I 5 lavori part time meglio pagati

Lavorare riuscendo a non sacrificare il proprio tempo libero è un sogno per ognuno di noi. Ma anche lavorare ed allo stesso tempo essere in grado di conciliare le incombenze domestiche e la gestione dei figli è per molti una chimera che sembra irraggiungibile. Il lavoro part time è la risposta a tutte queste necessità, ma molto spesso è visto con diffidenza perché sembra precludere a retribuzioni sufficienti. Anche le aziende non sono molto propense a questo tipo di contratto ed infatti la maggior parte dei lavori part time sono da gestire in totale autonomia. Vediamo però quali sono i 5 lavori che part time che salvano sia il tempo che il proprio conto in banca.

Farmacista
Sembrerà strano, ma tra le mansioni più richieste con orari parziali c’è quella del farmacista. Chiaramente si tratta di un lavoro dove è prevista una formazione accademica, e quindi delle competenze specifiche e comprovate, ma si possono guadagnare cifre che sfiorano i 55 EURO all’ora per svolgere questo impiego anche solo con contratti part time

Maestro di musica
Fare della propria passione un lavoro è senza dubbio il sogno di tutti. Se la passione in questione è la musica ecco che il lavoro di maestro in qualche scuola oppure in totale autonomia è senza dubbio un ottimo sistema che concilia tempo e retribuzione in maniera egregia. Potendo quindi programmare i corsi agli orari preferiti e potendo chiedere fino a 60 EURO all’ora per ogni studente nei casi migliori, la sintesi tra tempo impiegato e denaro ricevuto è conveniente.

Insegnante privato/Tutor studentesco
Proprio come nel caso del maestro di musica, anche l’insegnante privato può gestire il proprio tempo a piacimento riuscendo a trovare la giusta sintesi tra tempo impiegato e retribuzione oraria (che può arrivare a superare i 40 EURO all’ora). Inoltre la figura del tutor agli studi, applicabile soprattutto per studenti universitari che hanno difficoltà a superare gli esami, può avere retribuzioni ancora più alte.

Promoter
Non si direbbe secondo il sentire comune, ma il lavoro del promoter può essere redditizio e salva tempo. Infatti qui non si parla di part time orizzontale come per i lavori che impegnano quasi tutti i giorni, ma di part time verticale, cioè quei lavori che non richiedono lo svolgimento per tutto il giorno, ma su 3 o 4 giorni alla settimana. Un promoter che svolge questa mansione in centri commerciali o simili può arrivare a guadagnare fino ad 80 EURO al giorno a cui si dovranno aggiungere eventuali bonus per le vendite se previsti.

Mystery shopper
Sempre legato al mondo dei centri commerciali e della grande distribuzione il mystery shopper è quella figura che, fingendosi un cliente, entra in un negozio e simula il processo d’acquisto. Questo servizio serve per valutare la qualità del servizio all’interno dei punti vendita ed ogni missione nei vari negozi può essere retribuita fino a 50 EURO ciascuna, lasciando al lavoratore la libertà di gestire quante visite fare durante l’arco della giornata.

East Brother Light Station Bed & Breakfast cerca due custodi per il faro nella baia di San Francisco, La paga? 10,000 euro al mese

La East Brother Light Station Bed & Breakfast, una società senza fini di lucro, è alla ricerca di due Custodi per il faro di East Brother Light Station, un’isola nella Baia di San Francisco che ospita un faro costruito nel 1874.

Il faro è di proprietà della Guardia costiera degli Stati Uniti, ma è mantenuto per ad uso pubblico dalla società senza scopo di lucro East Brother Light Station Bed & Breakfast. Dal 1979, è stato gestito come uno dei più famosi ed esclusivi bed and breakfast della California. Il reddito derivante dalle operazioni viene utilizzato da un gruppo di volontari per mantenere gli edifici, che sono un punto di riferimento storico dello stato della California e sono elencati nel registro nazionale dei luoghi storici.

I candidati prescelti saranno una coppia, uno dei quali deve possedere una licenza per operatore di barca commerciale della Guardia costiera. Gestiranno la locanda di cinque stanze, servendo sia la cena che la colazione, oltre a fornire il servizio di traghetti per gli ospiti e tutti gli altri compiti dallo chef alla cameriera.

