Politecnico di Milano, che da tempo ha avviato un programma denominato career service.

Con questo programma l’università meneghina, intende favorire l’ingresso dei suoi giovani studenti nel mondo del lavoro, facendo incontrare la domanda delle aziende con l’offerta dei giovani laureati.

Rimane però il problema del reperimento della figura dell’ingegnere informatico.

Come confermato dal rettore del politecnico, Ferruccio Resta, la richiesta di ingegneri legati al mondo dell’industria 4.0 è aumentata esponenzialmente.
Per venire incontro a questa richiesta sarebbe necessario pensare ad investimenti mirati ad aumentare il numero di iscritti nei corsi di laurea relativi a queste figure, ma servirebbero investimenti ingenti: per aumentare di 5mila unità i partecipanti, l’investimento auspicato sarebbe di almeno 50 milioni di euro.

Servirà quindi uno sforzo programmatico dello stato in collaborazione con gli atenei di tutta Italia per non perdere l’occasione di creare posti di lavoro.
Infine è utile notare come questi siano posti di lavoro di ottima qualità, sia come salari medi che come contratto di lavoro, che il più delle volte sfocia direttamente in un posto a tempo indeterminato, tanto desiderato al giorno d’oggi.

Senior iOS Engineer presso Tinder

Tinder riunisce le persone. Con decine di milioni di utenti e una presenza in ogni paese, la nostra portata è espansiva e in rapida crescita. Il tuo lavoro qui può cambiare il mondo. Abbiamo un piccolo team di ingegneri dedicato con uno dei più alti rapporti di utenti per gli ingegneri del settore, rendendo ogni membro del team fondamentale per il nostro successo. Se sei un inesorabile problem solver, curioso, ambizioso e divertiti imparando mentre realizzi app su larga scala, allora ti vogliamo incontrare.

Tinder - tecnologia - lavoro interessante

In qualità di ingegnere iOS senior del team Discovery, potrai:

  • Implementare nuove funzionalità per aumentare l’impegno e la riattivazione dei membri
  • Aiutare a guidare la crescita e l’adozione nell’app di maggior incasso nell’App Store
  • Costruire interessanti esperienze in-app derivanti da notifiche push divertenti e utili
  • Aiutare a implementare il routing complesso, il supporto per la navigazione e il deep linking all’interno di Tinder
  • Lavorare con link universali e schemi URL
  • Integrare nuove funzionalità di notifica nelle ultime versioni di iOS

Stiamo cercando persone con:

  • Esperienza nella creazione di applicazioni iOS native in Swift e Objective C
  • Oltre 5 anni di esperienza professionale, tra cui oltre 3 anni a scrivere Swift
  • Esperienza nella realizzazione di app iOS su larga scala
  • Esperienza di lavoro in un ambiente di squadra collaborativo
  • Esperienza nello sviluppo di applicazioni mobili basate sulla posizione con notifiche push complete.
  • Un BS o MS in Computer Science o Ingegneria, ma una lista di progetti meravigliosa vince su tutto il resto

Consideriamo come punti di vantaggio:

  • Se hai esperienza precedente in startup (ma non necessaria)
  • Esperienza con la creazione di API pubbliche
  • Conoscenza di MVVM, programmazione orientata ai protocolli o architettura pulita
  • Esperienza con test automatici
  • Esperienza con framework iOS nativi come URLSession, Core Data e Core Animation

Come parte del nostro team, ti divertirai:

  • Il trambusto di una startup con l’impatto di un’azienda globale
  • Un’immensa opportunità per risolvere alcuni dei problemi più eccitanti del settore
  • Lavorare con un team straordinario di persone intelligenti, creative, divertenti e altamente motivate
  • Equità significativa, copertura sanitaria completa, stipendio competitivo, partita 401 (k)
  • Vacanza illimitata e orari flessibili
  • Pranzi giornalieri per il catering, fornitura illimitata di rinfreschi, campo da basket, lezioni di fitness ed eventi sociali
  • Ambiente di lavoro moderno ed edificante in una posizione ideale

La posizione ricercata e’ per la sede di Los Angeles, la paga e’ tra i 100.000 e 150.000 dollari all’anno ed e’ molto interessante per chi sviluppa applicazioni orientate ai cellulari e vuole lavorare in un ambiente molto motivante.

Per poter applicare a questa posizione tinder offerte lavoro e alle altre posizioni disponibili puoi farlo tramite questo link.

Lavoretti per un guadagno extra: 5 siti dove trovarli

Molto spesso il lavoro che facciamo da solo non basta. Nel mondo del lavoro attuale non è così insolito trovarsi nella condizione di cercare qualcosa che permetta di integrare lo stipendio mensile, in pratica il tipico lavoretto che serve per arrotondare. Una volta questa pratica era difficile da trovare, bisognava avere conoscenze e spesso si finiva per fare qualche lavoro intermittente quasi sempre in nero.

Siti per lavorare - Freelance
Siti per lavorare – Freelance


Ora la musica è cambiata ed esistono piattaforme web in grado di far incontrare domanda e offerta. Vediamo nello specifico le più interessanti

ProntoPro

Probabilmente ProntoPro è la piattaforma più famosa in Italia per l’incontro di domanda e offerta di lavoro. Tanto famosa che alcune aziende e attività locali la utilizzano per cercare clienti, andando ad offrire preventivi in base alle richieste che trovano on line. Il funzionamento è semplice: si inserisce la propria zona geografica di appartenenza e si scelgono le aeree di competenza. Si possono trovare svariate possibilità, da chi cerca qualcuno che faccia ripetizioni a chi cerca qualcuno per facili lavoretti domestici. Attenzione che la piattaforma è però a pagamento: sarà necessario acquistare crediti per rispondere alle richieste di preventivo.

Tabbid

Anche Tabbid è una strada interessante per chi cerca il lavoretto per arrotondare il proprio stipendio. La piattaforma è strutturata in modo che si possa lasciare un ‘offerta con prezzo già stabilito per un determinato servizio che vogliamo offrire. Sono segnalate anche offerte specifiche, tra le più utili come lavoretto secondario segnaliamo la possibilità di fare da baby sitter, pet sitter oltre alle classiche ripetizioni. La cosa interessante di tabbid è che non ha costi per l’utente finale, e propone inoltre dei corsi dove formare e certificare le proprie competenze lavorative.

TamTown

Tam Town si propone come una piazza virtuale in cui ognuno può trovare la risposta alle proprie esigenze quotidiane. Il funzionamento è semplicissimo chi cerca una soluzione deve solamente digitare il servizio di cui necessita per trovare la lista delle soluzioni più vicine ed economiche. Di contro chi vuole trovare un lavoretto per arrotondare, potrà compilare il proprio profilo inserendo le proprie competenze. Quando la propria offerta incontra una richiesta nella stessa zona una notifica avvertirà dell’accaduto. Attenzione che anche in questo caso per risponder alle richieste è necessario acquistare dei crediti.

Local Job

Anche su Local Job non mancano le opportunità di guadagnare qualche soldo extra mettendo a frutto quello in cui siamo più bravi. La piattaforma, rispetto a quelle trattate in precedenza, è leggermente più incentrata verso i lavori più manuali, come idraulico, imbianchino e altri simili. Il concetto di base rimane comunque lo stesso, basterà rispondere alle richieste inviate e provare a soddisfarle al meglio per avere feedback positivi ed aumentare il proprio network di clienti contenti.

Addlance

Addlance rispetto alle piattaforme trattate sopra è decisamente più incentrata al mondo dei freelance. Qui non si trovano i classici lavoretti tipo le ripetizioni scolastiche, o la baby sitter. Questa è infatti una piattaforma dedicata a liberi professionisti, ma si possono trovare interessanti opportunità di trovare un lavoretto nel campo della programmazione web, della grafica e della scrittura e traduzione di testi. Sono tutti lavori che in base alle proprie competenze ed al livello della richiesta si possono mettere a frutto in maniera intelligente. Come per altre piattaforme per la ricerca di lavoretti extra, anche qui è necessario acquistare dei crediti per l’invio delle offerte.

Magento (Adobe), Sr. Engineering Manager, Gestione Ordini

Magento, una compagnia Adobe

Riepilogo posizione cercata

A causa della nostra incredibile crescita, Magento, una società Adobe, sta cercando un Senior Engineering Manager nella nostra sede di Barcellona, ​​ES. La responsabilità del team è progettare, sviluppare e migliorare il sistema di gestione degli ordini di Magento.

Sei un leader del software di talento, creativo e orientato ai risultati con una comprovata esperienza di importanti team di ingegneri del software. In qualità di leader altamente qualificato e appassionato, l’acume tecnico e un solido background nello sviluppo del software sono un must – in modo che tu possa sfidare e far crescere i membri del tuo team. Avrai l’autonomia per influenzare la cultura, facilitare la consegna tecnica e lavorare con il tuo team sulla strategia e l’esecuzione.
Inoltre, sarai responsabile della creazione di un ambiente di lavoro collaborativo che promuova un alto livello di artigianalità e crescita personale. Dovresti essere in grado di progettare, comunicare e implementare applicazioni software affidabili, scalabili ed estendibili su una varietà di stack software. Un approccio organizzato basato sui dati, la volontà di sperimentare costantemente e il desiderio di essere coinvolti nelle decisioni sui prodotti sono un must.