L’esperienza e la capacità culinaria di alta qualità saranno una qualifica fondamentale. La locanda è aperta quattro giorni su sette e l’isola è disponibile anche per l’uso quotidiano e per eventi speciali. I nuovi detentori inizieranno a metà aprile 2019, consentendo due settimane di formazione.

Il pagamento è in funzione delle capacita’ e del fatturato generato. Negli ultimi due anni, la media e’ stata di $ 130.000, in auomento.. Il risarcimento include un piano sanitario e alloggi sull’isola.

I candidati possono applicare seguento le informazioni pubblicate a questo indirizzo: http://www.ebls.org/about/keepers-search.html

I 10 lavori meno stressanti

Tutti sognano un lavoro meno stressante di quello che stanno effettivamente svolgendo, ma esistono davvero e quali sono i lavori meno stressanti e comunque ben pagati attualmente sul mercato?
Ecco 10 esempi di lavori poco stressanti

  1. DOCENTE UNIVERSITARIO
    Lavoro difficile da ottenere, ma una volta divenuti di ruolo, quello del docente universitario è un lavoro ben pagato e decisamente poco stressante
  2. DIETOLOGO O NUTRIZIONISTA
    Lavoro che richiede una preparazione adeguata ma che poi lascia enormi soddisfazioni in termini economici a fronte di uno stress tutto sommato molto limitato
  3. AUDIOLOGO
    Esattamente come per il dietologo la difficoltà principale sta nella preparazione, ma poi il lavoro è senza dubbio ben pagato e ben più rilassante di altre specialità, soprattutto se svolto privatamente
  4. ECOGRAFISTA
    Rimanendo sempre in ambito medico, anche la figura dell’ecografista non richiede uno stress eccessivo, non dovendosi prendere enormi responsabilità a fronte di uno stipendio sicuro e ben più che dignitoso.
  5. ARCHIVISTA MEDICO
    Sempre in ambito sanitario, che sembra davvero un’isola felice, la figura dell’archivista è tra le più rilassanti: è richiesto solo ordine e precisione e una limitatissima assunzione di responsabilità.
  6. PARRUCCHIERE
    Spostandoci d’ambito il parrucchiere è un altro lavoro, che se fatto bene, è ben pagato a fronte di un numero di clienti sempre modulabile secondo le esigenze di chi svolge la professione
  7. BIBLIOTECARIO
    Immerso nei libri e nel silenzio, il lavoro del bibliotecario è tra i più rilassanti che si possano desiderare, dove a fronte di uno stipendio sicuro, non è richiesta alcuna abilità o responsabilità particolare.
  8. SARTA
    Sulla falsa riga di quanto detto per il parrucchiere se fatto bene, questo è un lavoro che può essere pieno di soddisfazioni a fronte di uno stress limitato solo alle poche bizzarre richieste di clienti particolari.
  9. GIOIELLIERE
    Lavoro dove bastano poche vendite per assicurarsi un introito mensile adeguato che ha come unica controindicazione la possibilità di subire rapine.
  10. MAGAZZINIERE AUTISTA CARRELLI ELEVATORI
    Lavoro che può essere abbastanza ripetitivo ma che non richiede grande sforzo in termini di fatica sia fisica che mentale.

I 10 lavori più pagati in Italia

In momenti dove la crisi economica pesa sulle tasche di tutti, è utile guardarsi attorno per capire come aumentare i propri guadagni, e quindi cercare lavori che siano ad alta retribuzione. Senza considerare i lavori dei vip, come attori o calciatori, vediamo quali sono attualmente i 10 lavori più pagati in Italia.