Quale sara’ il tuo lavoro:

  • Costruirai e guiderà un team di ingegneri attraverso assunzioni, coaching, tutoraggio, feedback e sviluppo professionale della carriera
  • Lavorare trasversalmente in tutta l’organizzazione (prodotto, supporto, marketing, ecc.) Per offrire una soluzione di gestione degli ordini migliore della categoria
  • Sviluppa una cultura ingegneristica sana e collaborativa in linea con i valori dell’azienda
  • Promuovere e promuovere pratiche di sviluppo del software moderne e agili e aiutare a sviluppare ed evangelizzare le grandi pratiche ingegneristiche e organizzative
  • Definisci e implementa le best practice e le strategie di ingegneria, mentre traccia le metriche chiave per la qualità e le prestazioni del team che si traduce in un miglioramento continuo.
  • Dirigere attivamente team di ingegneri e collaborare con i product manager, i lead tecnici, i singoli contributori e altri leader dell’organizzazione
  • Possedere e consegnare progetti tecnici complessi dalla fase di pianificazione attraverso l’esecuzione e supportare la consegna tempestiva di soluzioni tecniche per soddisfare le esigenze aziendali
  • Fornire indicazioni su architettura e design e definire processi per l’avvio di prodotti e funzionalità di alta qualità

Chi sei e cosa ti serve:

Familiarità con i concetti di gestione degli ordini (Esecuzione, Logistica, Omni-Channel, ecc.)
Entusiasti e curiosi di essere coinvolti nella fornitura di funzionalità di alta qualità per il sistema di gestione degli ordini di Magento
Hai una comprovata esperienza nello sviluppo, guida, coaching e tutoraggio degli ingegneri del software verso la fornitura tempestiva di software di alta qualità come una squadra
Promuovi iniziative interfunzionali in collaborazione con Prodotto, UX, Strategia e Supporto per sviluppare un prodotto mirato e di alta qualità (e ispirare il tuo team ad avviare in modo indipendente questa stessa collaborazione)
Forte esperienza nella creazione, gestione e scalabilità dei team Agile con responsabilità per le applicazioni ospitate in un ambiente Cloud
È richiesto molto più di 5 anni di esperienza di leadership con rapporti diretti
Esperienza di programmazione professionale di oltre 5 anni
Esperienza con lo sviluppo e il mantenimento di applicazioni basate su microservizi
È necessaria una forte esperienza di lavoro con DB relazionali o NoSQL
L’esperienza con Infrastructure as Code (IAC) e concetti Cloud (AWS, Azure, Docker) è preferibile

Adobe crede nell’assunzione del meglio. Siamo conosciuti per il nostro ambiente vivace, dinamico e gratificante in cui la realizzazione personale e professionale e il successo aziendale vanno di pari passo. Siamo orgogliosi di creare esperienze lavorative eccezionali, incoraggiando l’innovazione e il coinvolgimento con i nostri dipendenti, clienti e comunità. Ti invitiamo a scoprire cosa rende Adobe un ottimo posto dove lavorare.

Fai clic su questo link per provare A Day in the Life in Adobe: http://www.adobe.com/aboutadobe/careeropp/fma/dayinthelife/

Per candidarti alla posizione puoi utilizzare questo link

https://adobe.wd5.myworkdayjobs.com/en-US/external_experienced/job/Barcelona/Magento-Sr-Engineering-Manager–Order-Management_64699-1

In Adobe, sarai immerso in un ambiente di lavoro eccezionale, riconosciuto in tutto il mondo nelle liste delle migliori aziende. Sarai circondato da colleghi che si impegnano ad aiutarsi a vicenda crescendo attraverso il nostro esclusivo approccio Check-In, in cui il feedback continuo scorre liberamente.

Se stai cercando di avere un impatto, Adobe è il posto che fa per te. Scopri cosa dicono i nostri dipendenti delle loro esperienze lavorative sul blog Adobe Life ed esplora i vantaggi significativi che offriamo.

Adobe è un datore di lavoro di pari opportunità. Accogliamo e incoraggiamo la diversità sul posto di lavoro indipendentemente da razza, genere, religione, età, orientamento sessuale, identità di genere, disabilità o status di veterano.