  1. Medico
    Come prevedibile un medico, soprattutto se nella posizione di primario ospedaliero, arriva a guadagnare almeno 50.000 EURO all’anno
  2. Commercialista
    Quello del commercialista o esperto fiscale è un lavoro ben retribuito, sia esso svolto presso un’azienda oppure con il proprio studio. Lo stipendio medio si attesta sui 2500 EURO mensili.
  3. Notaio
    Quella del notaio è una figura professionale presente solo in Italia, e molto spesso si svolge in pratica su base ereditaria. Necessita comunque di una preparazione legale specifica, ma gli stipendi sono molto alti sulla media dei 50.000 EURO annui.
  4. Ingegnere settore oil & gas
    Figura molto specifica e richiesta dal mercato del lavoro, questa tipologia di ingegnere parte da uno stipendio base di 25.000 EURO annui a salire in base all’anzianità
  5. Food & beverage manager
    Solitamente è una figura che fa parte di grandi strutture alberghiere, ed è il responsabile di tutti i servizi di ristorazione. Lo stipendio annuo si aggira sui 40.000 EURO.
  6. Addetto alla dogana
    Un lavoro insospettabile sotto il profilo dei guadagni, ma che sta avendo una crescente importanza con il commercio mondiale. Si parte da una base di 25.000 EURO annui
  7. Traduttore ed interprete
    Con l’apertura verso le varie economie mondiali, la figura dell’interprete è divenuta sempre più importante. Tra le lingue più richieste dal mercato troviamo il cinese, l’arabo e il russo e lo stipendio medio non scende sotto i 30.000€ annuali.
  8. E-commerce manager
    Con la crescita degli acquisti on line cresce anche la retribuzione degli e-commerce manager, dei veri e propri direttori di negozi digitali. I loro guadagni possono arrivare fino a 80.000 EURO annui.
  9. Seo/sem Manager
    Legato a doppio filo alla crescita dell’economia digitale, la figura del seo/sem manager sta avendo sempre più successo e lo stipendio di 30.000 EURO annui è destinato a salire nei prossimi anni.
  10. Mobile developer
    In pratica lo sviluppatore di applicazioni per sistemi android e Ios ma non solo. Si parte con una base di 20.000 EURO all’anno ma si può velocemente arrivare almeno fino a 40.000 EURO se fatto in maniera eccellente.

I lavori che nessuno vuole fare anche se strapagati

Sembra incredibile a dirsi, ma anche in momenti in cui la disoccupazione galoppa e milioni di persone cercano un impiego, ci sono lavori che non trovano candidati e colloqui che rimango desolatamente deserti per assenza d’interesse. Molti esempi di questa tendenza si svolgono all’estero, dove forse la platea di chi cerca un impiego è maggiormente selettiva, ma anche in Italia non mancano i casi di studio.
E proprio dall’Italia partiamo, per vedere alcuni di questi lavori che nessuno vuole fare nonostante la retribuzione sia in alcuni casi molto allettante:

LAVORO IN ANTARTIDE
Nel 2017 il Miur (ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca) ha indetto un bando in cui si cercavano una grande varietà di figure professionali, dai tecnici informatici, ai medici fino agli elettricisti, con retribuzioni che potevano arrivare a 7000 EUR mensili. Il particolare che ha però scoraggiato chi cercava un impiego è il posto di lavoro: si trattava infatti di partecipare alla spedizione di ricerca in Antartide, e di trascorrere un anno intero alla stazione Concordia, posta proprio all’estremo sud del pianeta. Il bando si è malinconicamente concluso nel giugno del 2017 con un eloquente zero alla casella dei candidati.

MEDICO IN NUOVA ZELANDA
Non solo in Italia ma anche nell’emisfero australe capita che qualche lavoro ben pagato venga inopinatamente snobbato: è quello che è successo in Nuova Zelanda e più precisamente nel piccolo paesino di Tokoroa, che conta appena 14.000 abitanti. Il medico del paese ha pubblicato un annuncio per trovare qualche professionista interessato a lavorare nella clinica della zona. Le condizioni erano ben più che vantaggiose: stipendio corposo di 244.000 EUR annuali, week end liberi, nessun turno di notte e la bellezza di 12 settimane di vacanze all’anno. Purtroppo per due anni la ricerca è stata vana, in quanto il posto è giudicato da tutti gli interessati troppo isolato, senza attività sociali o scuole, e con una scarsissima copertura della rete internet.

SELEZIONATORE DI PULCINI
Succede in Gran Bretagna, dove un’impresa offre un lavoro ben retribuito, nell’ordine dei 55.000 EUR all’anno. Con uno stipendio così alto sembra quasi impossibile che la ricerca sia andata male per assenza di candidati ma il motivo è semplice: si tratta infatti di un lavoro molto particolare in cui bisogna sostanzialmente dividere i pulcini femmina da quelli maschi, che varranno poi destinati al macello. Oltre alle remore morali che si possono affrontare svolgendo un simile impiego, la difficoltà di reclutamento è data anche dalla dura formazione a cui è sottoposto ogni addetto, che deve avere una percentuale di riconoscimento del sesso dei pulcini vicina al 100%.